Cagliari-Juventus | Conferenza stampa Allegri | 17 dicembre

Cagliari-Juventus, Allegri: “Non ho insultato nessuno”

Cagliari-Juventus, Allegri: “Non ho insultato nessuno”

Cagliari-Juventus, conferenza stampa Allegri: il tecnico bianconero dice la sua sulla squalifica, l’incontro con Conte e le polemiche di Garcia

Cagliari-Juventus, conferenza stampa Allegri. Il tecnico della Juve, Massimiliano Allegri, si è presentato oggi in conferenza stampa, alla vigilia dell’anticipo della 16.a giornata di Serie A. Tanti argomenti toccati dal toscano, a partire dalla squalifica per un turno: un provvedimento avverso il quale la Juventus ha già annunciato ricorso, visto che quest’anno, per lo stesso “reato” Garcia e Mancini se la sono cavata solo con una multa. “C’è una bella differenza tra un insulto e una imprecazione. Non sono un santo – sottolinea Allegri – , ma il mio comportamento nei confronti della terna arbitrale è sempre corretto, la squalifica mi sorprende”.

In ogni caso, la concentrazione è massima per il l’impegno contro il Cagliari, che precede di pochi giorni la finale di Supercoppa Italiana in programma lunedì 22 a Doha contro il Napoli:

Loro hanno molte soluzioni offensive come tutte le squadre di Zeman: sarà difficile da affrontare. Domani dobbiamo tornare alla vittoria con una grande prestazione. Zeman come Galeone? Le loro filosofie di calcio offensive sono simili, ma non uguali.

La Juve è reduce da tre pareggi consecutivi, l’ultimo dei quali con la Sampdoria:

Contro la Samp abbiamo avuto le nostre occasioni – sottolinea l’allenatore della Juventus – , ma non le abbiamo sfruttate al meglio. Ma è stata una delle migliori prestazioni a livello fisico fin qui: messa grande intensità in campo.

Domani dovrebbe esserci turnover visto che c’è il rischio che i cinque diffidati debbano saltare la Supercoppa contro il Napoli:

Domani cinque diffidati che potrebbero saltare la Super Coppa in caso di ammonizione. Come sta Vidal? Cresce fisicamente, si sta adattando al sistema di gioco e migliora a livello di inserimenti. Il Cagliari gioca sempre a viso aperto e gioca sempre per far gol. Per quanto riguarda i ricambi, per esempio centrali ne ho solo due. Numericamente, al momento, con Caceres out e Bonucci squalificato, con Barzagli in fase di recupero e Asamoah operato, gli altri stanno bene. Marrone tornerà dopo Natale. Calo fisico? La squadra ha fatto bene ma ha qualità per fare meglio, sia a livello di gioco che di intensità tecnica.

Ieri, intanto, c’è stato l’incontro tra i tecnici di Serie A e Antonio Conte: sembra che la Juve abbia detto no allo stage di febbraio, ma Allegri parla comunque di un confronto sereno:

Ci sono date Fifa che vanno rispettate. Io sono contento quando i giocatori vanno in Nazionale e sono contento se la Nazionale fa bene. Conte permaloso? Onestamente non lo so. Ieri è stato un confronto normale perché c’è stato uno scambio di idee. Che è una cosa normale tra un ct e un allenatore di club. C’era solo da parlare di cose semplice e chiare. Il Borussia? A parte il campionato, dove ha difficoltà, credo che arrivi da tre anni incredibili. Ci confrontiamo – conclude – con una delle big d’Europa.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi