Amauri e Buffon smentiscono la lite: "Ma quale triangolo..." | JMania

Amauri e Buffon smentiscono la lite: “Ma quale triangolo…”

Ieri abbiamo pubblicato l’indiscrezione, di “Cronaca Qui”, secondo la quale Buffon e Amauri sarebbero venuti ad uno scontro fisico, in seguito ad un “complimento” del brasiliano alla moglie del portierone bianconero. I due calciatori, però hanno voluto smentire inviando una lettera alla redazione, eccola: “Egregi signori, abbiamo letto con stupore e indignazione l’articolo pubblicato sul …

Fiorentina / Juventus - Calcio Serie AIeri abbiamo pubblicato l’indiscrezione, di “Cronaca Qui”, secondo la quale Buffon e Amauri sarebbero venuti ad uno scontro fisico, in seguito ad un “complimento” del brasiliano alla moglie del portierone bianconero. I due calciatori, però hanno voluto smentire inviando una lettera alla redazione, eccola:

“Egregi signori,
abbiamo letto con stupore e indignazione l’articolo pubblicato sul vostro giornale in data odierna dal titolo “Avances brasiliane per Alena – Buffon e Amauri a muso duro”. Tale articolo, eccedendo, la normale continenza nel dare le informazioni sia per la parte grafica e di immagini, sia per i contenuti “informativi”, parla di “triangolo” e trascende in basse allusioni sessuali (“messo gli occhi addosso e non solo”) lesive della reputazione e della onorabilità di ciascuno dei sottoscritti. Inoltre l’autore dà egli stesso conto nel testo, che, contrariamente ai suoi doveri (sanciti in copiosa giurisprudenza in materia di diffamazione a mezzo stampa), non ha verificato in alcun modo le “voci” da cui avrebbe tratto l’informazione, con ciò violando i normali canoni di diligenza e decoro professionali.
Anche se su una testata secondaria e di inferiore livello, la propalazione delle notizie false e illustrate in modo capzioso come nel caso di specie, è idonea a ledere la nostra reputazione e immagine: vi diffidiamo quindi a pubblicare, in modi e forme adeguate, appropriate scuse. In mancanza, procederemo alla tutela delle nostre ragioni nelle opportune sedi penali e civili”.

Gianluigi Buffon
(anche per la signora Seredova)
Amauri Carvalho De Oliveira”

Alla lettera, ovviamente è seguita la risposta del direttore di Cronaca qui:
Pubblichiamo, senza omissioni, come è nostro costume, nel rispetto del rapporto di lealtà con i lettori che ci contraddistingue fin dal primo numero. Ci verrebbe bene sostenere solo e soltanto il diritto di cronaca, perché anche le ghiotte notizie di gossip sono cronaca, ma preferiamo dirla tutta, come è nostra abitudine. Non ci saremmo mai sognati di parlare, per altro garbatamente, di sguardi e complimenti nei confronti della signora Seredova, se qualcuno che dei segreti dello spogliatoio sa tutto e di più, non avesse cantato la sua canzoncina. E, per di più, a un giornalista… In ogni caso porgiamo le nostre scuse alla signora Seredova, unica firmataria per interposta persona. Sulle valutazioni della nostra testata e sul conseguente livello ci pieghiamo alla colta valutazione dei dotti consiglieri dei signori Buffon e Amauri.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi