Bari-Juventus: tabellino, commento, highlights e interviste | JMania

Bari-Juventus: tabellino, commento, highlights e interviste

Bari (4-4-2): Gillet; S. Masiello, A. Masiello, Rossi, Belmonte; Alvarez (91′ Pulzetti), Gazzi (16′ Donati), Almiron, Ghezzal; Barreto (76′ Castillo), Kutuzov. A disp.: Padelli, Raggi, Parisi, Rivas. All: Ventura Juventus (4-4-2): Storari; Motta, Chiellini, Bonucci, De Ceglie; Pepe (58′ Lanzafame), Felipe Melo (63′ Sissoko), Marchisio, Krasic (46′ Martinez); Del Piero, Quagliarella. A disp.: Manninger, Grygera, …

Bari (4-4-2): Gillet; S. Masiello, A. Masiello, Rossi, Belmonte; Alvarez (91′ Pulzetti), Gazzi (16′ Donati), Almiron, Ghezzal; Barreto (76′ Castillo), Kutuzov. A disp.: Padelli, Raggi, Parisi, Rivas. All: Ventura

Juventus (4-4-2): Storari; Motta, Chiellini, Bonucci, De Ceglie; Pepe (58′ Lanzafame), Felipe Melo (63′ Sissoko), Marchisio, Krasic (46′ Martinez); Del Piero, Quagliarella. A disp.: Manninger, Grygera, Legrottaglie, Aquilani. All: Delneri
Arbitro: Banti di Livorno
Marcatori: 43′ Donati
Ammoniti: Marchisio, Bonucci(J) Belmonte(B)

IL COMMENTO DI F.F.PAGANI
Ha cambiato tanto la Juventus in questa estate di fuoco. E forse si tratta solo di dare tempo al tempo.
L’inizio, però, non è certo dei migliori.
Storari fa il suo, e sul goal può davvero pochino. La difesa regge ma non come dovrebbe, scricchiolando più volte soprattutto sulle corsie esterne dove sia Motta che De Ceglie non danno ancora le giuste garanzie, quantomeno non nella fase che dovrebbero curare di più. Gli esterni offensivi, quattro in tutto il corso del match, non incidono e i centrali di centrocampo, fatto salvo un buon Felipe Melo (probabilmente il migliore dei suoi), non danno l’apporto sperato. I due attaccanti, infine, risultano impalpabili.
E’ questa la radiografia di una squadra assolutamente deludente: dopo i primi minuti di sostanziale equilibrio, infatti, è il Bari ad uscire e fare la partita.
Pugliesi che ripropongono quindi il gioco brioso, arioso e spumeggiante già mostrato lo scorso anno fatto di grande solidità ed attenzione in fase difensiva (dove le partenze di Bonucci e Ranocchia non hanno assolutamente pesato, oggi), geometrie precise, ali ficcanti e punte molto mobili.
Se Ventura è quindi, ancora una volta, promosso a pieni voti, qualcosina da chiedere a Delneri ci sarebbe anche.
Stante il fatto che è pratica consona quella di cambiare uno se non entrambi gli esterni d’attacco, proprio per sfruttare al meglio le fasce laterali con uomini sempre quanto più possibile freschi, è anche vero che sorgono dei dubbi rispetto al replicare questa strategia anche in seno alla Juventus. Innanzitutto perché così facendo si finisce col far giocare un solo tempo a Krasic, che teoricamente è l’acquisto di punta del proprio mercato. E poi perché, in questo modo, non si sfrutta la peculiarità migliore di Pepe: la resistenza allo sforzo nell’arco dei novanta minuti.
Criticabile, poi, anche il terzo cambio: Melo, come detto, era forse il migliore in campo tra i giocatori con la maglia Bianconera e sostituirlo non è sembrata la mossa migliore che si potesse fare né a livello tecnico né a livello psicologico. Tutti sappiamo, infatti, la brutta annata, culminata in un Mondiale quasi disastroso, passata la scorsa stagione da Felipe Melo: un’iniezione di fiducia oggi non avrebbe potuto fargli che bene.
Nel contempo quantomeno un appunto spero mi sia permesso di farlo anche rispetto alla squadra titolare: Lanzafame è parso il giocatore forse più in forma dell’intera rosa juventina. Questo tanto oggi quanto nelle uscite estive. Non che poi abbia cambiato la partita, intendiamoci, ma il suo brio si è sicuramente fatto sentire. Forse lanciare lui dal primo minuto sulla fascia opposta rispetto a quella di Krasic avrebbe potuto giovare.

GIGI DEL NERI
“Siamo partiti con il piede sbagliato, ma il campionato è appena iniziato, non finisce certo qui. Dobbiamo lavorare molto e questo già lo sapevamo. Non abbiamo fatto una buona partita e lo si è visto, ma ci sono state anche cose positive, come il carattere e la voglia di lottare fino alle fine nonostante l’inferiorità numerica per l’infortunio di Martinez. Abbiamo concesso il giusto e subito un eurogol. Dobbiamo migliorare sul piano dell’attenzione perché il gol è stato preso per una loro punizione battuta velocemente. Il mercato? Intanto dobbiamo recuperare Amauri e Iaquinta, poi c’è Aquilani. Per eventuali nuovi arrivi bisogna tener conto dell’aspetto economico”.

ALESSANDRO DEL PIERO
“Speravamo certamente in un esordio migliore. L’ultima settimana è stata delicata, ci sono stati molti impegni e cambiamenti. Non ci piace partire così, ma la rabbia di tutti è un buon segno. Oggi siamo cresciuti con il passare dei minuti. Siamo stati sfortunati su qualche episodio, non ultimo l’infortunio di Martinez. Comunque c’è del buono nonostante la sconfitta. Ora sfruttiamo questa sosta per lavorare”.

19 commenti

  1. Mancano un terzino sinistro degno di questo nome, un esterno di centrocampo mancino degno di questo nome, manca Aquilani che faccia girare la squadra, manca la condizione fisica, manca un allenatore all’altezza, già 3 infortunati col povero del piero a 35 anni a fare gli straordinari, mancano gli esterni che sappiano saltare l’uomo, mancano le sovrapposizioni dei terzini con le ali, manca la velocità nel far girare la palla, manca il gioco sulla fascia in grado di portare ad una superiorità numerica al cross e quindi ai riforimenti per le punte…

  2. @AZ
    Bayern Monaco gioca esattamente cosi. 4-4-2 che in modo offensivo diventa 2-4-4 con i terzini e le alle che spingono. Il problema non e il modulo se mai gli interpreti. Ieri mancavano :
    1. una vera punta (Pazzini sarebbe l’ideale per me)
    2. un terzino sx decente (mi spiace per De Ceglie ma non e bravo a fare niente. Non spinge non difende e per di piu e troppo confusionale)
    3. un regista che sappia dettare i ritmi a centrocampo (speriamo che con Aquillani cambi qualcosa)
    Sempre e comunque FORZA JUVE

  3. e nessuna grande squadra mi sembra giochi con il 4-4-2 ORAMAI SORPASSATO……..

  4. MArchisio l’ho sempre difeso ed adorato ma se pensa di avere un aumento con le prestazioni che sta offrendo può pure marcire in tribuna fino al 2014. Per la presetazione mi sembrano abbiano inciso una forma fisica inaccettabile (Trofeo berlusconi, villar perosa e sturm hanno inciso parecchio) e un’assenza di automatismi che verranno col tempo. ANche mou l’anno scorso per poco non le buscava col bari. non perdiamo la calma ora le 2 settimane di stop aiuteranno la forma fisica e anche qualche automatismo. la prossima con la samp sarà un buon test er vedere il livello della squadra.

  5. a parte tutti i commenti di certo c’è un fatto: è stata fatta la preparazione e il pre-campionato con una formazione mentre alla prima di campionato è scesa in campo una formazione diversa: NON ERANO IN CAMPO I TITOLARI DEL PRECAMPIONATO: AMAURI e DIEGO (attacco al completo) LANZAFAME, SISSOKO… fascia e centrocampo…
    Anche Krasic appena arrivato e messo in campo è secondo me uno sbaglio al pari di Quagliarella.

    Un gol si può anche prendere, il problema è stato in attacco…

  6. anche marchisio è imbarazzante, lento e impreciso, per non parlare di come ha fatto tirare donati sul gol, un errore di copertura così non lo fanno neanche al torneo dei bar….
    Ripeto, non è uno scandalo darlo via, ora che ha mercato ed è in nazionale, a 24 anni secondo me non migliorerà più di come è adesso. Oggi marchisio ha mercato e ci guadagni, tra 1/2 anni non ce l’avrà più e forse non è più in nazional, poi lo vendi per 5 milioni come si fece col fenomeno maresca

  7. Siamo stati SCOLASTICI.

  8. Ho visto proprio una brutta Juve. Mannaggia. Non mi è proprio piaciuta.

  9. Ah, dimenticavo: io adoro veder giocare giovani del nostro vivaio…ma se De Ceglie quest’anno non si conferma all’altezza (ieri è stato imbarazzante) è anche l’ora di darlo via. Intanto speriamo arrivi qualcuno di valido. Se arriva effettivamente Traore penso che De Ceglie abbia già un piede sull’uscio.

  10. Se ricordassi dove l’avevo scritto farei copia e incolla per virgolettarlo. Ma il concetto è questo: se per un qualsiasi motivo non si riesce a sviluppare il gioco sulle fasce SIAMO FINITI! E ora si legge che manca qualità e fantasia…ghgh, mi vien da ridere. Poi vedo Giovinco (e anche qualcun altro che non si può nominare perchè noi DOBBIAMO avere solo Del Piero) e penso “ben ci sta!”.
    Non traiamo però conclusioni affrettate su Krasic e Quagliarella. Krasic mi è sembrato che comunque i numeri li abbia. Quagliarella dovrebbe avere una seconda punta al fianco, non un giocatore impiantato. Avranno tempo per far bene. Melo mi piace sempre più. Marchisio guardasse queste partite prima di fare i capricci sul contratto. Fossi Marotta gli sbatterei questa partita in faccia. E di ritocchi contrattuali se ne riparlerà tra 3 anni.

  11. Non è piaciuto nemmeno a me l’atteggiamento.
    Poca determinazione, non c’era lo spirito di chi lotta su ogni pallone.

    E soprattutto… quello che mi preoccupa è che con l’assenza di tecnica e con l’assenza di qualsiasi fantasista, siamo troppi “scontati” col solo gioco sulle fasce.

    Detto questo, era la prima giornata.
    C’erano 7/11 di gente nuova, 2 di essi sono arrivati appena due giorni fa (Krasic e Quagliarella).

    Bisogna dare tempo, c’è solo da migliorare.

    Oggi c’erano in campo 11 calciatori e non una squadra, ma è ancora normale.

    However, mettiamoci in testa che si punta al 4° posto, niente di più.
    Non siamo da scudetto e dobbiamo farcene una ragione.

  12. che triste leggere certi commenti….”tutto sommato la sconfitta ci puo’ stare…è un campo davvero difficile….”vedo che oltre ai dirigenti anche qualche tifoso qui ha dimenticato che siamo la juve.assurdo.per me gia’ disfarsi di due giocatori di giovani e di qualita’ come giovinco e sopratutto DIEGO…è cosa alquanto grave…da incompetenti a mio parere..ma la cosa che mi fa rabbia è che vedo la juve andare sempre dietro a giocatori che nn trovano piu’ spazio nelle loro societa’….gli scarti in poche parole…saranno sicuramente buoni giocatori..ma nulla di piu’.comunque spero col cuore che nn sara’ questa la juve…voglio essere fiducioso…

  13. Come volevasi dimostrare ke pena vederla cosi’.

  14. salve ragazzi, c’è da dire una cosa, dobbiamo considerare che krasic e quagliarella sono venuti da poco e nn hanno ancora preso sintonia con la squadra,come seconda cosa bisogna considerare anche che 6 giocatori su 5 erano nuovi quindi io dare del tempo, e poi pure la sfortuna di avere amauri e iaquinta infortunati.

  15. Cattivocliente

    Sono in sintonia con Antonino (anche se sono molto delusa da com’è andata oggi), però è vero che dobbiamo avere un po’ di pazienza. La squadra è nuovissima, oggi Krasic e Quagliarella sono stati buttati in mezzo senza che conoscessero neanche i compagni. E’ tutto all’inizio ma secondo me c’è stoffa tra i giocatori e voglia di far. Delneri non avrà vinto finora ma non è detto che non possa vincere a 60 anni; Benitez che è un “vincente” guarda caso l’altra sera ha fatto una figuraccia perdendo 2-0.
    Per concludere sottolineo ciò che è stato fatto notare da Antonino, cioè che la quadra non aveva ancora recuperato dalla partita di giovedì, e non è un alibi.

    Sempre Forza Juve,

  16. e state sempre a criticare mammamia ma non vedavate che eravamo stanchi e loro correvano come i pazzi e siamo una squadra dove nessuno si sa invece il bari giocava a memoria…. tutto sommato la sconfitta ci puo stare perchè è un campo davvero difficile…. il cavallo buono si vede a lungo non a corto il tempo darà soddisfazioni non buttiamoci giu…..

  17. Siamo già a 2 infortuati alla prima di campionato, ed il preparatore atletico infallibile dov’è??? E’ già in ferie?? Ma smettiamola di prendere in giro 14 milioni di tifosi e diamo la squadra in mano ad un grosso allenatore di prestigio. Delneri tu non mangerai nemmeni il panettone perchè farai peggio di Ferrara

  18. Ma come si fa a metà partita a non avere un uomo in panchina per sostituire Martinez infortunato?? Ma nemmeno gli allenatori di 3° categoria fanno questi sbagli e ve lo dico io che ci ho giocato!! Bravo Delneri continua così a farci deridere da tutta Europa. Tornatene a Genova

  19. Certo diamo tutto il tempo alla squadra, anzi mi raccomando non tentate nemmeno di pareggiare altrimenti poi vi stancate troppo. Abbiamo cominciato da come avevamo finito all’ultima giornata e cioè con una sconfitta contro il Bari. Grande progetto Juventus…Le mie perplessità sono le stesse di fine stagione, una squadra diventa grande se chi la guida è un grande allenatore. Ma Delneri chi è?? A 60 anni non ha vinto ancora niente e non vincerà niente con la Juve nonostante i giocatori siano di buon livello. Ve lo ripeto cara Dirigenza: mettete un Allenatore capace come Hiddink che veniva di corsa, altrimenti dovremo lottare per non retrocedere, altro che scudetto

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi