Allegri: "Vittoria sofferta, segnali incoraggianti" | JMania

Allegri: “Vittoria sofferta, segnali incoraggianti”

Allegri: “Vittoria sofferta, segnali incoraggianti”

Massimiliano Allegri soddisfatto al termine di Empoli-Juve: i campioni d’Italia hanno sofferto oltremodo al cospetto di una formazione, quella toscana, sulla carta nettamente inferiore. Nonostante ciò, secondo il tecnico bianconero, ci sono motivi che inducono ad essere ottimisti: “I ragazzi hanno ottenuto una buona vittoria contro un buon Empoli, cui faccio i complimenti. Abbiamo vinto …

Massimiliano Allegri soddisfatto al termine di Empoli-Juve: i campioni d’Italia hanno sofferto oltremodo al cospetto di una formazione, quella toscana, sulla carta nettamente inferiore. Nonostante ciò, secondo il tecnico bianconero, ci sono motivi che inducono ad essere ottimisti: “I ragazzi hanno ottenuto una buona vittoria contro un buon Empoli, cui faccio i complimenti. Abbiamo vinto soffrendo, come normale che sia: faccio i complimenti anche ai miei ragazzi”, ha detto ai microfoni di Premium Sport.

Decisivi Mandzukic ed Evra, che oggi sono stati tra i migliori in campo (LE PAGELLE) e hanno messo a segno reti pesantissime per il prosieguo della stagione.

Mandzukic? Mi ha dato buone risposte – ammette Allegri – : abbiamo cercato questa vittoria con tenacia nonostante lo svantaggio iniziale: la strada è lunga ma questo è un buon segnale”.

Ancora una volta, la Juventus ha subito gol al primo tiro degli avversari, un aspetto che durante la sosta per le nazionali Allegri avrà modo di provare a correggere, almeno con quelli che rimarranno a Vinovo:

Dobbiamo migliorare un po’ il gioco: a volte sembriamo preoccupati, ma bisogna vedere le cose in modo positivo perché arriviamo da una buona vittoria contro il Torino e una buona prestazione in Champions. Sono contento soprattutto per il carattere e anche perché stiamo cominciando a capire che partite facili non ce ne sono. Anche oggi – ammette – , nel gol subìto, ci abbiamo messo un po’ del nostro, poi ci siamo ripresi: potevamo anche chiuderla prima. Perché fatichiamo spesso nei primi minuti? Il calcio è così: quest’anno abbiamo preso sempre gol nei primi tiri subiti e l’Inter ha vinto 7 partite per 1-0. A volte il calcio è inspiegabile.

Ancora in gol, seppur subentrato dalla panchina, Paulo Dybala:

Volevamo vincere. Siamo contenti per il risultato – dichiara l’argentino a ‘Sky Sport’ – la squadra ha reagito bene dopo lo svantaggio e siamo contenti. Avevo giocato quattro partite di seguito, il mister ha deciso così, ci sono tanti ragazzi che si allenano e sono contento così. Il mister fa sempre la scelta giusta, noi in campo dobbiamo dare il massimo. Io sono contento sia quando gioco che quando entro. Crediamo di essere la squadra più forte del campionato, ma dobbiamo dimostrarlo e vogliamo continuare a lavorare in questa maniera. Col Milan servirà la partita perfetta per andare avanti.

Soddisfatto a metà Patrice Evra: il francese, tornato al gol dopo tanto tempo, ammette che sia lui sia la squadra possano fare meglio:

Ero molto arrabbiato con me stesso – dice a Sky -, con le qualità che ho devo fare più gol di testa, ma la cosa più improtante è la vittoria. Abbiamo parlato molto in settimana, ma le chiacchiere non bastano, dobbiamo fare i fatti. Quando giochi con questa maglia devi rispettarla, devi dare tutto: non è stata una grande partita, ma sono tre punti importanti. Scudetto? Non ci penso, guardo solo al Milan.

Un commento

  1. Allegri e’ soddisfatto perche’ porta avanti la sua idea di non gioco. Difesa a oltranza al limite della nostra area con zero pressing e zero fuorigioco, possesso palla lento e prevedibile per dare tempo agli avversari di schierarsi in difesa e sul minimo accenno di pressing avversario palla avvelenata tra Chiellini, Barzagli e Buffon che sparacchiano a caso. Capisco che le migliori d’Europa ci possano costringere, in certi frangenti, a tale atteggiamento. Ma vederlo nel campionato italiano o con squadra mediocri e’ sinceramente imbarazzante.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi