Calciomercato Juventus: Poli arriva e va a Firenze, il punto su Destro e Del Piero | JMania

Calciomercato Juventus: Poli arriva e va a Firenze, il punto su Destro e Del Piero

Calciomercato Juventus: Poli arriva e va a Firenze, il punto su Destro e Del Piero

TORINO.  Fabio Paratici era stato lungimirante, sapeva che quel ragazzo reclutato a 17 anni per la Samp sarebbe diventato un giocatore-chiave. Il ds bianconero forse non si aspettava che il centrocampista scoperto a Treviso sarebbe tornato sotto la sua attenzione dopo il trasferimento all’Inter. Ma il mancato riscatto da parte interista ha riportato la Juve …

TORINO.  Fabio Paratici era stato lungimirante, sapeva che quel ragazzo reclutato a 17 anni per la Samp sarebbe diventato un giocatore-chiave. Il ds bianconero forse non si aspettava che il centrocampista scoperto a Treviso sarebbe tornato sotto la sua attenzione dopo il trasferimento all’Inter. Ma il mancato riscatto da parte interista ha riportato la Juve su Andrea Poli. Il gioiellino potrebbe tornare utile anche come contropartita nell’affare Jovetic, ma non è detto.

COMPROPRIETÀ – Poli nei giorni scorsi ha declinato l’offerta del Napoli, mentre invece gradirebbe (e molto) l’ipotesi bianconera. Parallelamente alla trattativa per Jovetic, la Juve sta approfondendo i contatti per il centrocampista non tralasciando alcuna ipotesi futura.

INGAGGIO – L’idea è alquanto nota: Sampdoria e Juve trattano la comproprietà (nell’operazione potrebbe rientrare il giovane Bouy), e i bianconeri utilizzerebbero la propria metà di Poli nella eventuale trattativa con la Fiorentina. Un’operazione che nelle intenzioni del club campione d’Italia potrebbe andare ad abbassare la richiesta viola per Jovetic. Poli è gradito ai toscani,   sia come ingaggio che come profilo di calciatore.

CAPITOLO DESTRO – Secondo la Gazzetta, L’attaccante Senese aspetta con ansia di conoscere il proprio futuro ed è probabile che nella giornata di oggi si possa arrivare alla conclusione della telenovela che lo riguarda. Inter e Milan si sono fatte da parte, restano solo Roma e Juve. La Juve offre un quadriennale da 1,7 milioni più bonus a stagione; quinquennale da 1,3 a scalare fino ai 2 l’offerta giallorossa. Preziosi ha già un accordo con la Roma che oggi conta di avere la firma del giocatore. A quel punto verrebbe formalizzata anche l’intesa tra i club che prevede 5 milioni per il prestito e 7 per il riscatto obbligatorio, la metà di Verre e Piscitella e uno sconto sull’ingaggio di Borriello. Con la Juve, invece, la modalità di pagamento è tutta da definire. Resta da capire quale sia la reale volontà del giocatore il quale, una volta appresa la serietà dell’interesse dei bianconeri, sembra stia avendo un ripensamento sulla Roma.

ALESSANDRO DEL PIERO – Nelle ultime ore si è riaccesa la casella Muang Thong United: il fratello agente di Alex, Stefano, dovrebbe volare in Thailandia per impostare la trattativa con il club asiatico che offre all’ex capitano della Juventus un biennale da 5 milioni netti a stagione. Del Piero continua a preferire gli Stati Uniti, ma da Los Angeles e New York non sono arrivate offerte e le altre proposte dalla Major League non lo convincono.

14 commenti

  1. Ma cribbio santo,con 25 milioni ti prendi lewandoski o dzeko o van persie e marotta ancora tergiversa,continua da aspettare che poi ci confezioni quella pippa di pazzini.Ci vuole un bomber di caratura internazionale o di talento nettamente superiore ai vari pazzini,matri,quagliarella,destro sinistro centro ecc…………………….

  2. @Manuel, @ArPharazon

    per me avete ragione entrambi.
    Nel senso, Manuel fa un discorso per come stanno le cose oggi, ArPharazon lo fa per come DOVREBBERO essere le cose.
    Nel calcio italiano attuale le cose funzionano come dice Manuel, purtroppo, ma piacerebbe anche a me vedere giovani lanciati con più coraggio, senza bruciarli dopo un errore, inseriti fin dalla primavera in un sistema di gioco che non conosca soluzioni di continuità nel passaggio dalla primavera stessa alla prima squadra.
    Ciò sarebbe funzionale se si permettesse alle primavere di svolgere campionati professionistici, come in Spagna insomma. In quel caso il giovane non sarebbe più lo “sbarbo senza esperienza” ma un giovane che si è già fatto un mazzo tanto con le varie vecchie volpi della serie B.

    Ma no, in italia si pretende come sempre di salvare capra e cavoli…

    Ora, Conte avrà il coraggio di puntare seriamente su Marrone e Masi?

  3. Fossi in Del Piero andrai in Giappone per giocarmi la Champions Asiatica e provare a essere prossimo anno nel campionato mondiale per club.

  4. @Manuel le mie sono pure “impressioni” soggettive,di oggettivo c’è relativamente poco(purtroppo)e cioè Gabbiadini in 14 presenze con la Nazionale U21 ha fatto ben 10 gol;Boakye al suo primo anno da “quasi” titolare in B all’età di soli 18 aa ha fatto 10(gol vs Vicenza da manuale del calcio!)in un campionato che non è così poco competitivo come lo si vuole dipingere;Immobile è stato capocannoniere di B(bellisimo il gol contro il Gubbio,replicato poi da Cristiano Ronaldo 🙂 ).Tali impressioni,del tutto personali,spesso scaturiscono da giocate estemporanee e spesso isolate,che almeno per me,mi fanno capire quanto un giocatore può essere forte.Per semplificare certe cose se sei scarso non le fai.
    Detto ciò,premesso che sono solo e soltanto un amatore di questo sport e non mi voglio assolutamente atteggiare a “maestro del calcio”,la tua opinione riguardo il fatto che l’età non conti(io ci aggiungo anche la nazionalità)secondo me è completamente fuori dalla realtà:il campionato italiano è,tra i più importanti,quello con l’età media più alta,ha una percentuale di stranieri che è del 52% e ogni tre giocatori esordienti in A due sono stranieri(fonte Gazzetta),infatti è un calcio sul viale del tramonto se non cambiano le cose diventerà un campionato “periferico” rispetto a Spagna,Inghilterra e soprattutto Germania.In Italia se hai meno di 20 aa nel pallone non sei nessuno,invece all’estero c’è chi spende 12 mln per Verratti e 14mln per Borini,di cui uno giocava in B e l’altro faceva la riserva,ed una è il Psg che si compra Ibra e Thaigo l’altra è il Liverpool,mica squadrette!Saranno grandi giocatori?Chi lo sa,io penso di sì,ma io non faccio mica il “dirigente” di calcio,non è il mio lavoro,ma certo che mi fa un pò specie vedere partire questi giocatori di “prospettiva” per poi veder giocare in Italia autentiche ciofeche che non sanno neanche cos’è un pallone solo perchè più maturi(per non dire marci)o perchè stranieri.Poi se per te essere un ottimo giocatore meritevole di una grande squadra significa che devi aver fatto almeno 100 presenze in A e devi aver segnato almeno in almeno due o tre stagioni dai 50 ai 60 gol io ti dico “ti piace vincere facile”.
    Solo un esempio e mi taccio,cito Marchisio:”Io ringrazio Calciopoli, perché se non ci fosse stata sarei arrivato molto dopo”.Marchisio credo che converrai con me è un campione,un leader nella Juventus,nato e cresciuto a pane e Juve,e credo possa essere annoverato tra i primi dieci centrocampisti al Mondo.Marchisio ha raggiunto il picco di carriera quest’anno all’età di 26 aa(classe ’86),dopo aver fatto gavetta nell’Empoli e poi nella Juventus in cui gioca dal 2008 collezzionando 120 presenze.
    Per fare un paragone Andres Iniesta ha 28 aa(classe ’84)ha collezionato ben 270 presenze(più del doppio!) col Barcellona e non si è mai mosso da lì.Tu mi ribatterai ma è Iniesta che paragoni mi fai,è il più forte centrocampista al Mondo,vero ma chi è che ha giocato in questi a centrocampo nella Juventus?Felipe Melo,Poulsen,Tiago,Almiron,Sissoko giocatori che evidentemente sono stati di gran lunga superiori a Marchisio e del calibro di Iniesta…ops!
    In Italia siamo preistoria!

  5. ArPharazon in prospettiva posso essere d’accordo con te.

    Ma ora… mi spieghi perfavore (uscendo da un contesto puramente soggettivo) sulla base di cosa li consideri grandi giocatori?

    Conta poco o nulla che non abbiano giocato in serie A? per chi?

    Allora che ce ne facciamo dei giocatori di A… per quale motivo cerchiamo una punta prolifica all estero?

    Dai su… cerchiamo di essere obiettivi. Anche a me piace Masi per quel che gli ho visto fare nel trofeo tim ma da qui a promuoverlo in rosa ce ne corre…

    D’accordo o son bravi o non son bravi l’età non c’entra Ma tui ci andresti in champions con Gabbaidini, Immobile, boakye, Destro e….. uno della tua lunga lista? Onestamente…

    Poi la mia è solo un’opinione e ci mancherebbe, tifiamo tutti per la juve.

  6. @Manuel Boakye,Gabbiadini e Immobile sono tre grandi giocatori e il prossimo anno ce ne accorgeremo,significa poco o nulla che non abbiano giocato in serie A(in Italia ormai è un “classico”),potrei fare un elenco lungo una pagina di giocatori che si meriterebbero di giocare in A come titolari e passano il loro tempo fra tribuna quando va bene o nelle serie inferiori.

  7. L’ideale sarebbe affiancare un giovane di ottime prospettive, come potrebbe essere lo stesso Destro, ad un attaccante di sicuro rendimento. Penso che per motivi diversi ormai non si possa andar lontani da una rosa che preveda Van Persie, Suarez e Jovetic. RVP rappresenta il bomber affidabile, che fa gol e che costringe le difese avversarie alla massima concentrazione; inoltre gioca molto di sponda e qui Vucinic (o anche Giovinco) ne potrebbero beneficiare molto. Jovetic è molto persuasivo, gia compagno di Vucinic in nazionale ed ormai capace di quel ruolo da “9” moderno che in molti gli ricoscono; bravo in area ma anche molto talentuoso nell’impostazione dell’azione d’attacco. Suarez, a parer mio, è il classico “crack”; ha un carattere difficile, ma credo che se inserito in modo appropriato potrebbe essere una sorpresa molto lieta. Ha doti tecniche fuori dal comune e gioca stupendamente palla a terra. In questo momento è forse il più raggiungibile.

  8. Gabbiadini ha giocato pochissimo in serie A, Boakye anche meno di Gabbiadini.

    Su Destro sono d’accordo, non ce ne facciamo nulla Meglio un ottimo attaccante e stop. Non Jovetic più Destro pubblicizzato tanto e bene dagli operatori di mercato e dal suo agente.

  9. @a147 se Van Persie si accontenta di una Panda o una Grande Punto in comodato d’uso allora potrebbe arrivare pure lui.

    Se ci riescono prendono Jovetic,ed il fatto che si parli di Poli è un segnale positivo,se arrivasse Destro io mi incomincierei a preoccupare seriamente.Poi francamente non riesco a capire cosa ci dobbiamo fare con Destro quando la Juventus ha già in mano Immobile Gabbiadini e Boakye,che ritengo tutti superiori a Destro.Boh…

  10. secondo me arriverà jovetic con matri al milan e alla fine arriverà van persie alle condizioni della juventus.. sogno son desto..:D

  11. @ju30doc come fai a credere veramente che Cavani potrebbe arrivare alla juve in virtù delle dichiarazioni prima di marotta e poi di de laurentiis ?

  12. Jovetic e pure destro non mi farebbe schifo…..forza juve

  13. Destro preferisco che stia lontano da Torino.WE WANT Jo!

  14. per me arriverà uno tra Jojo,Suarez e Cavani il resto delle notizie è fuffà

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi