Avvocato Figc | "La Juve non avrà un euro, è lite temeraria"

Avvocato Figc: “La Juve non avrà un euro, è lite temeraria”

Avvocato Figc: “La Juve non avrà un euro, è lite temeraria”

La Juve non avrà un euro dalla Figc che anzi è pronta a portare in tribunale il club di Andrea Agnelli. Dopo le indiscrezioni pubblicate qualche giorno fa dalla ‘Gazzetta dello Sport’, la conferma arriva direttamente dal legale della Federcalcio, l’avvocato Luigi Medugno, intervistato oggi dal ‘Corriere dello Sport’. Secondo il legale di Carlo Tavecchio, …

La Juve non avrà un euro dalla Figc che anzi è pronta a portare in tribunale il club di Andrea Agnelli. Dopo le indiscrezioni pubblicate qualche giorno fa dalla ‘Gazzetta dello Sport’, la conferma arriva direttamente dal legale della Federcalcio, l’avvocato Luigi Medugno, intervistato oggi dal ‘Corriere dello Sport’. Secondo il legale di Carlo Tavecchio, non solo non ha alcuna ragione di esistere il ricorso al Tar con la richiesta danni da 443 milioni di euro da parte della Juventus, anzi è il club presieduto da Agnelli a dover risarcire il governo del calcio italiano:

La Federazione Italiana Giuoco Calcio non teme l’azione proposta al TAR dalla Juventus – dice Medugno – e la richiesta multimilionaria di danni. Anzi. Il fatto nuovo è che la FIGC sta valutando un’iniziativa in chiave offensiva nei confronti della Juventus stessa. Siamo noi ora a chiedere i danni.

Nonostante anni e anni di udienze abbiano fatto cadere diversi castelli accusatori, l’avvocato Medugno sostiene che le motivazioni della Cassazione siano come un macigno sulla Juve, che non avrebbe dunque alcuna speranza di vincere il ricorso:

Siamo prontissimi a proporre noi un’azione di richiesta risarcitoria vista l’ultima sentenza della Cassazione. Dalle motivazioni risulta ben chiara la condotta che ha tenuto Giraudo e la sua ingerenza nella composizione delle griglie arbitrali. Siamo noi quindi che passiamo alle valutazioni di come affrontare la richiesta di danni. Per quanto ci riguarda l’atteggiamento della Juventus, è una lite temeraria. La loro azione non può trovare nessun tipo di accoglimento ed ha costretto la Federazione, come farebbe qualsiasi buon amministratore, a creare una riserva straordinaria in bilancio per il giudizio pendente al Tar. E già questo è già un vero e proprio danno. Posso aggiungere cha l’azione juventina nei confronti della FIGC è stata proposta nel 2011, sono passati 4 anni e perché non l’hanno mai neanche sollecitata? È lite temeraria, lo ribadisco.

Ora che farà il presidente Andrea Agnelli? Deporrà le armi come gli chiede da tempo Tavecchio o solleciterà il Tar affinché acceleri e si esprima sul ricorso pendente?

5 commenti

  1. triade_forever

    C’è una sola soluzione, che andava presa già 9 anni fa: abbandonare questa lega schifosa.
    Che giochino da soli…voglio proprio vedere dove vanno a finire..qui di temerario c’è solo il presidente federale, che paxxxxxio!

  2. caro presidente tavecchio inizia a preparare le palanche ignorante leggiti bene la sentenza .l’avvocato della Fgci dove ha preso la laurea al cepu?

  3. Bene meglio distrutti ma combattendo che piegarsi a questi poteri vergognosi.

  4. albertosanguebianconero

    PENSATE UN PO CHE PAURA,Alla juve stanno tremando tutti dopo le parole dell’avvocato della lega.

    • purtroppo questa è una mossa che, vista la sentenza della cassazione, giusta o sbagliata che sia come visto dai precedenti dibattimenti, mette una pietra tombale sul ricorso della Juve. Saremo ricattati e non credo che la spunteremo stavolta, come nel 2006. Soldi non ne vedremo e ne dovremo dare indietro, perchè se dei giudici riescono a scrivere quella motivazione nonostante i dibattimenti che hanno demolito il castello accusatorio, allora puoi stare certo che la FIGC ha in mano abbastanza assi da rigirare il coltello e impugnarlo dalla parte del manico contro di noi…e ti assicuro che qui ci porteranno o alla resa e alla rinuncia, o alla distruzione…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi