Bonolis: "Juve aiutata per lo stadio e nel processo doping..."

Bonolis: “Juve aiutata per lo stadio e nel processo doping…”

Bonolis: “Juve aiutata per lo stadio e nel processo doping…”

Paolo Bonolis, conduttore televisivo e tifoso dell’Inter, ha rilasciato un’intervista a ‘Il Milanista.it’ attaccando duramente la Juventus

Paolo Bonolis, conduttore televisivo e tifoso dell’Inter, ha rilasciato un’intervista a ‘Il Milanista.it’. Tanti i temi toccati dal tifoso nerazzurro, tra i quali non potevano mancare le solite stilettate alla Juventus. E dire che inizialmente, Bonolis la “tocca piano” facendo tanti complimenti ai bianconeri:

“E’ inarrivabile perché ha un parco giocatori incredibile. E’ tremendamente superiore rispetto alle altre. In una partita singola può succedere di tutto, ma in una stesura così lunga come può essere un campionato, nessuna può reggere il confronto”.

Poi parte il refrain sugli arbitri, Calciopoli e il presunto potere politico della Juventus: si parla addirittura di “concessione dello stadio di proprietà (lo Juventus Stadium, ndr) solo ai bianconeri”. Sì ma da chi?

“I problemi arbitrali ci sono stati per un periodo molto lungo e sono stati portati a galla. Oggi – continua – mi sembra che ci sia ancora un comportamento più leggero da parte degli arbitri non solo nei confronti della Juventus, ma anche delle altre grandi. Ma credo sia una cosa normale… Ma la Juve è sempre stata martello, mai incudine. Non ricordo una solo giornata dove la Juventus è stata incudine. Ed è sempre stato così, ma bisogna dire anche che sono molto più forti, ma non solo sul campo. Anche politicamente: sono gli unici a cui è stato concesso lo stadio di proprietà. Ci sono dei tali scompensi che non verranno mai rimarginati perché ormai hanno creato un tale potere che lo accettiamo per quello che è prendendone atto”.

Bonolis: “Processo doping: sentenza dopo la prescrizione”

Infine, l’attacco passa su un altro cavallo di battaglia: quello del processo doping, che si concluse con un nulla di fatto.

“Io mi ricordo quando è uscita la sentenza per doping della Juve e la sentenza di colpevolezza è uscita il giorno dopo che era caduta in prescrizione…”, conclude. Anche la relazione di Palazzi sull’illecito sportivo della sua squadra uscì, guarda caso, dopo che era intervenuta la prescrizione. Lì, nessuna stranezza?

7 commenti

  1. ha come ti chiami? prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

  2. ah come ti chiami, prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

  3. Io non darei spazio alcuno ad un mentecatto come Bonolis; si vada a leggere la storia della sua Inter sulle vicende doping ( Herrera e le pasticche nel caffè come scrisse Ferruccio Mazzola, la patente falsa di Recoba e la falsa identità del calciatore della primavere in un torneo che avrebbe vinto e che a seguito di questa farsa le hanno tolto). Paolo ti do un consiglio: fatti i c……i tuoi.

  4. Tipico atteggiamento del fallito interista, vuole fare la morale ma non rinuncia alla prescrizione per farsi giudicare.
    Parla di potere altrui, ma riesce a fare giocare un giocatore con passaporto falso, senza pagarne le conseguenze, che nello specifico del campionato sarebbe stata la retrocessione.
    Parla di dopping e non tiene conto dei caffè truccati di Herrera, e della causa intentata a Mazzola per diffamazione che hanno perso perché il fatto non sussiste.
    Potere in federazione, ma se è stata una delle poche ad opporsi all’elezione del attuale presidente.
    Favori arbitrali, siamo stati gli unici ad aver fatto un girone di andata a quasi tutto il ritorno senza un rigore a favore pur giocando 3/4 della partita nel area degli avversari.
    Stadio? La volpe e l’uva.
    Inter FFP o fallimento, vediamo se le regole valgono per tutti o sono solo applicabili agli altri vedi Parma.
    Forza Juve Sempre.

  5. almeno si informassero……invece niente, solite fregnacce

  6. Per molti anni ancora UANolis il pupazzo dovrà rivedersi il dvd del triplete per vedere gli intertristi alzare qualcosa…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi