Calciomercato Juventus: tutti i giovani nel mirino dei bianconeri | JMania

Calciomercato Juventus: tutti i giovani nel mirino dei bianconeri

Calciomercato Juventus: tutti i giovani nel mirino dei bianconeri

Dopo aver bloccato il promettentissimo giovane Domenico Berardi, gioiellino del Sassuolo, la Juventus non si ferma e continua a progettare la “cantera bianconera”. Come ha ricordato di recente il coordinatore dell’area tecnica, Fabio Paratici , ci sono trenta scout in giro per il mondo che visionano quasi 2.500 gare all’anno per la Juve. Ecco perché …

giovani-juveDopo aver bloccato il promettentissimo giovane Domenico Berardi, gioiellino del Sassuolo, la Juventus non si ferma e continua a progettare la “cantera bianconera”. Come ha ricordato di recente il coordinatore dell’area tecnica, Fabio Paratici , ci sono trenta scout in giro per il mondo che visionano quasi 2.500 gare all’anno per la Juve. Ecco perché quello del talento calabrese non sarà l’ultimo colpo ‘giovane’ dei bianconeri: piace tantissimo il sedicenne Marko Dabro, stellina croata del Cibalia e dell’Under 17, che segna valanghe di gol e piace anche a Chelsea e Liverpool. La Juventus ha già fatto una prima offerta di 600.000 euro, ma il club croato spara alto: vuole 2 milioni di euro.

Monitorato da tempo anche Mateo Kovacic, diciottenne centrocampista offensivo della Dinamo Zagabria. Sempre della Dinamo si tiene d’occhio Alen Halilovic, sedicenne che ha già esordito in Europa e che ha attirato le mire di Manchester United e Real Madrid. Dalla Repubblica ceka, invece, dovrebbe arrivare il nuovo Nedved, Roman Macek, esterno destro classe ’97 dell’Fc Fastav. Dopo essere stato a Torino per un provino, il ragazzo ha dichiarato: “Nedved? Mi ha chiesto se avessi bisogno di qualcosa. Abbiamo parlato, è stato un bell’incontro. Ho assistito alla partita Juventus-Napoli. Il tifo è qualcosa di incredibile. È stata un’esperienza fantastica, la Juve è come una grande famiglia. C’è anche la scuola collegata con la struttura di allenamento, ci sono persone fantastiche, si mangia bene. Tutti mi hanno accolto benissimo”.

In Serbia si fa attenzione a due baby del Partizan Belgrado. Lazar Markovic, che ha già giocato in Europa League contro l’Inter e che pare indirizzato verso il Benfica. L’altro è Aleksandar Mitrovic, 18 anni. Dell’Anderlecht, poi, viene tenuto d’occhio Dennis Praet, centrocampista del ’94 già seguito dal Milan. In Francia 007 bianconeri riportano buone relazioni su Zakarie Labidi (17 anni),centrocampista offensivo e seconda punta.

In Brasile i bianconeri sono vicini a chiudere per Matheus Doria del Botafogo, ma nel mirino c’è anche Bruno Mendes, attaccante sempre dei bianconeri carioca. Dall’Universidad Catolica, potrebbe infine arrivare il bomber Nicolas Castillo, 19 anni, nel mirino da tempo di Milan, Inter, Napoli e Udinese. Sempre in Cile si tiene d’occhio Igor Lichnovsky, difensore con papà austriaco e nonno sloveno, quindi con un passaporto comunitario pronto.

17 commenti

  1. Io credo che alla lunga chi ci ha guadagnato a fare il cambio di 1/2 Immobile con 1/2 Boakye sia proprio la Juve.
    1. Hai il controllo su 50% di un giovane interesante.
    2. Personalmente Boakye e meglio di Immobile.

  2. Enrico, farsi delle domande è più che legittimo, ragionare e pensare a come avrebbe potuto operare la società pure.

    Io mi riferisco a chi scrive “sarebbe il colmo perdere il campionato”…

    Oppure “ma non è meglio riprenderci Boakye, Leali ecc ecc”.

    Ma scusate, fino a 2 settimane fa eravate tutti felici e contenti (escluso l’acquisto di un vero bomber, in quello siamo tutti d’accordo) ed ora per 1 sconfitta ed 1 pareggio rivoluzionereste tutto o parlate addirittura della possibilità di perdere il campionato?

    Il tuo discorso è corretto Enrico, anche a mio avviso le risorse potevano essere gestite meglio.

    L’operazione Giovinco è stata ridicola ad esempio.

  3. Io personalmente son contentissimo della rosa della Juventus ma amo pormi delle domande per capire od almeno tentare di capire alcune cose: ad esempio,arrivato a Torino con il placet di Conte (e questo mi basta!) se NON avessimo riscattato Giovinco avremmo “costretto” il Parma ad acquistarlo per almeno 7/8 mln (11 per l ametà mi pare esagerato…), quindi, avremmo avuto circa 18 mln (gli 11 risparmiati ed i 7/8 incassati dal Parma) ed avremmo potuto provare a prendere Soldado del Valencia! Se a questi 18 mln ipotetici avessimoo aggiunto quanto speso per la metà del talentuoso Gabbiadini (avendo già in mano Immobile e Boakye), ossia 5.5 mln, saremmo giunti a circa 23/24 mln di euro…davvero con questi denari nel mondo non vi era un calciatore di alto livello degno della Juventus? Io faccio qualche nome…il citato Soldado, Demba Ba (ora al Chelsea), il tedesco Schurle…non mi pare poco.

  4. Ma per quale motivo siete tutti così accaniti, critici e sfiduciati verso la rosa della Juventus?

    Bastano 1 sconfitta ed 1 pareggio (nel campo del Parma IMBATTUTO) a farvi pensare che la squadra faccia pena?

  5. Scommettiamo Ziegler in prestito gratuito al Genoa?

  6. Prestiamo Marotta o cediamone la metà con obbligo di riscatto a chiunque se lo voglia accollare.

  7. Marotta con queste comproprietà ha veramente rotto, è la seconda volta che viene infinocchiato.

    Prima con giovinco al Parma venduto per 4 ml del metà del cartellino e successivamente riacquistato a 11 ml.

    Ora con immobile con il genoa , quando smetterà di farsi incu..are ? Perchè non lo manda in prestito, così oltre all’ingaggio non sperpera i soldi.

  8. Siamo sinceri, alla Juventus i giovani che si sono affermati subito son stati rari ed erano dei fuoriclasse inseriti in un squadra rodata e vincente (Scirea, Cabrini, il povero Fortunato, Del Piero). I giovani devono crescere in un ambiente che li valorizzi e sappia farli giocare con continuità! Per questo le comproprietà ed i prestiti valorizzanti vanno benissimo. Non vedo, infatti, la ragione per cui Genoa e Bologna dovrebbero indebolirsi e, magari retrocedere, per far un favore alla Juventus?! Dobbiamo noi esser capaci di trovare soluzioni alternative valide ed efficaci e non i soliti tappabuchi! Non mi si dica che nel mondo non ci sono calciatori affidabili pronti subito…sarebbe una bugia enorme. Attaccanti affidabili ce ne sono anche in Italia: Gomez del Catania è ottimo, ad esempio. Gameiro del PSG pure…In difesa, Bocchetti sarebbe stato eccellente ma servono i denari che noi, purtroppo, abbiam speso un poco male ed un poco siam stati pure sfortunati perché abbiamo svincolato Lucio ed acquistato Peluso a causa dell’infortunio di Chiellini (in allenamento!!!)…poi, Marotta, un colpo potrebbe anche metterlo a segno, sarebbe ora…

  9. capitan sparrow

    Ottima grafica del sito. Grazie per il vostro lavoro e per il tempo che dedicate al sito.

  10. Questo significa non dar fiducia ai giovani (quelli bravi ovviamente…). Quando Immobile esordì in prima squadra nella Juve di Ferrara, si vedeva subito che aveva i movimenti giusti e d era una spanna sopra Amauri (non che ci volesse molto). Però si preferì farlo “maturare ” altrove. E così pure per altri giocatori. Qualcuno sa dirmi se, per esempio, un Sorensen o un Ekdal o un Boakye avrebbero sfigurato in questa Juventus??? O se un Masi non avrebbe fatto comodo? Vorrei tanto chiedere a Marotta se spendere 2 milioni in più rispetto alla sua offerta per Verratti avrebbe portato al dissesto finanziario? Forse è stato meglio investire per Peluso o Padoin?????? Vedo tempi duri per il proseguo del campionato e della Champions….

  11. Ci scusiamo, abbiate pazienza oggi
    entro domani sarà completato 😀

  12. ѕσυтн-ραяк

    Complimenti per il sito. 😀

  13. Ribadisco il concetto di Claudio…
    I giovani,e non solo loro, per venire a giocare alla Juventus farebbero la fila… Padoin,Peluso,Giaccherini, per dirne qualcuno
    ma anche molti altri come gli ultimi acquisti Asamoah e Isla…o anche Matri , per tutti loro arrivare alla Juventus è stato come vincere il superenalotto.

    Invece cosa fà Marotta …li paga più di quello che valgono ,e per vendere invece abbassa il prezzi, per fare questo non serve di certo un gran Manager.

    poi c’è il paradosso incredibile dei prestiti ..Giovinco per riportarlo a Torino hai pagato 11 milioni, al Bologna hai dato Pazienza e Gabbiadini….e se ti serve il giocatore non te lo rendono , ma allora non li prestare neanche dico io.

    Sul bilancio inoltre ancora gravano i costi degli anni recenti nei quali si è speso e vinto nulla e il costo delle costruzioni stadio e museo che prima di dare i frutti vanno amortizzati.
    Ad Andrea Agnelli,Conte e a tutta la squadra và il merito di aver vinto e di essere tornati ai massimi livelli che non è poi così facile, ma sulla gestione dei cartellini e anche del parco calciatori c’è davvero ancora tanto da migliorare.

  14. capitan sparrow

    Facciamo un esempio: prendiamo Dabro a 2 milioni di Euro, poi lo diamo in comproprietà a Preziosi per un milione di Euro; il ragazzo fa bene nel Genoa, così l’anno successivo dovremo pagargli 5 milioni per riscattare la comproprietà. L’alternativa è prestarlo in serie B per fargli fare panchina e vederlo tornare demotivato e sfiduciato……

  15. il fatto è che a fare affari con Preziosi ci perdi sempre… ovviamente questo marotta deve ancora capirlo…

  16. ma non e meglio riprenderci sorensem immobile bouy masi boakye leali

  17. …..si….si vanno bene tutti i nomi segnalati, di cui sopra, per presuppore di poter godere di un futuro radioso……ma stando al presente, sarebbe il colmo perdere un campionato per non aver voluto “sforare” un budget che permette un unico acquisto(…Peluso).
    Ma allora la soc. Juventus cosa è?….Lo stadio nuovo….il Museo nuovo…le 30 stelle…ma che ” balle ” sono, se poi non si riesce a portare all’ovile un Ciro Immobile, ( che era già nostro…..) ma il sig. Marotta lo è…o lo fà.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi