Arsene Wenger sicuro "Van Persie non andrà mai in Italia" | Juvemania

Arsene Wenger sicuro “Van Persie non andrà mai in Italia”

Arsene Wenger sicuro “Van Persie non andrà mai in Italia”

La Juventus che continua la caccia al top player, attende una risposta da Robin Van Persie. Dopo l’eliminazione dell’Olanda dagli Europei di Polonia e Ucraina, l’attaccante dell’Arsenal è partito per le vacanze con il telefonino acceso in modo da essere aggiornato dai suoi agenti sui movimenti attorno al suo nome. Il numero 10 dell’Arsenal ha …

La Juventus che continua la caccia al top player, attende una risposta da Robin Van Persie. Dopo l’eliminazione dell’Olanda dagli Europei di Polonia e Ucraina, l’attaccante dell’Arsenal è partito per le vacanze con il telefonino acceso in modo da essere aggiornato dai suoi agenti sui movimenti attorno al suo nome. Il numero 10 dell’Arsenal ha dribblato nei giorni scorsi tutti i giornalisti evitando domande sul suo futuro, sul quale pare avere le idee chiare il manager dei ‘Gunners’, Arsene Wenger. Intervistato dal ‘Corriere dello Sport’, il manager francese ha dichiarato: “Robin resta all’Arsenal”, aggiungendo poi che il motivo principale è il basso livello del calcio italiano: “Non c’è un motivo al mondo perché un grande giocatore come lui debba venire a giocare da voi, in Italia, nel vostro campionato”. Le motivazioni? “Guardate che in Inghilterra pagano meglio, non avete sentito dei nuovi contratti televisivi? . Vero, c’è la crisi in Europa, il calcio sembra non accorgersene. Però in Italia ci sono grossi problemi ed il vostro calcio è ad un livello inferiore alla Premier”, puntualizza ancora Wenger. Prima della conclusione perentoria: “E’ inferiore ad ogni livello, non ci sono più campioni da voi, quelli che ci sono vanno via. Il campionato italiano era straordinario, ed io lo ricordo bene, quando la serie A era a 16 squadre ed ogni squadra aveva il suo o i suoi campioni. Adesso non è più così.”

18 commenti

  1. @64

    Non ho voluto infierire ma comincio pure io a pensare che siamo sotto la Bundesliga tedesca e la Liga Spagnola.

    Solo che il 99% degli italiani se lo dico mi assalgono e mi prendono per pazzo.

    Solamente perchè noi italiani abbiamo la presunzione di essere i migliori a livello calcistico.

    Non ci rendiamo nemmeno conto che IN QUESTO MOMENTO (e più in generale negli ultimi anni, esclusa l’Inter di Mourinho) non c’è una sola squadra italiana che sulla carta possa fare un cammino credibile in Champions League.

    L’Inghilterra ha almeno 4-5 club FORTI sulla carta, la Spagna ne ha 2 stratosferici e poi ci sono Valencia, Athletic Bilbao e Udinese che sono sicuramente superiori rispetto all’Udinese (terza forza della Serie A Italiana).

    In Germania le due vere forze sono Bayern Munchen e Borussia Dortmund, ma Schalke 04 e Bayer Leverkusen sono 2 club che non vanno assolutamente sottovalutati e che reputo migliori sempre paragonati all’Udinese.

    E’ la realtà: andatevi a vedere le rose di 10/12 anni fa delle squadre di A e guardate quelle di ora: prima Fiorentina, Parma, Lazio, Roma, Inter, Milan, Juventus facevano paura e potevano ambire a qualsiasi traguardo.

    Ora invece persino la Juventus campione d’Italia, se paragonata a certi club esteri come lo United, il City o il Real Madrid, SULLA CARTA sembra spacciata.

    Sto parlando di BLASONE, di VALORI, non del campo.

    Sul campo magari saremo noi a vincere la Champions League (sarebbe un sogno *_*) ma Wenger non ha detto una falsità.

    Se ci fate caso… da quanti anni non c’è UN CAMPIONE, uno di quelli desiderato dai migliori club d’Europa, che lascia il suo importante club per sbarcare in Italia?

    Gli ultimi 3 “campioni” arrivati in Italia sono stati Beckham, Ronaldino, Rivaldo.
    Gente che è arrivata quando ormai è stata “spremuta”, quasi a fine carriera e tutti “scaricati” dai loro club.

    Poi c’è stato Ibrahimovic… ma quella è stata un’operazione strana.

    Ah sì, l’ultimo vero campione che ha lasciato un club importante per sbarcare in Italia è stato Eto’o (anche lui comunque non più un giovincello).

    Tutti gli altri si muovono in altre sponde.
    Mata al Chelsea, C. Ronaldo al Real Madrid, Fabregas al Barcellona, Aguero al Manchester City, Yaya Tourè pure al City, David Silva al City, Sanchez è volato a Barcellona, Benzema al Real Madrid… 10 anni fa almeno la metà di questi sarebbe arrivata in Italia, poco ma sicuro!

  2. Dopo quello che ha fatto vedere agli europei non spenderei più di 20 milioni per van persie..Continuo a pensare che Suarez sarebbe il fantasista che ci serve dato anche l’ingaggio base più basso di quello dell’olandese..

  3. per the alpha dog
    allora se proprio vogliamo essere realisti il campionato italiano è dietro a quello inglese,spagnolo e tedesco,e se continuamo cosi ci passeranno anche francia e portogallo,le coppe ne sono una reale dimostrazione,perchè ci prendono quasi tutti a pallonate.
    Ma comunque Wenger rimane sempre un perdente

  4. Wenger ha ragione. Van Persie non viene in Italia, vene alla Juventus. Che è tuta un’altra cosa.

  5. spero arrivi suarez.. vorrei solo lui per l’attacco..non costa tanto magari ci liberiamo anche di elia o krasic ed ha un ingaggio basso rispetto a RVP.. uno sulla fasccia sinistra e siamo apposto..

  6. In Italia a differenza di Francia , Spagna e Inghilterra non diamo via anche il
    Culo agli sceicchi x potenziare le nostre squadre . Vorrei vedere se i vari city , malaga , psg , Chelsea avrebbero vinto qualcosa ……….

  7. @ walter…l’abbaglio lo ha avuto quel “maialino” di ancelotti che lo vedeva come terzino di fascia.

  8. Inutile criticare Wenger perchè ha detto solamente la verità.

    Poi se vogliamo sentirci i migliori ed i più forti senza guardare in faccia la realtà beh… siamo liberissimi di farlo rimanendo nell’ignoranza.

    Ma la realtà è che il campionato italiano è inferiore alla Premier League inglese, che è il miglior campionato de mondo, DOPO ci sono la Serie A, la Liga spagnola e la Bundesliga a pari merito.

    Fatevi in mente una lista dei primi 25 calciatori al mondo… e vedrete che giocano quasi tutti all’estero.

    Rooney, Xaxi, Iniesta, Ozil, Casillas, Pique, Puyol, Schweinsteiger, Lampard, Terry, Drogba, Nani, Fabregas, Dani Alves, Marcelo, Sergio Ramos, Mario Gomez, Muller, Ribery, Robben, Neueur, Hummels, Aguero, Yaya Tourè e molti altri… non giocano di certo in Italia.

    Come VERI CAMPIONI, con la C maiuscola, di quelli che potrebbero fare i titolari in qualsiasi squadra li metti, in Italia ne sono rimasti pochissimi.

    A memoria mi vengono in mente solo Buffon, Thiago Silva e J.Zanetti (che piaccia o meno).

    Gli altri (i vari Marchisio, Vidal, Chiellini ecc) sono sulla buona strada per diventarlo ma un’annata vincente non basta.

    Quando avranno 2-3 scudetti alle spalle e una buona esperienza in Europa (magari vincendo la Champions… magari!) allora saranno al top anche loro!

  9. l’unica volta che ha vinto è stato per un abbaglio di moggi
    dandogli hanry

  10. se vuol continuare a non vincere nulla come da quando è all’arsenal rimanga pure li,altrimenti al contrario venga alla juve.
    Caro il nostro simpaticone Wenger (non a caso è francese)la juve dopo farsopoli aha passato anni difficili,ma finalmente è tornata,lei con il suo Arsenal avete vinto un campionato in non sò quanti anni,e mi sà che prima che ne ri vincete un’altro chissà ancora quanti anni passeranno.
    le cose sono due o l’Arsenal non riesce mai a costruire una grande squadra vincente oppure ha un allenatore perdente.
    io penso piu la seconda….
    Caro Arsene Wenger,invece di pensare alla Juve e al calcio italiano,pensi piuttosto a far vincere qualcosa alla sua squadra.
    fossi come il proprietario dell’Arsenal io la manderei a spigare…by by

    P.S.
    Comunque noi Juventus continueremo a vincere sia con che senza Van Persie,il problema serio nascerebbe se ad allenarci fosse lei,ma per nostra fortuna non è cosi
    auguri per la prossima ennesima annata perdente

  11. Può giocare da attaccante esterno al posto di vucinic o pepe !

  12. se al posto di marotta ci fosse moggi, a quest’ora, mentre noi stavamo qui a fantasticare su van persie, dzecko suarez ecc. lui avrebbe già chiuso per tevez. è solo un esempio, per dire che avrebbe fatto il colpaccio a sorpresa, tutto il contrario di quello che sta facendo marotta. tutti sanno le strategie di mercato bianconere, è uno schifo. comunque van persie sarebbe l’ideale, ma non so dove andrebbe a giocare giovinco.. si dovrebbe cambiare modulo per forza! fermo restando che il centrocampo a 3 è l’unica cosa invariabile, il punto fermo della juve, quindi con l’arrivo di giovinco si dovrebbe passare al 4 3 1 2 e metterlo trequartista dietro a vucinic ed eventualmente van persie? se la juve definisce l’acquisto di giovinco, è perche giovinco va alla juve per giocare, ma dove lo mettiamo?

  13. se dice così è fatta, viene alla juve, comunque ha poco da criticare, quanti anni è che non vince un trofeo Wenger? 2005? In Italia da mò che l’avevano segato…

  14. evidentemente ha paura, perchè la teoria dice che noi potremmo tesserare RvP a Febbraio 2013 senza spendere un euro…si sta parando il lato b!

    e comunque in parte ha ragione, ma troppo spocchioso per i miei gusti, quindi spero che perdano RvP e continuino la loro lunga striscia di vittorie (?) xD

  15. 😉

    Probabilmente il mister dimentica la tradizione calcistica del bel Paese, dimentica Buffon, Ibrahimovic, Sneijder, Totti e compagnia cantante, dimentica che la sua squadra non vince più da tanto tempo o più semplicemente ricorda tutto questo e ha cominciato il solito giochino al rialzo.

  16. dnabianconero e akarsh

    per me arriverà uno tra Cavani,Suarez,Lewandosky

  17. caro Wenger non credo che nella Premier ve la passiate meglio.
    La moneta non gira: i debiti si!!!!!

    Credo che Van Persie venga alla Juve. Per me non è il massimo, ma è l’unico per cui si sta facendo tanto movimento.
    Marotta non appartiene alla scuola di Moggi: tutti guardavamo in una direzione e lui piazzava il colpo nella parte opposta!

  18. sul fatto delle 16 squadre ha ragione da vendere, secondo me…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi