Andrea Agnelli: "Calciopoli? Qualcosa di veramente ridicolo" | JMania

Andrea Agnelli: “Calciopoli? Qualcosa di veramente ridicolo”

Andrea Agnelli: “Calciopoli? Qualcosa di veramente ridicolo”

“È una parte della nostra identità che dovrà essere chiarita al più presto. In questi anni abbiamo abusato della pazienza dei nostri tifosi, ora dobbiamo ancora aspettare le decisioni della giustizia ordinaria. Certo, se si riuscisse ad accelerarla….”. Andrea Agnelli, ospite dei deputati del club Juventus Parlamento, ha risposto così a chi lo stimolava sulle …

“È una parte della nostra identità che dovrà essere chiarita al più presto. In questi anni abbiamo abusato della pazienza dei nostri tifosi, ora dobbiamo ancora aspettare le decisioni della giustizia ordinaria. Certo, se si riuscisse ad accelerarla….”. Andrea Agnelli, ospite dei deputati del club Juventus Parlamento, ha risposto così a chi lo stimolava sulle vicende degli scudetti 2004-2005 e 2005-2006. “In cuor mio tutti sanno cosa penso di Calciopoli, e cioè che è stato un procedimento ridicolo. I legali mi hanno detto che non sono riusciti nemmeno a leggere tutte le carte”.

DEL PIERO E I RINFORZI
“Le condizioni per fare bene ci sono, e lotteremo per vincere. Abbiamo una squadra composta da giocatori forti, i più forti, ed il mio principio è di spingerli a fare sempre meglio. Detto questo, se a gennaio ci saranno delle opportunità di mercato importanti le coglieremo di certo, perchè il rinnovamento è continuo. Del Piero? Il capitano ha la mia massima, stima e ammirazione e tra l’altro, ci lega un’amicizia vera. A novembre, Alex ha compiuto 36 anni, e tra qualche mese valuteremo insieme il futuro, confrontando le sue esigenze e quelle commerciali della Juve”.

VINCERE PRESTO
“È stato un periodo poco felice della nostra storia, e di certo non ricorderemo con piacere lo scorso campionato. Ho voluto puntare forte su Marotta, e insieme, abbiamo accettato la sfida importante di riportare la Juve nel posto che le compete”.

2 commenti

  1. Juventinonelsangue

    Tranquillo dnajuve65,il presidente si è accorto di tutto,e dubito che se ne starà con le mani in mano.Ormai tutto il mondo sa,e chi non lo sa lo dovrà sapere.Il bello di un processo penale è che ,a differenza della giustizia sommaria sportiva,gli imputati possono difendersi senza che nessuno metta loro fretta….e lo stiamo vedendo!”Abbiamo 4 vittorie,4 pareggi e 4 sconfitte,vediamo di portare a 5 una di queste”.VERGOGNA….4 ANNI DI MENZOGNE,FURTI,E FALSITA’!Ma tra un po ridiamo noi,OH SE RIDIAMO!

  2. Su calciopoli (o meglio morattopoli), bisogna ALZARE di brutto la voce,se necessario ricattare la federazione,azioni legali,querele,denunce.Non puo’ e non deve passare tutto in cavalleria porco mondo(interista).Togliere uno scudetto agl’intercettati nn è sufficiente x restituire giustizia alla Juventus.Capisco che c’è da recuperare 5anni in cui NESSUNO della vecchia dirigenza ha avuto il coraggio di aprire bocca,e,x fortuna Moggi che ha le palle dure come il granito si è messo in moto con i suoi avvocati x far luce su questa sporca storia.Lo fa x se stesso ma lo fa anche x RIdare dignita’ e trasparenza ad una societa’ storica schiacciata e derubata in soli 3 mesi dalla banda degli onesti ed i suoi leccapiedi.Per questo mi aspetto che A.Agnelli reintegri al piu’ presto il nostro BIG Luciano.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi