Beha: "Sicuri che la sentenza di Napoli abbia fatto giustizia?" | JMania

Beha: “Sicuri che la sentenza di Napoli abbia fatto giustizia?”

Beha: “Sicuri che la sentenza di Napoli abbia fatto giustizia?”

La sentenza di primo grado del Processo di Napoli è stata una vera e propria legnata per tutti coloro che in questi anni hanno sostenuto le tesi della difesa degli imputati. Non sembra, però, volersi rassegnare Oliviero Beha, giornalista del ‘Fatto Quotidiano’ colpevolista della priam ora ma poi ricredutosi dopo aver seguito i dibattimenti di …

Oliviero BehaLa sentenza di primo grado del Processo di Napoli è stata una vera e propria legnata per tutti coloro che in questi anni hanno sostenuto le tesi della difesa degli imputati. Non sembra, però, volersi rassegnare Oliviero Beha, giornalista del ‘Fatto Quotidiano’ colpevolista della priam ora ma poi ricredutosi dopo aver seguito i dibattimenti di questi anni. “La pesantissima sentenza di Napoli su Calciopoli, in primo grado, che affibbia 5 anni e 4 mesi a Moggi promotore di associazione a delinquere con finalità di frode sportiva e a scalare anni, mesi e ammende ad altre 15 persone (tra cui capataz come Diego Della Valle e Lotito), potrebbe far pensare che abbia trionfato la giustizia – spiega Beha dal suo quotidiano -. Non sono sicuro che sia così: provate a collegare lo spionaggio industriale di Telecom (leggi Tavaroli, Tronchetti e quindi Inter/Moratti e il processo-Telecom in corso con accuse e testimonianze tremende), quello che ha fatto un morto, il “suicidato” Bove della security Tim, e ha visto tra il 2000 e il 2004 spiati, intercettati illegalmente e pedinati in tanti, compresa la Juve, Moggi e Giraudo e la Figc, con le vicende appena giudicate a Napoli.
E’ abbastanza per tenere desta la vostra curiosità e le associazioni di idee, per voler capire e sapere “senza tifo” che cosa è accaduto all’Italia del calcio e non in questi anni? Oppure hanno tutti tanta paura di Moggi ancora adesso da voler rimuovere il caso, dentro e fuori dalle Aule di giustizia?”, si chiede cocnludendo Beha che non è di certo un tifo juventino…

7 commenti

  1. Nessun taglia a cuci ad arte: è stato lo stesso fatto quotidiano a tagliare l’articolo il giorno dopo la prima pubblicazione. Noi, visto che ce lo siamo perso il giorno prima, non lo abbiamo più trovato nella sua interezza il giorno dodpo sul sito ufficiale del ‘Fatto Quotidiano? e ce lo siamo fatto bastare. Anzi, il fatto che sia stato tagliato da loro stessi, la dice lunga sull’attendibilità… Nessun giornale ci racconterà mai la verità, qualunque sia la sua bandiera

  2. Anche qui si è assistito a un “taglia e cuci” perché Beha non parla mica di ritenere Moggi innocente. Basterebbe guardare il suo blog e l’articolo integrale postato sull’edizione online de “Il Fatto Quotidiano” per rendersi conto che ciò che a Beha non va giù sono due punti: 1) il sistema calcistico è completamente malato e quindi risulta ingiustificato che si siano fatti due pesi e due misure; 2) l’idea che la sentenza fosse già segnata da valutazioni politiche sul fatto che pronunciamenti in altro senso avrebbero scoperchiato il pentolone. Ci sarebbe anche un terzo punto, che Beha dice esplicitamente: “Tutto ridotto al tifo per Inter e Juventus, con il concorso dei media”, e sinceramente, come dargli torto visto il tono che è tenuto anche su questo spazio?

  3. ci sarà giustizia solo se revocheranno la prescrizione all’inter

  4. Caro Beha,
    la CONDANNA palesemente infondata e oserei dire…gradita a FIGC e NARDUCCI e Proc.LEPORE e MORATTI(amico di NarduccI)…e Pres. ALEMI e PLATINI…e Tronchetti Provera e Montezemolo….e Borrelli..e G.ROSSI..ma sgradita al CODICE DEONTLOGICO e PENALE e CIVILE e SPORTIVO e GIORNALISTICO…deve essere RIBALTATA in APPELLO.
    Suggerisco…alla PLURI-RICUSATA CASORIA…accusata dalle due a latere PADOLFI e GANDOLFI…di lascare scrivere alle GANDOLFI e PANDOLFI…le INCREDIBILI e DE GREGORIANE possibili MOTIVAZIONI …di SENTENZA!!!
    Suggerisco a Maria Pia e Francesca di…rispolverare l’utilissimo e amatissimo SENTIMENTO POPOLARE….

  5. C’è di mezzo la MAFIA , non si puo’ fare niente. DOBBIAMO METTERCI L’ANIMA IN PACE.Del processo TELECOM i media non ne parlano. Fanno finta di niente. Da qui’ si capisce che comanda la MAFIA.

  6. Ma che giustizia e giustizia, è stata una schifezza senza precedenti VERGOGNA!!!!! P.S un saluto al caro Oliviero, un giornalista con la G maiuscola!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi