Amauri: "Ho parlato con Lippi, mi convocherà" | JMania

Amauri: “Ho parlato con Lippi, mi convocherà”

Amauri, intervistato in esclusiva dal quotidiano “La Nazione”, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni sulla Juventus, sulla sua possibile convocazione nella Nazionale azzurra e sulla Fiorentina, prossima avversaria dei bianconeri. Quando al brasiliano viene chiesto se la Juve è da scudetto, lui non tentenna: “Già lo era anno scorso. Figuriamoci adesso che sono arrivati campioni come …

ITALIA-FÚTBOL-SERIE AAmauri, intervistato in esclusiva dal quotidiano “La Nazione”, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni sulla Juventus, sulla sua possibile convocazione nella Nazionale azzurra e sulla Fiorentina, prossima avversaria dei bianconeri.
Quando al brasiliano viene chiesto se la Juve è da scudetto, lui non tentenna: “Già lo era anno scorso. Figuriamoci adesso che sono arrivati campioni come Diego e Felipe Melo – dichiara Amauri -. C’è un entusiasmo diverso. Anche i campioni hanno di nuovo fame di vincere”.
Il bomber e la Juve vogliono riprendere a correre già da sabato pomeriggio contro i viola: “Che sia chiaro, vogliamo vincere. Punto e basta – avvisa il brasiliano -. Senza i tre punti, arriveranno le critiche. Abbiamo avuto due settimane per capire quello che abbiamo sbagliato e negli ultimi giorni ci abbiamo lavorato molto“.
Di fronte ci sarà una Fiorentina molto forte e organizzata, con ottime individualità: “Sono una realtà del calcio italiano – continua Amauri -. E’ tornata la squadra di qualche anno fa, forte con elementi importanti come Jovetic, Mutu, Gilardino, che in nazionale continua a segnare tantissimo“.
Il brasiliano dovrebbe presto completare la naturalizzazione e diventare finalmente un cittadino e un calciatore italiano: “Ho fatto tutta la pratica, già è stata spedita. E’ solo questione di tempo, aspetto solo la chiamata per ritirare il passaporto. E’ uscita una legge che dilata i tempi dopo la naturalizzazione. Invece che 6 mesi devono passarne 12. Spero di averlo prima possibile”, spiega Amauri.
L’attaccante bianconero freme dalla voglia d’indossare la maglia azzurra: “Non vedo l’ora – ammette -. Tanti compagni di nazionale mi aspettano. E’ una cosa che mi manca tanto, per uno che vive il calcio come me. Sarei la persona più felice del mondo a giocare i mondiali per la nazionale campione del mondo. Lippi? Ci ho parlato due volte, di persona. Mi ha spiegato la situazione. Mi ha detto che il giorno che diventerò italiano, mi convocherà“.

Credits: La Nazione
Fracassi Enrico – Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi