Juventus news: Agnelli sogna Ibrahimovic-Jovetic | JMania

Juventus news: Agnelli sogna Ibrahimovic-Jovetic

Juventus news: Agnelli sogna Ibrahimovic-Jovetic

C’è sempre lui in cima ai desideri di mercato della Juve. Stevan Jovetic è un pallino della dirigenza bianconera. Viene ritenuto da tempo ormai come uno dei giocatori in grado di far compiere quel salto di qualità che tutti vogliono in avanti. La trattativa per portare il talento montenegrino è impervia e tutta in salita …

zlatan-ibrahimovic-hd-fotoC’è sempre lui in cima ai desideri di mercato della Juve. Stevan Jovetic è un pallino della dirigenza bianconera. Viene ritenuto da tempo ormai come uno dei giocatori in grado di far compiere quel salto di qualità che tutti vogliono in avanti. La trattativa per portare il talento montenegrino è impervia e tutta in salita e alla fine il nocciolo del problema è sempre il rapporto non certo idilliaco tra le due società, Juventus e Fiorentina appunto. Un futuro bianconero di Jovetic, tra i primi obiettivi di Marotta&Paratici, è infine possibile? Intanto sulle colonne de la Gazzetta dello Sport parla l’agente di Jovetic Ramadani. «Jovetic? Sento parlare di qualsiasi cosa, la verità è una: insieme, come ha sempre detto la società, ci siederemo e decideremo il futuro di Stevan, anche secondo quelli che sono i suoi desideri. Preciso che il contratto di Ljajic in scadenza nel 2014 non è certo uno strumento o un mezzo per ottenere qualcosa in più sul fronte Jovetic. Per entrambi, come la Fiorentina, voglio solo il meglio, non mi permetterei mai di usare uno per l’altro. Delle offerte che sono arrivate per Adem, normali visto che sta facendo bene, parlerò con la società. Lo stesso vale per Stevan: basta parlare di nuovi incontri e nuove clausole, per noi e per i nostri legali vale quella che c’è già. La Juventus? Di conseguenza è una possibilità, come tutte le altre».

Se Ramadani lascia una porta aperta parlando anche dei desideri del giocatore, occorrerà fare i conti con la società e con la ferma intenzione dei Della Valle di non cedere il giocatore più rappresentativo ad una società i cui rapporti non sono buoni. Molto dipenderà anche dal piazzamento finale che i viola raggiungeranno in campionato. Se la squadra di Montella dovesse arrivare terza centrando un fantastico terzo posto che le consentirebbe l’accesso ai preliminari di Champions Jovetic potrebbe anche rimanere andando a comporre la coppia di attaccanti che il trio composto da Della Valle-Pradè-Macia sogna da tempo: vedere Jo-jo e Pepito Rossi giocare insieme nell’attacco del futuro. In ogni caso le parole del Ds sono chiare: «Vige la regola di Della Valle e loro non vogliono trattative con la Juve, finché non ci sarà un chiarimento è inutile anche parlarne, Stevan alla Juve non ci andrà, al limite è preferibile l’estero». Ma si sa, nel calcio le cose mutano dall’oggi al domani e se davvero la Juve dovesse presentarsi con 30 milioni sul piatto per Jovetic la Fiorentina potrebbe anche abdicare.

A mettere ancora più pepe alla vicenda è l’esperto di mercato della “rosea” Carlo Laudisa che nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport afferma in relazione alle possibilità di un passaggio di Jo-jo alla Juve correlato ad un’altra incredibile trattativa di mercato che avrebbe del clamoroso: “Le parole del suo rappresentante aprono un altro squarcio di luce sul futuro di Jovetic e mettono a nudo una verità ormai palese. La Juve è sempre più sulle tracce del montenegrino, nonostante le chiare difficoltà diplomatiche con la Fiorentina. Ma soprattutto emerge con chiarezza l’intenzione di agire su un doppio binario clamoroso: affiancare Ibrahimovic al goleador viola. Un progetto oneroso e impegnativo, visto che il loro ingaggio contemporaneo comporta investimenti da capogiro. Per arrivare a Jovetic va messo nel conto il pagamento della clausola da 30 milioni di euro, mentre per lo svedese c’è l’enorme scoglio del suo ingaggio da 12 milioni netti annui”.

Che si tratti di fantamercato? Può darsi, ma il presidente Andrea Agnelli vuole progettare una Juve ancora più competitiva per dare in mano a Conte una fuoriserie dai giri del motore elevatissimi. Puntare già ad uno dei due “top-player” sarà difficile, ma non impossibile. La Juve vuole tornare ad essere protagonista in Europa ancora di più rispetto ad oggi e per farlo ha bisogno di dare ancora più qualità alla sua rosa futura. Le trattative per portare questi due giocatori saranno complesse e lunghe ma la Juve ci vuole provare e nel caso di Jovetic, nonostante i rapporti tesi tra le due società, potrà sfruttare due macro-opzioni che potrebbero far vacillare la dirigenza viola. Mettere sul piatto oltre al denaro cash contropartite tecniche care a Montella. Tre su tutti: Matri, Quagliarella e Marrone. E in più c’è da considerare, come paventato in precedenza, la volontà del giocatore. E pare proprio che Jo-Jo sia lusingato e non poco di poter vestire la maglia della Vecchia Signora, magari accanto a Ibra. La Juve fiuta il clamoroso doppio colpo.

7 commenti

  1. Che sia una minestra riscaldata..ok.
    Ce sia un mercenario..ok.
    Che prima che si riduca lo stipendio per giocare da qualche parte serve che arrivino davvaro i Maya con profezie catastrofiche…ok.
    Ma se la Juve confermasse la formazione attuale, facendo solo alcuni aggiustamenti ed aggiungesse sto infame di uno svedese …in campionato andiamo a + 12 al primo giro di boa ed il resto delle attenzioni solo all’ europa.Sono certo che rimarrà fantascienza, e ne sono felice, rimane il fatto che questo fa reparto da solo e fa segnare tanto anche centrocampisti come o poro Nocerino.

  2. la vera juve non mangia minestra riscaldata , ecome sappiamo IBRA e anche un mercenario. e per me da tifoso juventino e meglio che va a giocare negli emirati arabi.

  3. Sembra di leggere tuttosport….

  4. Ibrahimovic,Jovetic….io se fossi in Agnelli prenderei anche…Culovic! Era un pallino di Galliani di alcune stagioni fà.. 🙂 🙂

  5. Basta con questo Jovetic ma siamo sicuri che valga tutti quei soldi? Secondo me no così si regala soldi ai Della Valle come è già successo con Melo. Che lo vendano al’ estero e speriamo che arrivi veramente Ibra

  6. ieri sera ancora i cori dei soliti cretini
    se squalificheranno il campo proprio nella gara contro il Milan sapremo con chi prendercela.
    cacciateli dallo stadio.
    ci sono telecamere e tessere, sono sufficienti.

  7. dnabianconero

    mbà!!!
    questa del desiderio del presidente Agnelli è tutta da verificare!!!
    Ma se Ibra rappresenta una scelta di provvisorietà e di emergenza???
    Credo che Conte desideri uomini in grado di mettere in campo abnegazione, obbedienza e intelligenza tattica oltre a buona tecnica.
    Ci servono i top in attacco, ma scongiurerei Ibra…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi