Intervista a Cobolli Gigli: "Juventus rafforzata nonostante la crisi"

Calciomercato, Cobolli Gigli: “Juventus molto rafforzata nonostante la crisi economica”

Calciomercato, Cobolli Gigli: “Juventus molto rafforzata nonostante la crisi economica”

L’ex presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, giudica molto positivamente il mercato estivo bianconero

Juventus' president Giovanni Cobolli GigDopo Luciano Moggi, anche l’ex presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, ha detto la sua sul calciomercato estivo della Vecchia Signora, conclusosi senza botti ieri sera:  “Premetto sempre che le mie sono semplici opinioni da tifoso – esordisce Cobolli Gigli a ‘TMW’ -, ma credo che la società si sia rinforzata molto, anche se poi ha dovuto cedere alcuni elementi di livello fra questi un giovane di grande prospettiva come Marrone. E’ evidente che dispiace sempre lasciar partire giocatori come Matri e Giaccherini che hanno contribuito ai successi di questi ultimi due anni, ma dico anche che sono felice che sia rimasto Quagliarella, un calciatore che potrebbe risultare importante per centrare gli obiettivi italiani e internazionali che la Juventus si è posta. Ripeto, a mio avviso la società ha lavorato bene e i primi risultati mi stanno dando ragione”, afferma convinto l’ex presidente bianconero.

Antonio Conte, però, nei giorni scorsi ha detto l’esatto contrario, quasi rinnegando l’assenso alle partenze di Matri e Giaccherini:

“Non voglio assolutamente entrare in polemica con Conte, ma credo che tutta l’Italia sia in difficoltà. Gli azionisti di riferimento della Juventus lo sono anche della Fiat e devono tenere conto della complicata situazione economica generale. Non possono certo comportarsi come dei Maraja proprietari di pozzi di petrolio – prosegue Cobolli Gigli -. Gli investimenti devono essere oculati e quest’anno il mercato lo ha mosso solo De Laurentiis grazie alla clausola di Cavani”.

La Juventus, in ogni caso, rimane la squadra da battere in campionato, ma c’è da guardarsi da Napoli e Milan su tutti:

“Direi il Napoli prima di tutto, ma anche il Milan che con Kakà ha ritrovato un giocatore potenzialmente fortissimo. Per inciso faccio i complimenti ad Adriano Galliani che si è dimostrato ancora una volta la volpe più astuta del calcio italiano. In seconda fila, poi, vedo Fiorentina, Inter e Roma che sono partite molto bene”, ha concluso le’x numero uno di Corso Galfer.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

5 commenti

  1. personalmente al posto di ogbonna avrei preferito un esterno sx, in mezzo abbiamo anche caceres e peluso da spendere, non saranno fenomeni, però mi sembra che in mezzo fossimo più coperti.
    bisognerebbe conoscere le valutazioni di conte e marotta.
    comunque sicuramente un buon mercato, anche se fatto in economia, soprattutto nella gestione dei giovani (non ne abbiamo persi e ne abbiamo acquisiti); stavolta devo dar ragione ad edo 🙂 🙂 🙂 che ha sintetizzato veramente bene “non eccellente, ma bravo sì”

  2. A Giovanni Cobolli Gigli posso rispondere solamente “TACI SCIAGURATO! LA PAROLA JUVENTUS NON DEVE MANCO PASSARTI PER LA MENTE”

    Sul mercato:
    – che Zuniga se ne stia a Napoli (un esterno ci serviva come il pane ma non certo Zuniga)
    – meglio tenere Quagliarella demotivato che Gilardino o Borriello scoppiati…
    – Llorente e Ogbonna sono due punti interrogativi
    – Tevez da solo garantisce un 7.5 come voto

    Dò anche io un 8 al mercato e per una volta dico “Bravo Marotta, non eccellente, ma bravo sì”

  3. penso che noi si poteva fare qualcosa in piu nell attacco..Tevez ok Lorente chissa chissa chissa,,,,,,,,,Matri rimpianto DOPO….e Vucinic Giovinco riconfermati……..un giovane mai è contro natura,,,,ma caccia persino ridicola a Zuniga……..credo che ci saranno chiarimenti augurandosi rimangano tra LORO….

  4. sinceramente non mi pare che milan e napoli si siano rinforzate così tanto…
    hanno sicuramente giocatori in attacco che faranno la differenza in molte partite, ma hanno due difese imbarazzanti e due portieri non così forti da salvarrti sempre il risultato….IMHO
    Fino alla fine Forza Juve!!!

  5. Anche se probabile, se si sia rinforzata o no, mi sembra prematuro affermarlo adesso. Per ora la certezza sembra solo Tevez, llorente é un punto di domanda e Ogbonna non sempre mi convince. Ma il problema enorme é che Napoli, Fiorentina, Roma e Inter sembrano decisamente migliorate rispetto all’anno scorso. Il Napoli a fronte di circa 50 milioni netti incassati per Cavani , pare averne spesi circa 120, e se la Fiat ha problemi nessuno vieta di vendere la proprietà a chi non ne ha. A mio parere le società dovrebbero appartenere ai tifosi e a chi paga biglietto, abbonamenti e tutto il resto.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi