Calciomercato Gabbiadini: la Juve ci ha provato, ma il Bologna lo ha "ingabbiato" | JMania

Calciomercato Gabbiadini: la Juve ci ha provato, ma il Bologna lo ha “ingabbiato”

Calciomercato Gabbiadini: la Juve ci ha provato, ma il Bologna lo ha “ingabbiato”

“Gabbiadini? La Juve ha fatto un tentativo, anche ripetuto, ma il Bologna non lo lascia andare”. Stando a quanto dichiara Silvio Pagliari, agente Fifa e procuratore di Manolo Gabbiadini, le possibilità che l’ex atalantino sia da qui a fine anno il quinto attaccante della rosa di Antonio Conte sono ridotte al lumicino. Vita dura, quindi, …

Manolo-Gabbiadini1“Gabbiadini? La Juve ha fatto un tentativo, anche ripetuto, ma il Bologna non lo lascia andare”. Stando a quanto dichiara Silvio Pagliari, agente Fifa e procuratore di Manolo Gabbiadini, le possibilità che l’ex atalantino sia da qui a fine anno il quinto attaccante della rosa di Antonio Conte sono ridotte al lumicino. Vita dura, quindi, per il dg bianconero Beppe Marotta, alla disperata ricerca di un bomber ma che sia a costo (quasi) zero: dopo la chiusura di Preziosi per Immobile, la strada è ancora più in salita per la Juve.

Poi – ha continuato Pagliari a Radio Sportiva -, fino al 31 gennaio può succedere di tutto, però in questo momento le cose stanno così: c´è stata una richiesta forte, ma il Bologna è sempre riuscito a respingerla al mittente. In ogni caso, comunque vada, sarà un successo. Lo dico perché sono fermamente convinto: a Bologna sta facendo esperienza e sta giocando, ma se chiama la Vecchia Signora è sempre motivo di orgoglio. Lo è stato a luglio, quando hanno investito pesantemente sul ragazzo, in estate, e lo sarebbe adesso. Il fatto che Marotta e Paratici chiamino ripetutamente per questo ragazzo è una soddisfazione non da poco per me e per Manolo”.

8 commenti

  1. Spesso si chiama in causa San Moggi, in quanto a far valere il proprio peso e “costringere” le proprietà che vogliono fare muso duro a cedere nessuno lo batteva.
    Sul fatto che un DS di livello dovrebbe avere SEMPRE in mano delle carte da giocare non ci piove.
    L’insicurezza riguardante il reparto offensivo, quello dove si deve avere il coraggio di fare investimenti forti e con convinzione, si sta facendo una questione importante.La Juve ha bisogno di un MrX in attacco, anche se non abbiamo petroldollari ci sono un manciata di giocatori con mercato e che sono utilizzati solo come riserva della riserva.
    Vednere chi non è necessario al progetto, monetizzare e puntare con forza su un giocatore di livello, l’importante è non aver paura di sbagliare.

  2. Io credo sia giusto che Genoa e Bologna non si privino di giocatori di talento, specie vista la loro situazione di classifica…
    Credo, invece, che un DS dovrebbe avere annotati sul proprio taccuino dei giocatori alternativi da prendere in caso di “emergenza” e monitorare il mercato mondiale continuamente.
    Talenti ce ne sono, affari da fare anche ma occorre arrivare per primi e con i denari cash ed in questo, purtroppo, pecchiamo ancora!

  3. Quanto imparerà la Juve che con preziosi non deve fare affari?.
    Caso Gabbiadini Bologna vuoi il prestito dammi soldi, vedi oggi del tuo giocatore non puoi farne uso almeno avrebbe guadagnato qualcosa.

  4. Hehehe,scusatel’abitudine,dopo l’affair Boakye-Immobile si vede che son rimasto scioccato O_O.

  5. ѕσυтн-ραяк

    Bravo Enrico, giusta precisazione.

  6. Gabbiadini, Immobile, Boakye 3 giovani molto molto prometenti.

  7. Gabbiadini non c’entra con il “giocattolaio”…quello è Immobile, il Gabbia è a metà con l’Atalanta

  8. Avevo qualche dubbio su Gabbiadini,mi sbagliavo e sono sinceramente felice di questo, ma più lo vedo giocare e più mi piace.Speriamo faccia il salto decisivo DOPO essere stato riscattato dalla Juve altrimenti il giocattolaio ci spenna.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi