Bayern Monaco-Juventus 2-0: interviste a Conte, Buffon, Chiellini e Pirlo | JMania

Bayern Monaco-Juventus 2-0: interviste a Conte, Buffon, Chiellini e Pirlo

Bayern Monaco-Juventus 2-0: interviste a Conte, Buffon, Chiellini e Pirlo

“Di fronte abbiamo trovato una squadra forte, non certo una sorpresa, una favorita per la vittoria finale. Una squadra molto forte fisicamente, che ci ha messo in difficoltà in ogni contrasto, e pure incattivita per la sconfitta patita in finale l’anno scorso”. Antonio Conte, tecnico della Juventus, si esprime così al termine della brutta sconfitta …

antonio-conte-intervista-hd“Di fronte abbiamo trovato una squadra forte, non certo una sorpresa, una favorita per la vittoria finale. Una squadra molto forte fisicamente, che ci ha messo in difficoltà in ogni contrasto, e pure incattivita per la sconfitta patita in finale l’anno scorso”. Antonio Conte, tecnico della Juventus, si esprime così al termine della brutta sconfitta dei bianconeri all’Allianz Arena contro il Bayern Monaco. Troppo forti, almeno ieri sera, i tedeschi per la Juventus: “Queste partite a noi servono per fare esperienza e per capire che siamo ancora lontani dalle top d’Europa – ha aggiunto ancora Conte – Basta pensare che il Bayern in estate ha speso 48 milioni per Martinez, cosa impossibile per noi. Sabato giocheremo la gara di campionato con il Pescara e subito dopo penseremo alla sfida di ritorno. Il calcio può anche riservare sorprese, ci proveremo fino alla fine, sapendo comunque che per noi è un motivo d’orgoglio essere già arrivati qui dopo appena 16 mesi dall’inizio del nostro percorso”.

Il Bayern ha meritato certamente di vincere, ma sui gol pesano le indecisioni di Gigi Buffon, capitano per una notte molto appannato. Il primo gol, preso dopo solo 30 secondi, ‘Supergigi’ lo racconta così: “Vidal è andato incontro e ha deviato il tiro, io mi sono spostato verso destra e il pallone mi ha preso in controtempo”.  “Stasera abbiamo trovato di fronte una grande avversaria, che ha strameritato di vincere e ha anche avuto altre occasione per segnare – ha poi proseguito capitan Buffon – Noi siamo arrivati qui con le nostre certezze ed era giusto non snaturarci e provare a giocarcela come abbiamo fatto. Non abbiamo nulla da recriminare”.

Male, anzi malissimo, Andrea Pirlo, che in una sola serata ha sbagliato più passaggi che in un anno e mezzo di Juventus: “Intanto facciamo i complimenti a loro – ha detto l’ex rossonero a fine gara – stasera hanno fatto meglio e si sono dimostrati più forti. Prendere il gol subito può influenzare la partita, ma il Bayern si è dimostrato meglio in tutto. Abbiamo sbagliato tanto, io per primo e mi spiace molto. Comunque c’è ancora il match di ritorno e possiamo ancora sperare, da domani inizieremo ad analizzare cos’è successo stasera e penseremo a come ribaltare questo risultato”.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xyor5d_bayern-monaco-juventus-2-0-intervista-a-andrea-pirlo_sport#.UVtS-ld9Wt4[/dailymotion]

Giorgio Chiellini non lo si è mai visto in difficoltà come ieri sera: “Sapevamo che sarebbe stato difficile – commenta il difensore bianconero -. Loro hanno tenuto ritmi altissimi e noi abbiamo fatto fatica a uscire dalla nostra area con il gioco, così come abbiamo sempre fatto in questo anno e mezzo. Speravamo di fare meglio e sappiamo di poter fare meglio. Non ci diamo per vinti, siamo convinti di potercela giocare al ritorno. A Torino ci vorrà più ritmo e intensità da parte nostra”. Ancora un barlume di speranza c’è.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xyoq3g_bayern-monaco-juventus-2-0-intervista-a-giorgio-chiellini_sport[/dailymotion]

15 commenti

  1. Secondo me Conte era confuso durante l’intervista….non puoi dire che c’erano giocatori che si affacciavano per la prima volta in champions…..c’erano pure molti giocatori di grande esperienza internazionale, pure campioni del mondo….mi sembra una giustificazione ridicola…..poi se analizziamo la qualita’ dei singoli, Pirlo Vidal Pogba Marchisio mi sembrano superiori ai vari shweisteiger, Kroos, Gustavo, Martinez….tolti Ribery e Robben e’ una squadra normale….pure la difesa non e’ sto granche’…. la differenza, sono convinto, l’ha fatta la condizione fisica e gli errori colossali sui gol…..paradossalmente il Bayern ha creato tante occasioni da gol, ma mi sarebbe piaciuto che i gol se li fossero fatti da soli e non come nostro gentile omaggio…..forza juve

  2. spero vivamente che il fantasma di Pirlo venga fatto riposare contro il Pescara: e facciamo giocare Marrone ogni tanto, altrimenti Pogba (che cmq sarà in campo mercoledì)

  3. Biancuorenero

    La formazione che passerà il turno contro i wurstel:
    4-3-3.BUFFON-CACERES-BARZAGLI-BONUCCI-CHIELLINI-POGBA-PIRLO-MARCHISIO-ISLA-VUCINIC-ASAMOAH.

  4. Caro Mister i soldi spesi non contano proprio una cippa, tanto più che Martinez vale forse mezzo Vidal (pagato 12). La verità è che siamo stati traditi dai veterani e da Conte stesso cui a volte manca il coraggio di capire che a volte togliere il fantasma di Pirlo non è reato.

  5. c’e’ la possiamo fare ancora per me eravamo anche molto stanchi dopo la partita contro l’inter poi c’era Pasqua di mezzo… mercoledi andremo piu preparati e aggressivi forza JUVE

  6. @Manuel….secondo me la partita cambia prima…precisamente al “gol regalo” di Alaba…per gentile concessione della premiata ditta Pirlo-Buffon…..da’ li’ in poi i piano “tattico” viene, come dire, rovesciato completamente……Il Bayern che riparte grazie alle innumerevoli palle perse a centrocampo (ancora devo citare purtroppo Pirlo, ma anche il fantasma di Marchisio) e noi a “fare la partita”….mettici pure una condizione fisica penosa in confronto a loro, molto piu’ in palla fisicamente, ed il gioco e’ fatto…..un saluto a te…..forza juve

  7. Ragazzi, dire che il Bayern ieri non è stato stratosferico (pressing a tutto campo per 90 minuti… 12 occasioni da gol… non dico il possesso palla, ma la supremazia territoriale ieri era 75%) significa non vedere l’evidente! Erano più forti di noi, sono più forti di noi, e ieri hanno giocato da Dio! siamo stati fortunati a non averne presi 3, anzi.

  8. io non ho visto un bayern stratosferico. ho visto un bayern messo bene in campo tatticamente e fisicamente. nulla di eccezionale. un tiro alquanto fortunato , un secondo gol in fuorigioco..
    tatticamente la partita l’ha vinta l’allenatore del bayern bloccando i due playmaker, pirlo e bonucci.

    conte avrebbe dovuto togliere un inutile esterno e mettere un attaccante in piu e puntare a saltare il centrocampo del bayern che faceva pressing con cross.. insomma, avrebbe dovuto avere l’umiltà di cambiare il suo gioco dopo che abbiamo perso 45 palle cercando di far partire le azioni da dietro palla al piede.

    al ritorno la partita è molto più aperta di quanto pensiamo… due gol si possono fare e soffrire nei supplementari

    ce la possiamo fare.. fra l’altro.. davvero pensavamo che in europa fosse facile come in campionato??

  9. Perchè una squadra più debole possa prevalere contro quella più forte occorrono delle coincidenze. Che la squadra più forte sbagli partita, che la squadra più debole faccia la partita della vita, che la fortuna parteggi per il più debole. Ieri non si è verificato nulla di tutto ciò ed anzi, dopo 30″, il Bayern aveva già trovato un gol fortunoso. La Juve per competere con questo Bayern avrebbe dovuto avere due esterni dominanti (ipotizzo Bale e Quadrado) e almeno un centravanti di grande qualità, cosa che Matri e Quaglia non sono.

  10. Non è un delitto di sicuro, ma secondo me il bagno di umiltà dovrebbero farlo i tifosi come te, che pretendono, dopo neanche 2 anni dalla rifondazione della Juve con Conte, che possiamo già competere ad armi pari con un Bayern, e magari vincere la Champions.
    Cerchiamo di essere realisti, questa squadra deve ancora crescere e i tifosi devono aiutarla sostenendola, non criticarla pesantemente ogni volta che c’è un episodio negativo.

  11. avx2003

    dico quello che penso ed ho visto non credo sia un delitto.

  12. @Manuel
    Ma che cavolo stai dicendo? La Juve è scesa in campo con i migliori a disposizione. Se Asamoah è tornato dalla coppa d’Africa in condizioni pessime (ma l’hai visto contro l’Inter?) e Peluso è l’unica alternativa, non è colpa di Conte.
    Se Vucinic non era al meglio perchè ha avuto la febbre, non è colpa di Conte.
    Forse Pogba poteva entrare prima, ma il trio di centrocampo Vidal – Pirlo – Marchisio è riconosciuto come il migliore in Italia. Possiamo fare una colpa a Conte se ha schierato loro?
    Se il Bayern ha più soldi, più campioni ed è più forte di noi, non è colpa di Conte.
    Se anche Conte sbaglia, poi, non possiamo fargliene una colpa. Anche lui (da allenatore) come molti giocatori della Juve è alla prima Champions. Queste partite servono anche per crescere.
    Basta con queste critiche inutili e ingenerose contro chi ci ha fatto tornare a vincere.
    Forza Conte e sempre forza Juve!

  13. Bravo Manuel concordo pienamente il tuo commento

  14. Dai dobbiamo reagire non abbattiamoci

  15. La partita cambia in quel momento li…. si infortuna Kroos, e al suo posto entra Robben, che malgrado la sua storia da perdente assoluto scompagina i piani prendendo in mezzo Peluso insieme a Lahm.
    Peluso…
    Peluso in un quarto di finale di Champions League.
    Ma vi rendete conto? Questo signore tre mesi e dieci giorni fa giocava nella squadra quintultima in classifica nel campionato di serie A.
    Ma non me la prendo con il giocatore, me la prendo con chi lo ha messo in campo.
    Asamoah (lui e Isla, 18 milioni a bilancio per la metà, entrambi richiesti da Conte, pare), in crisi finché si vuole, ha caratteristiche fisiche più adatte per contrastare Lahm.
    O sbaglio?
    Conte dopo la partita di sabato ha dichiarato che per Monaco avrebbe valutato un approccio più “fisico”.
    Se per “fisico” intendeva l’inserimento del solo Peluso comincio a nutrire seri dubbi sulla lucidità del mister, che a volte si innamora troppo delle sue idee e tende a fare un po’ il fenomeno.
    Troppo ingrato?
    Può essere, ma Conte ha già dimostrato in qualche occasione di potersi “incartare” per troppa presunzione.
    Voleva vedere a che livello siamo rispetto all’élite europea?
    Mi spiace, ma stasera il primo a dimostrarsi inadeguato è lui.
    In nome del 3-5-2, della febbre di Vucinic (che però lunedì si è allenato regolarmente) e della mancata fiducia a Pogba, uno che potrebbe benissimo giocare nel Bayern vista la tecnica e il fisico che si ritrova.
    Uno che la scorsa settimana al debutto con la sua Nazionale ha messo in grande imbarazzo nientemeno che il centrocampo della Spagna.
    Non ho giocato in serie A, non ho nemmeno il patentino di allenatore, ma per la mia bassa conoscenza calcistica posso dire che mi pare ovvio pensare che prima giochino i migliori, poi vengono gli altri.
    Estremizzando il concetto: il Barcellona, probabilmente la squadra più forte di sempre, non rinuncia mai a Messi se non in presenza di guai seri (è proprio stasera potrebbe essere il caso); la Juventus invece va a Monaco a misurare il proprio status internazionale pensando di poter risparmiare alcuni fra i migliori.
    Bagno di umiltà, per cortesia.
    Meno schemi, lavagne e spartiti, più realismo.
    E salvare la faccia al ritorno, per piacere, schierando la miglior formazione possibile, almeno per non rischiare di fare un’altra figuraccia davanti al nostro pubblico.
    La Juventus non è un Napoli qualsiasi.
    Auf wiedersehen, Champions League.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi