Beckenbauer: il Bayern batterà la Juve 1-0 | JMania

Beckenbauer: il Bayern batterà la Juve 1-0

Adesso che è soltanto presidente onorario, Franz Beckenbauer può lasciare che il Bayern se la sbrighi da solo, anche se domani si tratta di una  finale. «Non vengo a Torino, manon perché ho un’altra carica. Sono stato in giro troppo durante l’ultima settimana, penso che la vedrò in televisione: sarà una sofferenza». Perché? «Per la …

Franz-BeckenbauerAdesso che è soltanto presidente onorario, Franz Beckenbauer può lasciare che il Bayern se la sbrighi da solo, anche se domani si tratta di una  finale. «Non vengo a Torino, manon perché ho un’altra carica. Sono stato in giro troppo durante l’ultima settimana, penso che la vedrò in televisione: sarà una sofferenza».

Perché?
«Per la posizione di vantaggio della Juve e anche per la sua forza in casa. Unasquadra concreta, molto fisica e difficile da  battere. Visto cosa è successo all’Inter? E a noi serve soltanto la vittoria».

Se fosse ancora calciatore, lei che ha vinto tre Coppe Campioni, come si giocherebbe questo spareggio?
«Avevo un tecnico al Bayern quando ero ragazzo, si chiamava Branko Zebec. Ci diceva: pazienza, pazienza, pazienza. Tenere lo 0-0 finché non capita un’occasione, e in quel momento essere spietati. Anche questo Bayern dovrà comportarsi così: pensare prima a difendersi, che poi la palla gol capita sicuramente».

Se fosse ancora allenatore, lei che si è preso un Mondiale da c.t., come se la giocherebbe?
«La regola Zebec vale per chi gioca ma pure per chi imposta la gara».

Se il Bayern esce, che cosa succede?

«Niente, faremo la Coppa Uefa o come si chiama adesso. E’ un torneo valido».

Louis van Gaal però non rischierebbe il posto?
«No, rimane: sta raddrizzando la squadra con tre vittorie consecutive, il suo lavoro comincia a funzionare. Non lo
manderemo via adesso».

Sa che anche l’allenatore della Juve, se perdeva con l’Inter e con voi, poteva venir esonerato?
«Ah sì? Come si chiama?»

Ciro Ferrara.
«Già, Ferrara, un grande difensore.  E poi assistente di Marcello Lippi nel nostro Mondiale vinto da voi italiani. Le grandi squadre hanno sempre bisogno di risultati, però non era presto per licenziarlo? Battuti gli interisti, penso che Ferrara si sia sistemato».

Ma a lei questa Juventus piace?
«L’ho vista soltanto in Europa e ho notato una debolezza esterna. Ma ha gente di classe che sa come risolvere una gara
delicata come quella di domani. E’ favorita, però non creda già di avere vinto».

Il Bayern la soddisfa?
«Non tanto, non come vorrei io. Mi piacerà quando tornerà Ribery».

Già, quando?
«E chi lo sa? E’ infortunato da parecchio».

Toni invece è sano ma non garba più all’allenatore. Neanche per questa gara è stato convocato. Le sembra giusto ilmodo in cui è stato accantonato?
«Questo conflitto lo danneggia. A me Luca piace come giocatore e come persona, si è imposto bene a Monaco, ha dato
tanto al Bayern».

Però adesso vuole andare via.
«Io lo terrei, ma se Toni vuole partire, che vada pure».

Chi vince tra Juventus e Bayern?
«Il Bayern: 1-0. Però all’89’, così loro non hanno più tempo per riprenderci».
(Intervista de La Gazzetta dello Sport)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi