Calciomercato, il punto sulle trattative di Verratti, Gabbiadini, Arcari, El Kaddouri, Lucio | JMania

Calciomercato, il punto sulle trattative di Verratti, Gabbiadini, Arcari, El Kaddouri, Lucio

Calciomercato, il punto sulle trattative di Verratti, Gabbiadini, Arcari, El Kaddouri, Lucio

Su Marco Verratti irrompe il Paris Saint Germain. Ieri il suo agente Donato Di Campli è volato in Francia e oggi incontrerà i dirigenti del club parigino. Leonardo lo considera un grande talento, ma il presidente del Pescara Sebastiani, nega di essere stato contattato da emissari francesi: “L’interesse del Psg? È una novità anche per …

Su Marco Verratti irrompe il Paris Saint Germain. Ieri il suo agente Donato Di Campli è volato in Francia e oggi incontrerà i dirigenti del club parigino. Leonardo lo considera un grande talento, ma il presidente del Pescara Sebastiani, nega di essere stato contattato da emissari francesi: “L’interesse del Psg? È una novità anche per me, non ho ricevuto chiamate dal Qatar… Certo, Verratti piace a parecchi club, ma in questo momento nessuno è in vantaggio perché abbiamo deciso di togliere il giocatore dal mercato. Non voglio assolutamente svendere uno dei giovani più promettenti del nostro calcio”. Secondo voci provenienti dalla Francia, il PSG sarebbe pronto a mettere sul piatto 10-12 milioni di euro e un quinquennale per il ragazzo, surclassando le proposte della Juve (5 milioni per la metà più due prestiti) e Napoli (7 milioni).

Intanto, tra oggi e domani la Juve vedrà l’Atalanta per Manolo Gabbiadini: il nodo è il prezzo con i bergamaschi che potrebbero rifiutare le contropartite sin qui proposte per monetizzare. Nelle stesse ore è previsto un meeting per El Kaddouri tra Marotta e Paratici e i dirigenti del Brescia: si punta a chiudere per una cifra vicina ai 3 milioni, per poi mandare il trequartista belga a giocare in prestito, magari in Serie A. Sempre dal Brescia, domani dovrebbe arrivare il terzo portiere Michele Arcari, che andrà a prendere il posto di Alex Manninger in partenza.

Nel pomeriggio di oggi, a Milano, si chiuderà la partita per Lucio e domani ci dovrebbero essere le visite mediche per il brasiliano ex Inter. Sempre a Milano ci sarà un incontro tra emissari bianconeri e la Pro Vercelli per definire l’acquisto di Alberto Masi, promettente difensore classe ’92. Infine, voci raccolte dal ‘Corriere dello Sport’, vorrebbero la Juventus in concorrenza per l’uruguayano Alvaro Pereira seguito da tempo dal Napoli.

11 commenti

  1. allora pirlo a 19 anni non era nessuno come ora non lo è marco!..il prossimo anno varrà 4 banane oppure dai 15 ai 20 mln…spero smentisca tutti i diffidenti!..e poi pirlo in attacco ha avuto un certo ROBERTO BAGGIO!non immobile o insigne!

  2. 10 milioni di euro per un giocatore in prospettiva sono una truffa.
    Facciamogli fare 1 anno di serie A con il Pescara (futuro ultimo in classifica) vedrete che l’anno prossimo Verratti si compra con 4 banane e 1 albicocca.

    La B dello scorso anno aveva un livello imbarazzante, basti vedere che e’ riuscita ad arrivare in a la samp più brutta di sempre.

    Torino e Pescara erano 2 squadre appena dignitose e sono sembrate delle corazzate. lasciate che il pescara e i suoi dirigenti facciano 1 anno di serie A e vedrete come verratti verrà ridimensionato.

    Tra l’altro Ancelotti ha detto chiaramente che Verratti non lo vuole è troppo giovane.

  3. Il vice Pirlo in prospettiva é Pogba ragazzi. Li metterei da subito ad allenarsi assieme

  4. Verratti DEVE venire ASSOLUTAMENTE alla Juventus,costi quel che costi!!!

  5. verratti arriverà abbiate pazienza:)

  6. Mi sono preso la briga di vedere qualche partita del Pescara. Veratti è un ottimo regista arretrato. Se qualcuno pensa, però, che possa anche lontanamente somigliare a Pirlo, si sbaglia di grosso. A me ricorda il primo Pizarro. Da qui ad una eventuale consacrazione definitiva, ce ne passa. Fa benissimo il Pescara a non trattarlo. Se crede veramente nel giocatore, il prossimo anno potrebbe ottenere anche il doppio per il cartellino. Certo, c’è anche il rischio opposto però!!

  7. dnabianconero

    Verratti deve restare in Italia e soprattutto nella juventus

  8. Continuo a pensare che se non strapaghiamo ora Verratti che in questo momento è strapompato dai media è meglio, l’anno prossimo dopo un anno di serie A vedremo quanto vale veramente, io ho guardato molte partite del Pescara perchè mi piaceva il gioco che facevano e sinceramente penso che molti scrivano di Verratti per sentito dire. Il ragazzo ha prospettiva ma è ancora molto falloso, spesso inutilmente( vedete che rossi si è preso questa stagione) e questo in una squadra di alto livello non può esistere.
    Ha tecnica ma non è una CASSAFORTE, uno che da serenità a chi gli gioca vicino, motivo per cui Pirlo è grande prima ancora degli assist e delle punizioni.
    Credo che Verratti sarebbe un buon acquisto per poi lasciarlo maturare giocando con continuità nella massima serie in una squadra di media classifica ma di certo non alle cifre di cui stiamo leggendo.
    Non è una questione di età o tecnica o carattere, ma di ESPERIENZA, di saper essere lucidi quando mancano le forze e calmi mentre intorno tutti corrono come indiavolati per morderti i parastinchi.

  9. Diciamo che prenderlo adesso per metterlo nella juve significa fargli fare tribuna, davanti ha un certo Pirlo! Quindi comprarlo e lasciarlo un anno a Pescara non fa nulla…15 mln sono tanti ma visto il mercato e i valori la squadra che cede vuole monetizzare…ps Marrone non sembra molto vice-Pirlo…forse è più simile a Marchisio…

  10. @antonio io sn stanco di questa trattativa infinita ! Non vale la pena di spendere 15 mln x uno che nn ha mai giocato in serie A ???poi giocherebbe cn il contagocce xke come vice Pirlo c è Marrone che è bravo ed è già NOSTRO ! Inoltre guardando i numeri di verratti non mi sembra un grandissimo feneno uno che fa 1 gol e 6 assist con Zeman ed in serie B !

  11. Se nella Juventus giocasse Verratti, non ce ne sarebbe proprio per nessuno. Ha una personalità incredibile e da veterano!
    Purtroppo in Italia è invece ancora radicato un insensato luogo comune che non permette mai che un giovane talento possa essere lanciato ad alti livelli. Tra gli addetti ai lavori, infatti, vige sempre questo preconcetto: “un ragazzo under 20 non può mai giocare da titolare in un grande club perché non ha esperienza”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi