Calciomercato Juventus, per Krasic rimane la speranza Zenit, Del Piero potrebbe restare | JMania

Calciomercato Juventus, per Krasic rimane la speranza Zenit, Del Piero potrebbe restare

Calciomercato Juventus, per Krasic rimane la speranza Zenit, Del Piero potrebbe restare

E’ sfumato allo scoccare della mezzanotte il trasferimento di Milos Krasic al Tottenham: come annunciato dallo stesso manager dei londinesi Harry Redknapp, e riportato dal sito ufficiale della BBC, il nodo è stata la formula del trasferimento: il Tottenham ha tentato a lungo di acquisire Milos Krasic con la formula del prestito con diritto di …

E’ sfumato allo scoccare della mezzanotte il trasferimento di Milos Krasic al Tottenham: come annunciato dallo stesso manager dei londinesi Harry Redknapp, e riportato dal sito ufficiale della BBC, il nodo è stata la formula del trasferimento: il Tottenham ha tentato a lungo di acquisire Milos Krasic con la formula del prestito con diritto di riscatto, ma la Juventus era disposta a cederlo solo a titolo definitivo. Ora per Krasic non rimane che la finestra di mercato russo che durerà fino a fine febbraio: lo Zenit di Spalletti, nei giorni scorsi si è fatto vivo per l’ala serba e nei prossimi giorni potrebbero essere degli aggiornamenti tra le parti. In caso negativo, Krasi rimarrà alla Juventus fino a giugno con il forte rischio di ulteriore deprezzamento visto che il tecnico bianconero Conte lo relega spesso ai margini della rosa.
Novità anche dal fronte Del Piero. Claudio Pasqualin ex agente del numero 10 della Juventus non è convinto ci sarà davvero l’addio a fine stagione. Ecco quanto dichiarato dal noto procuratore ieri sera ai microfoni di ‘Sportitalia’:

“L’annunciato addio di Del Piero? Ma io dico che questo addio è temporaneo, non è affatto definitivo. E siccome è delle persone intelligenti ricredersi e tornare sui propri passi, credo che il presidente Agnelli potrebbe anche ritornare sui suoi passi. Io all’epoca ero testimone delle offerte di Barcellona e Manchester United, per citare due squadre, che si erano fatte avanti per Alessandro, ma la sua juventinità era comunque conclamata. E dato anche il suo rendimento, tutte le volte che è chiamato in causa, io non escludere che possa continuare in campo con la Juventus”.

13 commenti

  1. Ma poi Vidal si rivela un mostro da non poter tenere in panca”. Su questo non sono affatto d’accordo
    appoggio la direzione

  2. buon pomeriggio a tutti, non sono d’accordo con quanti dicono che Krasic deve essere tenuto. Lui non rientra negli schemi tattici di Conte. Secondo il mio parere si è perso una occasione per approfittare dell’acquisto di Bale dal Tottenham ( centrcampista esterno sinistro del tottenham quello che da solo ha eliminato l’inter dalla cdc l’anno scorso), che aveva chiesto il prestito di Krasic si poteva approfittare di chiedere una opzione sulla futura vendita di tale campione. Questo acquisto ci farebbe fare un effettivo salto di qualità, perchè è forte e perchè si adatta benissimo agli schemi di conte. ciao a tutti i fratelli bianconeri…….maiella bianconera

  3. [email protected]

    walcott e peggio di elia….

    pepe e piu completo ed italiano….il giocatore classico italiano all’occorrenza sa fare tutto anche a discapito di non fare niente di ottimo ma fanno il compitino se necessario….

    elia ha tecnica ma solo quella….

    comunque lo proverei in coppa italia….

    krasic da vendere anche a 5-10 millioni con bonucci….se ci prendiamo 15 millioni sono contento….

  4. Milos ha bisogno di spazi, praterie.
    Per fortuna la Juve quest’ anno li sta divorando gli spazi aggredendo sempre l’avversario ed occupando tutte le caselle in campo, non si può andare a caccia di passerotti con un cannone ne si può puntare un rinoceronte con una fionda, semplicemente non adeguato al nostro gioco.
    Peccato perchè sinceramente credo che Krasic abbia sempre dato tutto per onorare una maglia che ha voluto fortemente, e se andasse allo Zenit per una cifra congrua sarei felice prima per lui che per noi.

  5. a chemist
    Perché non schiera Elia al posto di Pepe?
    non sono un grande estimatore di Pepe (ha due piedi peggio dei miei), ma quest’ultimo serve molto di più alla causa bianconera.

    in definitiva credo che Elia non sappia coprire come Pepe e non sia un mostro come Walcott.

    credo anche che Conte imparerà che per la champions servono autentici BIG e non ottimi gregari “tuttofare”… in fondo lui aveva in squadra giocatori come Zidane che sapevano cambiare il gioco e la squadra!

  6. [email protected]

    lasciamo stare del piero che ormai e una riserva….vidal se non impara a stare piu dietro e non la smette di agire da centrocampista avanzato finira in panchina…..

    se arriva nainggolan gli togliera il posto….non il nainggolan contro il milan….

  7. Se vinciamo lo scudetto Del Piero deve rimanere eccome …… anche perchè non mi sembra che la società abbia ancora preso un top player per sostituirlo… se è vero che costa 1 milione …. si può dire che sia il miglior acquisto dell’era Marotta

  8. @ RedazioneJM intendevo riferirmi alle parole di Conte che ha detto che tenere uno di quei 3 in panchina gli dava un dolore al cuore (non proprio citazione, ma ha usato queste parole). E poi credo che il suo lavoro lo stia facendo bene, anche se può e deve migliorare; di certo attualmente è più incisivo di Krasic.

    La lingua è importante perchè se Conte spiega per filo e per segno ogni cosa sulla posizione in campo, su come ci si deve comportare, se non lo capisci è un problema. Certo dopo un anno e mezzo mi viene difficile pensare che non l’abbia imparato; probabilmente ha bisogno di sentire la fiducia in maniera forte per poter rendere al meglio, ed è per questo che sto anno non fa molto di buono. Sarei stato d’accordo a darlo in prestito con diritto di riscatto, magari riprendeva il suo valore, la forma e poteva tornarci utile l’anno prossimo…vedremo che valutazioni farà la società

  9. Io Krasic l’avrei dato in prestito oneroso con diritto di riscatto, visto che quello di quest’anno non è neanche parente con il Krasic dell’anno scorso, sicuramente dovuto anche ai pochi minuti giocati.

    Spero che il nostro capitano rimanga ancora un altro anno a giocare e poi in dirigenza. Ha la maglia tatuata addosso. Quando gioca sembra avere dieci anni in meno e la grinta che vuole il nostro mister, si sente in forma quindi capisco la sua voglia di giocare con continuità. Nonostante le panchine collezionate, mai una smorfia, una contestazione e quando entra è sempre lo stesso! C’aveva già abituato a questo nella gestione Capello. Comunque vada, ALEX…COME TE NESSUNO MAI!!!

  10. Quest’anno Krasic e’ stato utilizzato in campionato 2-3 volte, per pochi minuti. In una di queste ha pure segnato un gol. Milos e’ una delle ali migliori in Europa e l’anno scorso l’ha dimostrato. Che c’entra se non parla l’italiano? (a me tra l’altro non risulta). Mica per giocare a calcio, serve sapere una lingua. Nel frattempo Conte fa giocare spesso Giaccherini, Pepe e Estegaribbia: discreti giocatori per carità, ma cosa hanno fatto di cosi’ sconvolgente? Mandare via Krasic sarà un grave errore, in ottica Champions, va recuperato facendolo giocare dal primo minuto alcune gare. Uguale discorso per Del Piero: come si puo’ tenere in panchina un giocatore cosi’, va fatto giocare almeno mezz’ora,piange il cuore vedere la bandiera della società trattata a pesci in faccia. Quando gioca, incide (come contro la Roma, anche se per pochi minuti. La sua esperienza internazionale e quella di Krasic vanno mantenute per il prossimo anno

  11. “Ma poi Vidal si rivela un mostro da non poter tenere in panca”. Su questo non sono affatto d’accordo.

  12. Non capisco perchè ci si lamenti sempre…ok Krasic non sta rendendo come dovrebbe, non ha imparato l’italiano (a quanto pare) e Conte dal canto suo non gli è molto venuto incontro (più o meno giustamente a seconda del punto di vista) non permettendo a Vucinic di parlargli in serbo. Chiaro che Krasic avvrebbe dovuto fare di più per imparare l’italiano, quindi molte responsabilità sono sue. Se lo avesse fatto e Conte fosse rimasto sul 4-2-4 sarebbe stato molto utile.

    Capitolo Elia e ali comprate in estate. Arriva Conte che usa il 4-2-4 quindi gli servono le ali. almeno 4 di alto livello visto il lavoro sfiancante che devono fare. La società li compra: Elia, Giak, Estigarribia, rimane Krasic. Se si fosse continuato con il 4-2-4 sarebbero stati tutti utilizzati a turno. Ma poi Vidal si rivela un mostro da non poter tenere in panca, Marchisio è cresciuto a dismisura e c’è anche Pirlo che con due ruba-palloni accanto può dedicarsi maggiormente alla regia. Allora si passa al 4-3-3. Vogliamo quindi smettere di dire che Elia è stato comprato e si lascia a marcire perchè l’ha voluto Marotta e non Conte? Che sono stati 10 mln sprecati? Elia è forte, ma il cambio di modulo restringe le possibilità di vederlo in campo per quest’anno. Se fosse bravo, perchè ha dimostrato grandi capacità quando ha giocato, a stare nel 3 dell’attacco, l’anno prossimo sarà utilissimo avendo (come si spera) tre competizioni in cui gareggiare. Quindi tenendo conto di come Conte sappia gestire i giovani, un esempio è Estigarribia, se lui continua ad integrarsi negli schemi e nella squadra, l’anno prossimo avremo un’arma in più per le competizioni! Visto anche che Conte schiera spesso il 3-5-2 che diventa facilmente un 3-3-4.

    Capitolo Del Piero, che poi è l’argomento di questo articolo. Spero rimanga. Non ce la farei a vederlo con un’altra maglia anche se in USA. Uno come lui deve giocare fino all’ultima partita, prima di appendere le scarpe al chiodo. Ciò non significa che deve giocare sempre, ma l’hanno prossimo c’è la Champion’s (si spera) e lui potrà esserci molto utile! Sia come qualità che come esperienza. Ok non è il Del Piero che corre a tutto campo, ma le sue giocate sono sempre possibili soluzioni nelle partite. Quindi spero rimanga, omaggiandolo anche di altre partecipazioni alla Coppa all’interno del nostro stadio…poi magari starà a lui decidere se ritirarsi dal campo a fine anno…ma spero vivamente che rimanga!

  13. Caro Presidente Agnelli, dopo aver “sistemato” la gestione tecnico-tattica della Juve, Le suggerisco di rivedere la gestione sportiva e del mercato.

    Krasic è un esempio: lo hanno voluto Marotta e Del Neri, nell’estate 2011 non è mai rientrato tra i preferiti di Conte, non si è voluto cederlo e adesso ce lo teniamo con un Grave Deprezzamento.

    E non mi venite a dire che i vari Amauri, Iaquinta, Trezeguet, ecc., sono i residui della precedente gestione!!!!!!
    Marotta tra qualche anno continuerà a collezionare “casi bloccati” come quelli di sua iniziativa: Krasic, Elia, Motta, Grosso, Toni, Martinez, Lanzafame, Ziegler, Pazienza

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi