Atletico Madrid-Juventus, Del Piero: "Spagnoli favoriti"

Atletico Madrid-Juventus, Del Piero: “Spagnoli favoriti”

Atletico Madrid-Juventus, Del Piero: “Spagnoli favoriti”

Alessandro Del Piero anticipa Atletico Madrid-Juventus: l’ex capitano bianconero è stato intervistato dal quotidiano iberico ‘Marca’ e nonostante sia concentrato sulla nuova esperienza indiana, ha risposto con la massima disponibilità alle domane sulla sua ex squadra. Secondo il numero 10 e recordman della Vecchia Signora, i padroni di casa domani sera saranno favoriti: “La squadra …

del-piero-atletico-madrid-juventusAlessandro Del Piero anticipa Atletico Madrid-Juventus: l’ex capitano bianconero è stato intervistato dal quotidiano iberico ‘Marca’ e nonostante sia concentrato sulla nuova esperienza indiana, ha risposto con la massima disponibilità alle domane sulla sua ex squadra. Secondo il numero 10 e recordman della Vecchia Signora, i padroni di casa domani sera saranno favoriti: “La squadra favorita domani sera? L’Atletico Madrid, lo dicono i numeri dell’ultima stagione. Bene inteso, nulla è ancora deciso. Soprattutto allo Juventus Stadium, può succedere di tutto”.

Insomma, piccolo vantaggio per i ‘Colchoneros’, ma per la qualificazione è tutto ancora da scrivere, anche perché ci sono tante gare da giocare e l’Atletico dovrà andare a Torino per la gara di ritorno. Quanto all’exploit dei madridisti lo scorso anno in campionato e in Champions, Alex sottolinea:

L’Atletico è la dimostrazione del fatto che si può vincere gestendo bene il denaro. I punti di forza dell’Atletico risiedono nell’identità di gioco – continua – , molto netta e marcata. Simeone è una persona molto intelligente che crede nelle sue idee e riesce a trasmetterle al meglio al gruppo. I giocatori giocano come se pensassero con una unica testa. Cerci? Presto troverà il suo spazio, è forte: ha velocità ed è abile nell’1 contro 1.

Quanto all’avvicendamento tra Conte e Allegri sulla panchina della Juve, ‘Pinturicchio’ afferma:

E’ vero che Conte ha dato tantissimo alla squadra, ma a volte i cambiamenti consentono di trovare nuove energie. La Juventus resta una squadra forte e competitiva. Ora – conclude – la Juve deve dimostrare che la sua competitività è cresciuta anche a livello europeo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi