Juve: Lewandowski il top player preferito da Conte | JMania

Juve: Lewandowski il top player preferito da Conte

Juve: Lewandowski il top player preferito da Conte

Lasciando perdere il discorso Ibrahimovic, roba più da fantacalcio, secondo ‘Tuttosport’ a giugno la Juventus acquisterà realmente un top player in attacco. I soldi ci saranno, anche perché si è risparmiato qualcosa anche a gennaio per avere più budget la prossima sessione estiva. Archiviato l’affare Fernando Llorente, un grande colpo a costo zero, tornerà al …

robert_lewandowski_wallpaperLasciando perdere il discorso Ibrahimovic, roba più da fantacalcio, secondo ‘Tuttosport’ a giugno la Juventus acquisterà realmente un top player in attacco. I soldi ci saranno, anche perché si è risparmiato qualcosa anche a gennaio per avere più budget la prossima sessione estiva. Archiviato l’affare Fernando Llorente, un grande colpo a costo zero, tornerà al mittente Nicklas Bendtner, mentre saranno ceduti Matri e Quagliarella. Intoccabili Vucinic e Giovinco, ci sono ancora due caselle da riempire nell’attacco bianconero. Una sarà probabilmente occupata da un giovane, Icardi e Belfodil su tutti, mentra l’altra sarà destinata ad un bomber di caratura internazionale.

Secondo il quotidiano sportivo torinese, i nomi attualmente monitorati con attenzione sono quelli di  Lewandowski del Borussia Dortmund, Sanchez e Villa del Barcellona, Higuain del Real Madrid, Suarez del Liverpool e Jovetic della Fiorentina. Per arrivare a quest’ultimo, Marotta ha la carta vincente, ovvero Fabio Quagliarella, che tanto piace al tecnico viola Vincenzo Montella. Il preferito di Conte, però, rimane Lewandowski, polacco, 24 anni attualmente al Borussia Dortmund. Con il contratto in scadenza nel 2014, il nazionale vuole lasciare la Bundesliga per provare un’altra esperienza: su di lui c’è anche il Manchester United, ma il tecnico della Juve lo ha seguito di persona in alcune gare e se n’è letteralmente innamorato. A giugno chiederà ad Andrea Agnelli uno sforzo per portarlo a Torino.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=8vPFu6FVP00[/youtube]

13 commenti

  1. @Manuel
    clap clap clap clap 🙂 perfetto!!!

  2. A gennaio è andata in onda la sesta (e speriamo ultima) puntata dello sceneggiato “Come ti compro il pip-player”.
    In progressione: Drogba, stagionato ma ancora in ottime condizioni, impegnato in quel di Shanghai e con un ingaggio pesante, non per il Galatasaray; Immobile e Gabbiadini, giocatori attualmente in compartecipazione, non liberati dalle società presso le quali stanno disputando la stagione a titolo di prestito; Lisandro Lopez, trent’anni a marzo, molto bravo sotto porta senza essere uno per il quale ci si possa esaltare.
    Probabilmente a torto.
    Niente da fare, troppo oneroso il prestito, troppo oneroso il riscatto: e poi l’argentino ha la media di un gol ogni due gare europee, un lusso per l’attacco di una squadra senza punte prolifiche e col solo Vucinic (che è tante cose fuorché un bomber, e lo sanno anche i muri) a vantare un minimo di esperienza di Champions League..
    Ed ecco che arriviamo a Nicolas Anelka, ufficializzato in questi giorni.
    Uno che dal dicembre del 2011 aveva scelto di abbandonare il calcio che conta; che ha uno score recente di 22 partite e 3 gol nella Lega cinese; che non gioca una gara ufficiale da mesi; che ha 34 anni e che bomber non lo è mai stato – se non per qualche sporadica eccezione – in tutta la sua carriera.
    Uno che sembra arrivare col marchio Made in China bello stampato sulla schiena: la copia sbiadita del buon giocatore che fu.
    Spero di essere smentito, ma col parco attaccanti di cui dispone la Juve, non sarebbe questa grande impresa – anche per un quasi ex giocatore – rimontare le gerarchie.
    Secondo voi, una società seria, una società che punti all’eccellenza e all’ottimizzazione delle risorse un’analisi di questo genere può non averla mai fatta?
    Inutile comprare i Pepic, i Pupic o i Popic: serve gente tosta.
    Basta con gli schiaffi dell’ultimo giorno, da Belfodil a Icardi al Poli rimandato a giugno.
    Per carità, ma – almeno per ora – che giocatori sono?
    A giugno arriverà il “fenomeno” Llorente, un altro che ha spuntato dalla Juve l’ingaggio della vita, un ingaggio che nessun altro club gli avrebbe garantito.
    Classe 1985, carriera interamente trascorsa all’Athletic Bilbao, di lui si ricorda che, piuttosto di schierarlo agli Europei al posto dell’infortunato Villa e dell’involuto Torres, Vicente Del Bosque ha preferito rinunciare al centravanti di ruolo e “camuffare” Fabregas da punta centrale.
    Premesse appetitose, non c’è che dire.
    E’ ora di finirla di comportarsi da Sampdoria sul mercato, tanto poi a cavare il sangue dalle rape ci pensa quell’invasato di Conte, che sta esaurendo vista la pochezza delle sue punte ma non può dirlo.
    Conte sta facendo i salti mortali, avrà le sue colpe e certi suoi eccessi di integralismo – tipo considerare lo “spartito” più importante dei giocatori di qualità – a volte lasciano perplessi.
    Ma rifiuto di credere che il Mister non abbia segnalato la necessità avere a disposizione una punta di valore internazionale.
    A maggior ragione adesso che c’era la possibilità di “aggredire” seriamente la Champions League, bastava avere un minimo di coraggio e un po’ di credibilità in più.
    Troppo difficile per un dirigente non da Juve quale si è ormai consacrato Giuseppe Marotta.
    Al quale auguro un futuro radioso in un ambiente a lui più consono: una realtà tranquilla, con poche pretese, dove poter vivacchiare e affidarsi all’avvocato Bozzo anche per pagare le bollette di casa.
    Una roba tipo la Longobarda, insomma.
    Quanto alla sua eredità, se io fossi Andrea Agnelli assumerei Pier Paolo Marino domani stesso.

  3. Concordo con zapotecas; Chicharito è sottovalutato da molti. Temo però che queste siano solo notizie per alimentare le vendite dei giornali; è cominciato il calcio mercato….. Detto ciò, un occhio a Cicharito lo butterei….

  4. Enrico il Tribuno

    Parlare, ora, chiusa la finestra invernale è davvero fuori luogo, poco utile e molto lesivo per il gruppo.
    Quindi, difendiamo ed incoraggiamo i nostri calciatori!
    In Estate, Antonio Conte saprà farsi sentire con Agnelli…

  5. Purtroppo concordo con Edo – al momento, la nostra politica sembra piu’ disposta a scoprire talenti che comprarli. Lewandoski ha gia’ colpito per dire e dunque sara’ concorrenza forte alla quale dovremo eventualmente abbandonare.

  6. ANCORAA!!! MA BASTAAAA!!!Tanto ormai NON SE LA BEVE PIù NESSUNO le sappiamo tutti le strategie di mercato da morti di fame che fà e farà la juve fatti solo di parametri 0 e di giovani comproprietà con club dai presidenti rognosi che al momento buono ci prenderanno per il collo..è inutile che i giornali tuttosporc in primis ricominciano con la solita tiritera del top player e con i SOLITI nomi ALTISONANTI,sempre la stessa storia già sentita a cui è evidente non crede più nessuno..Se proprio si vogliono fare dei nomi di mercato sarà meglio tenersi bassi e parlare di poli, belfodil, icardi,ecc per evitare che qualche tifoso sprovveduto e speranzoso rimanga deluso e che quelli più realisti dicano MA GUARDA CHE CZZATE SCRIVONO STI PAGLIACCI PER VENDERE DUE COPIE IN PIU!!!

  7. Pronti… via… Telenovela Lewandowsky in onda su SKYfo!
    Contratto in scadenza nel 2014? Ci penserà Marotta a inimicarsi tutto il Borussia per averlo a parametro zero, finchè non arriverà il Real Madrid e lo acquisterà per 30 milioni 🙂 già visto, già visto…

  8. attacco lowcost: LLorente, Vucinic, Giovinco, Bendtner, Bojan

  9. è appena finito il mercato, e Tuttosport riparte con le solite pagliacciate. Marotta probabilmente neanche non sa chi sia Lewandowski. Il top player in attacco non arriverà, per giugno è stato già preso Lorente. Punto.

  10. Questo è un grande giocatore e se è vero che con 20-25 milioni si porta a casa lo preferisco a molti altri per cui ne devi spendere il triplo, spendere più di 25 milioni per un giocatore solo è una ca..ta pazzesca come direbbe fantozzi, almeno secondo me…. E poi non dimentichiamoci che è seguito da un certo Ferguson mica chessò Zeman! Uno che comprerei ad occhi chiusi oltre che a Lewandowski è el Chicharito Hernandez, però questi son solo sogni….credo non abbiamo i soldi per certi giocatori, o magari le “palle” per fare certi investimenti o meglio detto un GM con le palle heehehehhe.

  11. se compri un top vero e poi lo fai giocare con il metodo CONTE……..per il ns Mr vanno bene buoni giocatori che siano corridori e parlino poco …..

  12. Allora vuol dire che sanno già che la champion la giochiamo solo per partecipare , non per vincerla , ma quanti discorsi inutili , non si doveva comprare il top player per cercare di vincere la champion ?

  13. GLI UNICI GIOCATORI CHE POSSANO FARE LA DIFFERENZA SONO CAVANI E FALCAO O HIGUAIN.. ALTRIMENTI MEGLIO CONTINUARE CON QUELLI CHE ABBIAMO…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi