Andrea Fortunato il nostro ricordo a 17 anni dalla scomparsa | JMania

Andrea Fortunato il nostro ricordo a 17 anni dalla scomparsa

Andrea Fortunato il nostro ricordo a 17 anni dalla scomparsa

(Di Mirko Nicolino) Sono passati 17 anni dalla scomparsa di Andrea Fortunato, il terzino della Juventus stroncato dalla leucemia. Ricordo che fu per me un trauma pazzesco. Avevo 17 anni e molto poco sapevo di questo male, tanto da essere convinto che prima o poi avrei rivisto Andrea in campo scorrazzare sulla fascia. Non mi …

(Di Mirko Nicolino) Sono passati 17 anni dalla scomparsa di Andrea Fortunato, il terzino della Juventus stroncato dalla leucemia. Ricordo che fu per me un trauma pazzesco. Avevo 17 anni e molto poco sapevo di questo male, tanto da essere convinto che prima o poi avrei rivisto Andrea in campo scorrazzare sulla fascia. Non mi diedi pace alla notizia della sua dipartita, e contravvenendo alle regole della buona educazione, a scuola scrissi sul banco a caratteri cubitali “Andrea rimarrai sempre nel mio cuore”. Un ragazzo d’oro oltre che un potenziale grande calciatore, che mi stupì sin dal primo giorno alla Juve per la sua umiltà. Rimarrà oltre che nei nostri cuori, una grandissima stella nel firmamento bianconero.
La Juventus, intanto, lo ricorda con una nota ufficiale sul proprio sito:

Ben 17 anni sono passati dal 25 aprile più triste della storia della Juventus. Nel 1995, tutto il mondo bianconero piangeva la scomparsa di Andrea Fortunato. Dopo un anno di cure, a neppure 24 anni di età, il giovane difensore salernitano perdeva la sua battaglia contro la leucemia. Una tragedia che sconvolse tutti. In particolare i suoi compagni di squadra che, allora come oggi, erano alla rincorsa di un grande obiettivo. Compagni come Gianluca Vialli, che commosse tutti con il suo discorso pronunciato durante il funerale. «Ti credevamo invincibile. In questi undici mesi sei stato un esempio per noi, per come hai saputo affrontare problemi veri, non quelli legati a semplici vittorie o sconfitte, con coraggio e serenità, forza e determinazione. Ti abbiamo voluto bene, ti portiamo nel cuore. Onore a te, fratello Andrea Fortunato». Compagni come Antonio Conte che, questo pomeriggio a Cesena, avrà un motivo in più per portare al successo la Juventus. Un successo da dedicare alla memoria dell’indimenticato Andrea Fortunato.

4 commenti

  1. Stefano - Uliveto Terme Pisa

    Grande Andreo FORTUNATO e grande Fabrizio RAVANELLI che ancora oggi lotta con le varie associazioni contro queste malattie

  2. Grande Andrea , grandissmo bravo ragazzo sfortunato.

  3. Assolutamente giusto. Ricordo perfettamente Ravanelli che il giorno dopo con la nazionale italiana di Sacchi non riuscì neanche a giocare tanto dal dolore e fu sostituito.

  4. Sara’ sempre nei Nostri ricordi,sara’ sempre nel Nostro cuore…
    …una stella speciale nel firmamento BiancoNero !

    N.B. volevo fare una piccola precisazione…
    che tutti i compagni fossero sconvolti,non vi è dubbio,che Gianluca Vialli lesse il discorso (in quanto Capitano) non vi è dubbio,ma…
    il compagno che piu’ rimase sconvolto per via di una profonda amicizia e si batte’ in tutti i modi che conosceva per aiutare Andrea a sconfiggere quel maledetto male, è stato Fabrizio Ravanelli,il quale ancora oggi aiuta le associazioni e le ricerche contro la leucemia…
    … scusami Mirko,ma mi sembrava doveroso verso “Penna Bianca”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi