Arrivano i deferimenti per il Napoli: penalizzazione in classifica? | JMania

Arrivano i deferimenti per il Napoli: penalizzazione in classifica?

Arrivano i deferimenti per il Napoli: penalizzazione in classifica?

Arrivano i deferimenti del procuratore federale Stefano Palazzi per l’ex portiere del Napoli Gianello e i difensori Grava e Cannavaro Paolo per la tentata combine di Sampdoria-Napoli di qualche anno fa. Erano ormai nell’aria questi provvedimenti, ma la giustizia sportiva a due velocità continuava a rinviare: ora, però, Palazzi, chiamerà in giudizio Matteo Gianello, reo …

Arrivano i deferimenti del procuratore federale Stefano Palazzi per l’ex portiere del Napoli Gianello e i difensori Grava e Cannavaro Paolo per la tentata combine di Sampdoria-Napoli di qualche anno fa. Erano ormai nell’aria questi provvedimenti, ma la giustizia sportiva a due velocità continuava a rinviare: ora, però, Palazzi, chiamerà in giudizio Matteo Gianello, reo confesso (sia davanti alla Procura di Napoli che agli 007 federali), di aver contribuito a taroccare la partita del 16 maggio 2010, Samp-Napoli. La società partenopea, a questo punto, rischia due punti di penalizzazione che con il patteggiamento scenderanno ad uno. Dovrebbero essere deferiti per omessa denuncia anche Grava e Paolo Cannavaro, che avvicinati dal compagno rifiutarono la combine ma non denunciarono alle autorità sportive competenti.

Dopo il 5 novembre, invece, davanti alla Disciplinare si presenteranno il presidente azzurro De Laurentiis e il tecnico della Juventus, Antonio Conte, per una sorta di Juve-Napoli che non finisce mai. Il presidente del Napoli è stato deferito dalla Procura “per aver dato disposizione di non far partecipare la propria squadra alla premiazione della Supercoppa (…) per aver espresso rilievi atti a ledere il prestigio dell’arbitro” e per un alterco con un giornalista sempre nel corso della Supercoppa. Il tecnico della Juve, invece, sarà giudicato per «giudizi e rilievi lesivi della reputazione e dell’operato degli Organi di Giustizia Sportiva, adombrando dubbi sulla imparzialità delle decisioni rese e sull’operato dell’Ufficio della Procura Federale”. I fatti si riferiscono all’ormai famosa conferenza stampa estiva.

Aggiornamento

Giunti i deferimenti del procuratore federale Palazzi. Ecco il comunicato della Commissione Disciplinare sul rinvio a giudizio per il filone di Napoli:

La Federazione Italiana Giuoco Calcio comunica che il Procuratore Federale, esaminati gli atti di indagine posti in essere dalla Procura della Repubblica di Napoli ed espletata la conseguente attività istruttoria in sede disciplinare, ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale: GARA SAMPDORIA – NAPOLI del 16.5.2010 – s.s. 2009- 2010 GIANELLO MATTEO, all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la S.S.C. Napoli S.p.A. ed attualmente svincolato, e GIUSTI SILVIO, all’epoca dei fatti allenatore di base iscritto nell’albo dei tecnici, per violazione dell’art. 7, commi 1, 2 e 5, del Codice di Giustizia Sportiva per avere, in occasione della gara SAMPDORIA – NAPOLI del 16.5.2010, in concorso tra loro, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta al fine di effettuare scommesse sul risultato sicuro di vittoria della SAMPDORIA, offrendo il secondo del denaro per la realizzazione dell’illecito e contattando il primo i compagni di squadra Paolo CANNAVARO e Gianluca GRAVA, dai quali riceveva un rifiuto; CANNAVARO Paolo, all’epoca dei fatti ed attualmente calciatore tesserato per la società S.S.C. Napoli S.p.A., per violazione dell’art. 7, comma 7, del Codice di Giustizia Sportiva per aver violato il dovere di informare senza indugio la Procura Federale, omettendo di denunciare i fatti riguardanti la gara Sampdoria Napoli del 16.5.2010, in particolare la proposta formulata dal suo compagno di squadra Gianello; GRAVA Gianluca, all’epoca dei fatti ed attualmente calciatore tesserato per la società S.S.C. Napoli S.p.A., per violazione dell’art. 7, comma 7, del Codice di Giustizia Sportiva per aver violato il dovere di informare senza indugio la Procura Federale, omettendo di denunciare i fatti riguardanti la gara Sampdoria Napoli del 16.5.2010, in particolare la proposta formulata dal suo compagno di squadra Gianello;la società S.S.C. NAPOLI S.p.A., a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 7, commi 2 e 4, e dell’art. 4, comma 2, C.G.S in ordine all’addebito contestato al proprio tesserato GIANELLO Matteo; la società S.S.C. NAPOLI S.p.A., a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 4, comma 2, C.G.S in ordine agli addebiti contestati ai propri tesserati CANNAVARO Paolo e GRAVA Gianluca.

8 commenti

  1. Tranquilli non pagheranno, tirano lungo così vanno in prescrizione!!!
    Come funziona la giustizia ordinaria a Napoli????????
    Pensate quella sportiva !!!!!!!!

  2. e l’allora allenatore del Napoli, non viene coinvolto per non aber denunciato, non potendo non sapere ??????????????????????????

  3. TRIADE_FOREVER

    Non ci posso credere…Conte si è già fatto 2 mesi (abbondanti) di squalifica e qua siamo ancora ai deferimenti….Avanti così…
    (per non contare “l’affare” Alessio)

  4. capitan sparrow

    Mi auguro che il Napoli non venga penalizzato; preferisco vincere lo scudetto sul campo. Immaginate i piagnistei e le polemiche anche per un solo punto di penalizzazione; se anche vincessimo lo scudetto con 10 punti di vantaggio oltre quelli della penalizzazione, lo avremmo sicuramente rubato. Dai Palazzi, stavolta fai un’ingiustizia che ci risparmi polemiche

  5. E l’inter, strano ma mi sa che loro come al solito non pagheranno…

  6. rogerilmigliore

    palazzi fara’ la sua richiesta di 1 anno se non patteggieranno, e la CDN li assolvera’ perchè “la parola di un pentito non basta”. Ovvero basta solo per Conte. L’hanno gia’ fatto con Bertani qualche settimana fa. NOn lo hanno assolto,visto che è pesantemente coinvolto anche dal punto di vista giudiziario: è stato pure arrestato,ma palazzi aveva chiesto 5 anni e poi la radiazione per illeciti vari. Artico e i compagni di meren..ehm…..commissione gli hanno comminato 1 anno di squalifica per omessa denuncia.Questo è il vento che spira oggi nella giustizia sportiva:garantista quando si tratta di altre squadre.Ed ecco perche’ nessun presidente affianchera’ Agnelli nella riforma della giustizia.

  7. Vediamo se adesso gli anti-juventini diranno quanto detto finora che Palazzi fa bene il suo lavoro.

    Lo diranno certamente dato che traveranno il modo di chiudere tutto a tarallucci e vino visto che qui non c’e’ la juve di mezzo.

    Ma la vera domanda e’ dall’altra parte (ovvero la sampdoria) chi ha cercato di combinare la partita con Gianello? Se si conosce chi, perche’ non e’ deferito come i giocatori del Napoli?

    Che sia forse perche’ cmq il Napoli seppur non e’ la Juve fa notizia mentre la Samp no?

    SCHIFO TOTALE

  8. Stefano - Uliveto Terme Pisa

    ….. ed ora vediamo il Palazzi come giudicherà i fatti napoletani!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi