Bonucci: "Mai stato interista, Del Piero mio idolo" | JMania

Bonucci: “Mai stato interista, Del Piero mio idolo”

Bonucci: “Mai stato interista, Del Piero mio idolo”

“Non sono mai stato tifoso interista. Da piccolo avevo in camera il poster di Alessandro Del Piero. Una volta in un’intervista ho ringraziato l’Inter per avermi lanciato nel calcio che conta. Qualcuno ha pensato che tifassi per loro. Invece nel mio cuore c’è stata solo e sempre la Juve”. Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, fa …

leonardo-bonucci-intervista“Non sono mai stato tifoso interista. Da piccolo avevo in camera il poster di Alessandro Del Piero. Una volta in un’intervista ho ringraziato l’Inter per avermi lanciato nel calcio che conta. Qualcuno ha pensato che tifassi per loro. Invece nel mio cuore c’è stata solo e sempre la Juve”. Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, fa luce una volta per tutte sulla sua fede calcistica. In attesa della prossima gara di campionato contro il Bologna, il centrale bianconero ha rilasciato un’intervista al quotidiano genovese ‘Il Secolo XIX’. Qualche mese fa, per chi non lo ricordasse, Bonucci fu al centro di una querelle mediatica con Antonio Cassano: “Quando Cassano disse che alla Juventus eravamo come dei soldatini non mi ha infastidito. – ribadisce Bonucci – La Juve ha uno stile. Deve essere così, quando metti questa maglia. E io ne sono orgoglioso. Se mi sento più soldatino o colonnello? Mi sento un soldato, possibilmente vincente, agli ordini del capitano”.

3 commenti

  1. Si potrebbe mica affiancare il mental coach di Bonucci a Giovinco?

  2. The Alpha Dog

    In effetti ragazzi, vanno fatti tutti i complimenti possibili a Bonucci.

    Arrivato come un gran talento, ha combinato parecchi disastri nella sua prima stagione, apparendo spesso indisponente e presuntuoso, badando più all’apparire che alla sostanza.

    2 estati fa, la maggior parte di noi ha caldeggiato (io in primis) la cessione di Bonucci.

    Poi si è riscattato alla grande!
    Gioca semplice, attento, grintoso, quasi sempre puntuale e preciso, anche bravo nelle movenze e stilisticamente gradevole.

    Non è perfetto, non è come Thuram o come altri mostri sacri del calibro di Nesta o Cannavaro, ma per rendimento è uno dei migliori centrali d’Europa per il momento, ed è ancora molto giovane.

    Anche mentalmente sembra cambiato.

    Senza dimenticarci dell’ottimo europeo disputato insieme all’Italia, dove molti miei amici interisti nonostante lo scudetto vinto con Leo quasi sempre impeccabile si sono dovuti ricredere vedendolo di molto
    migliorato.

    Se giocherai sempre così, spero che rimarrai il più a lungo possibile con noi!

  3. Mi rimangio una volta per tutte le critiche fatte qualche tempo fa su Bonucci.
    E’ maturato, ha capito quello che ancora deve capire Giovinco.
    Basta giocare non importa fare numeri ad ogni giocata a volte anche la cosa semplice fatta bene e velocemente è sufficiente.

    Bravo Leonardo. Qualcuno ti ha spiegato per bene cosa è la Juve e tu hai recepito bene.

    Ci vediamo allo stadio domenica.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi