Benarrivo: "il blocco Juventus in Nazionale? Solo per necessità...." | JMania

Benarrivo: “il blocco Juventus in Nazionale? Solo per necessità….”

Benarrivo: “il blocco Juventus in Nazionale? Solo per necessità….”

Antonio Benarrivo, ex terzino del Parma e della Nazionale – ha preso parte anche al mondiale di Usa ´94 – è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva a poche ore della sfida tra Serbia e Italia. Di seguito il contenuto dell’intervista, dove Benarrivo parla anche di Juventus: QUESTIONE DI MENTALITA´ – “L´Italia è più tranquilla …

Antonio Benarrivo, ex terzino del Parma e della Nazionale – ha preso parte anche al mondiale di Usa ´94 – è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva a poche ore della sfida tra Serbia e Italia. Di seguito il contenuto dell’intervista, dove Benarrivo parla anche di Juventus:

QUESTIONE DI MENTALITA´ – “L´Italia è più tranquilla essendo prima in classifica. La Serbia deve vincere per forza, questa sarà la prova di maturità per gli azzurri. E´ giusto che i giocatori tengano la tensione altissima senza regalare nulla all´avversario. Nel calcio bisogna comportarsi in questo modo, per cercare di continuare a creare entusiasmo e proseguire in questa direzione”.

CHIELLINI A SINISTRA“E´ un giocatore polivalente, ma non lo si deve giudicare perché ha sbagliato una o due partite. Da tempo gioca centrale con ottimi risultati, poi è tornato a fare il terzino con entusiasmo e voglia. Si è adattato alle necessità dell´allenatore, esercitandosi e applicandosi. Rimane un calciatore di altissimo livello, lui è molto intelligente per capire la situazione”.

BLOCCO JUVE“Io ho visto in prima persona questa situazione al mondiale Usa ´94: disputammo la prima partita con il blocco Milan (con Tassotti, Baresi e Maldini) e la perdemmo. Se oggi Prandelli gioca con il blocco Juve è perché c´è una necessità, non per forza questo dev´essere sinonimo di garanzia“.

OGBONNA – “Stiamo parlando di un ct che fa le proprie scelte. Avrà gli osservatori che vanno a visionare un certo giocatore. Prandelli è il primo che riesce a prendere decisioni anche innovative“.

PAOLO CANNAVARO – “E´ uno dei difensori centrali più forti che abbiamo in Italia. Se gioca con i tre, compensa il quarto. Se il Napoli prende pochi gol, lo deve ai propri difensori che fanno un grandissimo lavoro. Non credo che abbia troppe difficoltà a giocare in un´eventuale difesa a quattro“.

GIOVINCO – “Oggi è il leader del Parma, sta disputando un inizio di campionato notevole. Questa esperienza gli servirà per approdare in una grande squadra e cominciare a vincere qualcosa di importante“.

Credits: Radio Sportiva
Fracassi Enrico

6 commenti

  1. Il blocco Juve non c’è in questa nazionale. Se Pirlo non si fosse trasferito, il numero di giocatori bianconeri titolari sarebbe massimo di 4. Ciò che si segnala è una forte dispersione dei titolari fra le varie squadre di serie A, cosa ben diversa dalle nazionali degli anni novanta. Lo stesso Chiellini, se non mantiene la concentrazione rischia di perdere il posto di centrale: se lo gioca con Ranocchia, benché il ragazzo – che mi piace tanto – sta dando prova di non essere da meno nel numero di orrori in questa stagione. Paolo Cannavaro sono tre anni che gioca bene e non vedo perché non andrebbe convocato.

  2. che povero demente. lA JUVE è la squadra al mondo con il maggior numero di giocatori, dati alla nazionale (italiana nel caso in esame), che hanno vinto un mondiale. continui a credere che è solo per necessità e non per garanzia.

  3. che pena.. p.s cmq se i nazionale non ci vanno io sono più contento, mica voglio fare dei favori a degli INCOMPETENTI..io!!!

  4. io aspetto il blocco nerazzurro per vincere un altro mondiale come nell’82 e nel 2006…

  5. Vatti a fare un po’ di doping con Tanzi!Coglione

  6. Benarrivo, unaltro che parla e non sa cosa dice , la prossima volta intervistate un professionista.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi