Calciomercato Juventus | Doppio colpo Mandragora - Rogerio

Calciomercato Juventus: doppio colpo Mandragora e Rogerio

Calciomercato Juventus: doppio colpo Mandragora e Rogerio

Calciomercato Juventus: preso Mandragora dal Genoa, ai dettagli per il brasiliano Rogerio (sarà girato al Sassuolo), la Signora prenota il futuro

Calciomercato Juventus: preso Mandragora dal Genoa, ai dettagli per il brasiliano Rogerio, la Signora prenota il futuro. Come riporta oggi il ‘Corriere dello Sport’, non è servita a nulla l’intromissione del Paris Saint Germain, che avrebbe voluto fare un altro scherzetto alla Juve dopo Marco Verratti. Rolando Mandragora è praticamente un calciatore bianconero, anche se il centrocampista rimarrà in prestito al Pescara in Serie B fino al termine della stagione. L’operazione sarà ufficializzata sulla base di queste cifre: al Genoa andranno 7 milioni di euro più 7 milioni di bonus. Secondo la ‘Gazzetta dello Sport’, la Juventus ha messo a segno un grande colpo, assicurandosi un calciatore dalle stesse caratteristiche di Thiago Motta, mentre il ‘Secolo XIX parla di “affarone” per il Genoa.\r\n

LEGGI ANCHE  Hernanes saluta l'Italia: "Vi lascio con questa immagine"

Calciomercato Juventus: Rogerio a un passo

\r\nVicina alla conclusione anche la trattativa per Rogerio, 17enne terzino brasiliano in forza all’Internacional. Emissari bianconero stanno lavorando per perfezionare l’acquisto sulla base di 1,5 milioni di euro. Trattandosi di calciatore extracomunitario, comunque, Rogerio sarebbe inizialmente girato al Sassuolo. Continua senza sosta la collaborazione con i neroverdi, dunque, ai quali dovrebbero finire anche Stefano Sensi e Giovani Lo Celso, prima di vestire la maglia della Juventus. Dovrebbe trasferirsi subito a Torino, invece, Gaetano Castrovilli, fantasista classe 1997 che Fabio Paratici sta prelevando dal Bari.

3 commenti

  1. concordo in pieno con chemist…… troppi soldi spesi alla cieca nella speranza che diventi un campione……dove l’unico che ci guadagna è il Sassuolo\r\n\r\nQuesti giocatori li devi crescere in casa come Vitale o Tello per esempio .\r\n\r\nA proposito lo sapete che è stato bloccato per 2 stagioni il mercato di Real e Atletico?

    • si infatti! Ecco perché dico che le squadre B sono sempre un’ottima idea da inserire anche in Italia…mal che vada che un giocatore non è da A lo rivendi in B o lo tieni nella seconda squadra\r\n\r\nper il mercato ho sentito ed è un’ottima notizia perchè almeno in estate respiriamo da quel punto di vista…anche perché credo che imbastire trattative multimilionarie a gennaio sia quasi impossibile con il poco tempo e gli obiettivi delle squadre da cui acquistare

  2. ora ci sta investire per i giovani e il futuro. Però penso: 14 mln per Mandragora (che non discuto e quindi non sto qui a sindacare sul prezzo) non sarebbero una bella cifra per investire in scuole calcio provinciali/regionali, con ottimi osservatori (con quei soldi si convincerebbero quelli di udinese e genoa), che facciano selezioni, allenatori che conoscano bene la Juventus e la mentalità, e poi annuali selezioni per promuovere dei giovani da mandare nelle varie squadre satellite/amiche in prestito per fare esperienza?\r\nCioè investire nel passo precedente, nello scouting, nella ricerca di talenti potenziali e non, credo che con 14 mln in un anno ne valuti di giocatori, li prendi, li metti nella Juve in qualche modo o nel mondo che le gira intorno, se sono campioni li tieni, se sono buoni giocatori li rivendi e a quel punto saremmo noi a ricevere i possibili 14 mln per un giocatore scoperto/nato e cresciuto dentro il mondo juve. Un controllo capillare sul territorio italiano e sudamericano in modo da selezionare continuamente e prendere per un piatto di lenticchie giocatori da far crescere e maturare, per avere campioni un domani o al massimo giocatori che ti permettono plus-valenze e crescita economica…\r\n\r\nNon sarebbe più “semplice”?

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi