Buffon: "Napoli - Juve non è sfida scudetto. Milan favorito per il tricolore" | JMania

Buffon: “Napoli – Juve non è sfida scudetto. Milan favorito per il tricolore”

Buffon: “Napoli – Juve non è sfida scudetto. Milan favorito per il tricolore”

“E’ stata una buona partenza, ma anche nelle ultime due annate nelle quali siamo arrivati poi settimi abbiamo avuto delle partenze a razzo, che sembravano beneauguranti, poi invece abbiamo visto tutti che fine abbiamo fatto e come si sono conclusi quei campionati”. Gianluigi Buffon predica umiltà in un’intervista rilasciata a ‘Sky Sport’. Come Marchisio e …

“E’ stata una buona partenza, ma anche nelle ultime due annate nelle quali siamo arrivati poi settimi abbiamo avuto delle partenze a razzo, che sembravano beneauguranti, poi invece abbiamo visto tutti che fine abbiamo fatto e come si sono conclusi quei campionati”. Gianluigi Buffon predica umiltà in un’intervista rilasciata a ‘Sky Sport’. Come Marchisio e Barzagli, anche Buffon si gode il primato della Juventus ma rimane vigile e chiede all’ambiente di rimanere con i piedi per terra. Poi l’estremo difensore della nazionale italiana si toglie un sassolino dalla scarpa: “La cosa che un pochino mi fa arrabbiare è il fatto che in settimana, dopo la vittoria con l’Inter, si è vociferato che io abbia detto che siamo da scudetto, ed è una cosa che a 33 anni, con l’esperienza che penso di aver accumulato un errore simile non lo commetterei mai. Penso che possiamo toglierci delle soddisfazioni, ma è molto differente da vincere lo scudetto ed è molto differente dall’arrivare settimi”.
Fortunatamente “ l’annata è nata sotto un’altro profilo, con altri auspici, con un altri propositi”, puntualizza Buffon. Poi Gigi commenta le parole di Pavel Nedved sul momento di Alessandro Del Piero: “Penso che sia stato un parere di un campione, che sicuramente ha finito in piedi la sua carriera e che è dispiaciuto nel vedere magari un giocatore delle qualità di Ale che trova spazio con il contagocce. La stagione è fatta di undici mesi ben tirati e soprattutto un campionato dà la possibilità ad ognuno di noi di ritagliarsi uno spazio importante. Credo che questo spazio alla fine se lo ritaglierà di nuovo anche Ale”.
Domenica la Juventus è attesa dal Napoli, ma guai a parlare di sfida scudetto: “Alla decima giornata di campionato giocarsi lo scudetto mi sembrerebbe una follia – sostiene ‘Supergigi’ –, perché realmente non potrebbe mai essere una gara che vale così tanto. E’ una gara importante, perché ci possono essere dietro tanti risvolti e possono cambiare tante cose dal punto di vista della fiducia, della convinzione dell’autostima, per l’una e per l’altra squadra”.
Al momento in testa c’è la Juve, ma la favorita, anche per Buffon, rimane il Milan: “Sicuramente il Milan lo reputo favorito e avanti, ma non solo a noi, rispetto a tutte le altre squadre del campionato italiano. Già l’anno scorso aveva qualcosa in più; quest’anno, secondo me, con una campagna acquisti oculata si è rafforzato ulteriormente”.
Un augurio infine, ad Antonio Cassano che domani sarà operato al cuore: “E’ un grande dispiacere quello che gli è accaduto, è un grande piacere sapere che nel giro di quattro-cinque-sei mesi potrà tornare a fare il mestiere e la cosa che più gli piace e penso che sappia fare anche meglio. Per cui un grandissimo in bocca al lupo, ci siamo sentiti telefonicamente e l’ho sentito su di morale, questa è la cosa principale”.

Un commento

  1. [email protected]

    hai detto tutto….pensate a giocare tutte le partite perche tutti ti danno 3 punti….

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi