Calcio italiano in perdita netta: metà serie A rischia il fallimento, male anche la Juve | JMania

Calcio italiano in perdita netta: metà serie A rischia il fallimento, male anche la Juve

Calcio italiano in perdita netta: metà serie A rischia il fallimento, male anche la Juve

Stando alle stime pubblicate oggi da ‘La Gazzetta dello Sport’, le squadre di calcio di Serie A hanno un valore complessivo di 1,6 miliardi di euro, ma nel 2011 hanno accumulato una perdita netta di 285 milioni di euro. Tradotto: almeno la metà delle squadre della massima serie è a rischio fallimento o ha serissimi …

Stando alle stime pubblicate oggi da ‘La Gazzetta dello Sport’, le squadre di calcio di Serie A hanno un valore complessivo di 1,6 miliardi di euro, ma nel 2011 hanno accumulato una perdita netta di 285 milioni di euro. Tradotto: almeno la metà delle squadre della massima serie è a rischio fallimento o ha serissimi problemi con il fair play finanziario. Senza il finanziamento degli sponsor e le ricapitalizzazioni da parte degli azionisti, dunque, il calcio italiano sarebbe chiuso già da un pezzo. La sola squadra a meritare la denominazione di “Star” (crescita sostenuta e ottima solidità economico-patrimoniale) nei dati elaborati dalla società ‘Leanus’ è il Napoli di De Laurentis. Segue il Siena, società che gode di ottima salute, ma che tuttavia si deve accontentare della denominazione “Stabile” (crescita modesta o negativa e ottima solidità economico-patrimoniale).

Più indietro nella classifica, si posizionano i “Runners” (crescita sostenuta e ridotta o pessima solidità), tra le cui fila troviamo la Lazio, mentre vanno male tutte le big che si trovano alla voce “Stuck” (crescita modesta o negativa o pessima solidità), compresa la Juventus. In base a questi dati, dunque, è possibile stilare una classifica realistica e dettagliata di quelli che sono i bilanci 2011/2012 di tutte le squadre di serie A. La graduatoria tiene conto di: 1) L’andamento del fatturato rispetto alla stagione precedente;  2) Un indice di solidità economico-patrimoniale (Leanus Score).

GRUPPO STAR: Napoli
GRUPPO STABILE: Siena
GRUPPO RUNNERS: Bologna, Catania, Genoa, Lazio, Milan, Palermo, Pescara, Udinese
GRUPPO STUCK: Atalanta, Cagliari, Chievo, Fiorentina, Inter, Juventus, Parma, Roma, Sampdoria, Torino

ECCO IL RAPPORTO STIPENDI-RICAVI 2011

ATALANTA     -6,9       -10,9       74%

BOLOGNA     -8,3        -4,2        63%

CAGLIARI      -3,7        -1,8        46%

CATANIA        +2,5       +6,4       49%

CHIEVO         -1,5        -0,3        52%

FIORENTINA  -9,6        -32,5      82%

GENOA          -17         +0,1       92%

INTER            -69         -86,8      88%

JUVENTUS     -11         -95,4      89%

LAZIO            -1,7        +10        52%

MILAN            -69,8      -67,3      85%

NAPOLI          +0,3       +4,2       42%

PALERMO      -17,2      +7,8       50%

PARMA           -2,4        +0,7       83%

PESCARA      -5,9        -6,5        115%

ROMA            -22         -30,8      74%

SAMPDORIA  -12,1      -16,4      102%

SIENA            -5,5        -20,5      141%

TORINO        -8,4        -11,1      107%

UDINESE       -6,9        +2,9       51%

10 commenti

  1. La classifica è seria, inutile fare i prevenuti. Anche lo stadio è una spesa, e questo mi fa però pensare una cosa: ai fini della normativa UEFA, non c’è il rischio che le spese di ammodernamento degli impianti siano conteggiate e che quindi in futuro chi vorrà farsi uno stadio si ritroverà nella situazione di dovere scegliere se investire in strutture o in organico per evitare un buco in bilancio che le regole vietano?

  2. I parametri del “foglio rosa” non tengono conto dello stadio di proprietà per la FC Juventus…
    E, poi, i benefici della Champions League si vedranno alla chiusura del bilancio di quest’anno e non saranno irrelevanti, anzi…
    Per la FC Juventus vanno, infine, scontate le ultime scorie delle precedenti stagioni tra cui il salario di Iaquinta ed altri giocatori a scadenza di contratto, nuovi sponsors (Jeep, ad esempio) e la rivalutazione del parco giocatori.
    Attendiamo, serenamente, il decorso della stagione in corso e vedremo molti parametri cambiare in positivo.

  3. perchè diffidare dei giornaletti da gabinetti pubblici? la rosa è ottima per pulirsi il c…

  4. La ” spazzatura rosa” scriva quello che le pare, indaghi sulle voragini nei conti di Milan e Inter. Una societa’ come la Juve che ha dovuto affrontare dopo farsopoli un danno di 400 milioni circa, che e’ riuscita a rimanere comunque competitiva, nonostante errori piu’ o meno evitabili,ha costruito uno stadio tutto suo, e’ riuscita a dare un tetto agli stipendi e oggi, dopo aver vinto il campionato, ha una rosa di valore medio-alto come capitale giocatori, dovrebbe essere additata come ESEMPIO da imitare. Diffido di questo giornaletto da gabinetti pubblici!

  5. I benefici dello stadio si vedranno solo nel consuntivo del prossimo esercizio…

  6. Vorrei vedere questa classifica stilata da un giornale serio.

  7. scusate ma il finanziamento degli sponsor non è un’entrata “lecita”nel fair play finanziario?

  8. Stando alle stime pubblicate oggi da ‘La Gazzetta dello Sport’,….

    Basterebbe il solo inizio dell articolo per cestinarlo senza nemmeno continuare la lettura.

    Skip e vai oltre…

  9. Occhio che la Juve ha lo stadio nuovo!

  10. e meno male che Marotta sta facendo attenzione al bilancio…non era questa la scusa per cui non arrivano i top????

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi