Bendtner reclama un posto da titolare: "Voglio giocare di più" | JMania

Bendtner reclama un posto da titolare: “Voglio giocare di più”

Bendtner reclama un posto da titolare: “Voglio giocare di più”

Nicklas Bendtner, che rischia di tornare in Inghilterra già a gennaio se la Juventus dovesse riuscire ad acquistare un bomber di assoluto livello, non ci sta e reclama più spazio nell’undici titolare di Conte: fin qui il danese è stato impiegato solo due volte e in entrambi i casi per pochissimi minuti. “Posso giocare e …

Nicklas Bendtner, che rischia di tornare in Inghilterra già a gennaio se la Juventus dovesse riuscire ad acquistare un bomber di assoluto livello, non ci sta e reclama più spazio nell’undici titolare di Conte: fin qui il danese è stato impiegato solo due volte e in entrambi i casi per pochissimi minuti. “Posso giocare e l’ho dimostrato. Non sono al cento per cento, però – dichiara l’ex Arsenal a ‘sporten.dk’ – sono convinto di poter far bene. Vorrei aver giocato di più, ma ho fiducia: dentro di me so che succederà con facilità. Sono abbastanza bravo, ho delle qualità per far parte di questo grande club di cui indosso la maglia. Non vedo perché non dovrei giocare, presto spero di esserci, tra i titolari. Contro il Nordsjaelland sono entrato nel finale, è stata una strana sensazione stare nello spogliatoio avversario e non in quello dove di solito mi cambio con la nazionale. Sognavo di segnare al mio amico Hansen – dice a tv2.dk – ma lui è stato fantastico: ha parato tutto”, conclude l’attaccante danese.

9 commenti

  1. Conte non lo voleva Bendtner era l’ultima scelta solo per fare il quinto attaccante che puntualmente marmotta ha pescato evitando con un’abile dribbling tutti gli altri ovviamente, come fà non si sà, ma conte non lo farà giocare mai. Conte vuole un’esterno sx e 2 attaccanti, togliendo lui e una tra matri o quaglia.

  2. Sono sicuro che lo vedremo presto dall’inizio, magari in un tridente con vucinic e pepe o giovinco….ma pure nel 352 con vucinic lo vedrei bene…..forza juve

  3. Purtroppo di tifosi che prendono le parti o vanno contro un giocatore ce ne sono tanti.
    Giovinco è uno dei giocatori migliori che abbiamo in rosa, qualitativamente e da una parte della tifoseria nn è mai stato accettato..ma ricordiamoci che l’abbiamo cacciato noi!
    cmq nn intendevo dire che tu nn sei coerente, solo che, parlando in generale, nn si può osannare la juve e al primo svarione darle contro o fare tutti i mister.
    io cmq sono ancora fiducioso sul passaggio del turno..e su Giovinco! spero di nn sbagliarmi, ma diamogli fiducia (come sta facendo Conte) e nn diamogli sempre addosso, nn facciamo il bene suo e soprattutto della juve!
    tutti dalla stessa parte!

  4. Voglio rivedere Bendtner, che in verità avrei voluto vedere dall’inizio, se non altro perché certe gare le ha giocate spesso, a differenza dei due attaccanti di partenza, e non vorrei mai veder in panchina Mirko Vucinic, unico attaccante degno di tal nome in un parco punte assolutamente deficitario.
    E’ stato divertente come un calcio nelle parti basse ascoltare Marotta nel prepartita mentre commentava le dichiarazioni rilasciate da Andrea Agnelli qualche settimana fa (“la Juve deve competere da subito per la vittoria in Champions League”) con la stessa grinta: “Noi non abbiamo ambizioni di vincere la Coppa, siamo qui per fare esperienza, non è pensabile che una squadra giovane e piena di innesti effettuati in soli due anni ambisca a vincere il torneo”.
    Evidentemente qualcuno nello spogliatoio deve averlo sentito. E si è adeguato.
    Ora si fa durissima, ed è un peccato, perché avevo l’impressione che superare lo scoglio del girone eliminatorio avrebbe lanciato la Juve lontano, molto lontano in questa competizione.
    Faccio ammenda.

  5. Ciao Ale71

    Si i paragoni sono davvero irriverenti anche vista l’età del ragazzo. 😉

    Quanto alla coerenza su Giovinco ti posso assicurare che se hai letto o guardato altri Topic ed i miei intergventi, troverai lo stesso tenore di opinioni. (giuste o meno che siano)

    Giovinco è l’equivoco più grande: valutato come un “top player” (che schifo di definizione…) è l’attaccante sin qui più impiegato, ed è anche quello che ha segnato meno gol decisivi.
    Zero.

    Non mi importa che stasera abbia corso, che si sia adattato a sacrificarsi nel finale con la squadra ultraoffensiva, oppure che abbia fatto bene in qualche azione, fino al penultimo movimento.

    Mi importa che abbia avuto 6 o 7 occasioni da gol e più della metà le abbia fallite in modo puerile.
    Gridano vendetta in particolare la conclusione sull’esterno della rete a portiere superato, e quell’imbarazzante tentativo di mezza rovesciata da due metri con “liscio” pieno.
    Giocatore da Parma, Sampdoria, da quelle realtà lì, insomma e se avesse segnato avrei esultato per il goal della Juve e perchè sono strainnamorato della mia squadra del cuore.

    Lui…. da ME non sarà mai osannato. Da altri non so ma di tifosi che la pensano come me ce ne sono parecchi.

  6. Quoto Manuel e negli ultimi minuti contro i danesi ha fatto di più Bendtner che Matri ( lo vedo demotivato e senza furore agonistico)durante tutta la partita.
    Di sicuro mister Conte è un grandissimo ma contro i danesi ha sbagliato sia l’impostazione ( meglio un 4-3-3 che un 3-5-2) che la formazione, spero che a Torino la musica sia diversa.
    SEMPRE E SOLO FORZA JUVE.

  7. x Manuel..non ha ancora avuto la possibilità di giocare ad alti livelli se nn da quest’anno. Ti ricordo che Platini o anche Zidane, senza voler fare paragoni irriverenti, hanno avuto bisogno di tempo!
    Se nn altro è uno che ci prova, diamogli tempo e a fine anno lo giudicheremo.
    Se avesse segnato martedì saremmo qui tutti ad osannarlo.
    Un pò di coerenza nel giudicare lui e la juve!

  8. Io farei giocare chiunque pur di togliere “Gio-perdo”. Se potessi parlare con Conte gli chiderei: ma perchè hai fatto tornare un ragazzo che chiaramente si può espiremere bene sono il provincia ed in partite minori ma che non regge la pressione dei grandi palcoscenici? Gio-perdo è un bravo giocatore ma non un fuoriclasse, punto.

    Detto questo, tornare al 4-3-3 con Vucinic a sinistra, Bendtner al centro e Pepe a destra, potrebbe essere il modo migliore per tornare al gioco brillante della prima parte di campionato 2011-12.

    Ci mancano varianti al gioco davanti, ci servono le azioni imprevedivibili di Sione Pepe che è in grado di attaccare la profondità o crossare: vi ricordate quanti gol determinanti ha fatto lo scorso anno?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi