Buffon forse torna contro il Milan | JMania

Buffon forse torna contro il Milan

E se ci fosse già Gigi Buffon a difendere la porta bianconera dagli assalti di Ronaldinho e Borriello nel big match contro il Milan? Fino a domenica, quando il por­tiere bianconero si è ope­rato al menisco, l’ipotesi appariva campata in aria perché le probabilità che il numero 1 fosse disponi­bile per quella data, il 10 gennaio, erano …

buffon_livorno01gE se ci fosse già Gigi Buffon a difendere la porta bianconera dagli assalti di Ronaldinho e Borriello nel big match contro il Milan? Fino a domenica, quando il por­tiere bianconero si è ope­rato al menisco, l’ipotesi appariva campata in aria perché le probabilità che il numero 1 fosse disponi­bile per quella data, il 10 gennaio, erano vicinissi­me allo zero. Dopo appe­na una settimana le pos­sibilità sono sensibilmen­te cresciute e vedere in campo Buffon contro i rossoneri non è più una boutade ma un’eventua­lità concreta.
In casa Juventus preferisco­no restare però con i pie­di per terra anche se sa­rebbe sicuramente cosa gradita a Ciro Ferrara scartare tra le sorprese di Natale anche un nu­mero 1 recuperato a tem­po di record. I segnali, del resto, vanno in questo senso. Buffon si è operato al menisco esterno del gi­nocchio sinistro domeni­ca alla clinica Fornaca, l’intervento è durato ap­pena dieci minuti e già in serata il giocatore ha po­tuto far ritorno a casa. La prima prognosi dello staff medico juventino ha indicato in quaranta giorni lo stop, come è ac­caduto per Claudio Mar­chisio, anche lui operato al menisco: il portiere avrebbe così saltato cin­que partite (il Catania prima della pausa natali­zia, poi Parma, Milan e Chievo in campionato e il Napoli in coppa Italia), ma avrebbe dovuto rien­trare in tempo per la sfi­da contro la Roma, il 24 gennaio all’Olimpico di Torino.
A distanza di qualche giorno però i me­dici si mostrano parec­chio ottimisti sui tempi di recupero, che si po­trebbero sensibilmente accorciare perché il de­corso post operatorio sta procedendo molto bene. Il ginocchio di Buffon è asciutto, quasi come se non si fosse dovuti inter­venire chirurgicamente. Il giocatore, poi, ha co­minciato subito la fisiote­rapia insieme con l’altro infortunato, Mauro Ger­man Camoranesi, e l’al­tro ieri, sul sito internet della Juventus, ha con­fermato che le sue condi­zione sono buone. «L’ope­razione è andata bene e ho iniziato le cure. Come da programma, dovrò sal­tare qualche partita, ma trascorrerò il prossimo mese per guarire defini­tivamente e ripresentar­mi al meglio al ritorno in campo». Se il recupero dovesse continuare così, allora davvero si può pensare a un rientro a tempo di record, con il ri­torno in campo un mese dopo l’operazione, appun­to il 10 gennaio contro i rossoneri. E visto che Buffon era così rammari­cato di saltare la super­sfida contro i rossoneri («Mi spiace non poter da­re il mio contributo alla squadra, soprattutto per­ché il calendario presen­terà alcune partite a cui tenevo particolarmente, quella con il Parma e la successiva contro il Mi­lan»), può consolarsi per­ché il match contro la squadra di Leonardo po­trebbe essere salvo.
(Marina Salvetti per Tuttosport.com)


Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi