Allegri | Juventus-Udinese 0-1 | Intervista

Allegri: “Serve più pazienza, gol evitabile”

Allegri: “Serve più pazienza, gol evitabile”

Juventus-Udinese 0-1, le parole di Massimiliano Allegri a fine gara. Si poteva e si doveva fare meglio: potremmo riassumere così il pensiero di Allegri dopo la sconfitta rimediata oggi allo Juventus Stadium: la casa bianconera non veniva espugnata dal 2013 ed era dal 1991 che la squadra campione in carica non perdeva al debutto. “Direi …

Juventus-Udinese 0-1, le parole di Massimiliano Allegri a fine gara. Si poteva e si doveva fare meglio: potremmo riassumere così il pensiero di Allegri dopo la sconfitta rimediata oggi allo Juventus Stadium: la casa bianconera non veniva espugnata dal 2013 ed era dal 1991 che la squadra campione in carica non perdeva al debutto. “Direi che la squadra per settanta minuti ha fatto quello che doveva fare – esordisce Allegri a Mediaset Premium – , non ha fatto gol, ha creato occasioni nel primo tempo e nel secondo, preso un gol cinque contro uno, si poteva difendere meglio. Perdere in casa dispiace, sappiamo delle difficoltà delle stagioni, abbiamo giocatori nuovi, abbiamo partite per rifarci, oggi la squadra ha giocato e creato, pensavo di giocare novanta minuti a quei livelli, non dovevamo allungarci e credo che sia una cosa da migliorare, dobbiamo avere la consapevolezza che il gol lo riusciamo a fare, dobbiamo avere pazienza”.

Nel finale di partita l’Udinese è parsa più brillante dal punto di vista fisico, ma Allegri non vuole sentirne parlare:

Fisicamente stiamo bene, la squadra sta bene, la prestazione secondo me è stata buona, dobbiamo aumentare la consapevolezza nei nostri mezzi, a venti minuti dalla fine bisogna essere più ordinati, il gol si poteva evitare.

Ovviamente, i mugugni dei tifosi sono tutti per il mercato: sono andati via tre calciatori importanti che a livello di “personalità” non sarebbero stati sostituiti a dovere. La replica di Allegri è secca:

Non possiamo parlare sempre di Pirlo, Tevez e Vidal. Non ci sono più, dobbiamo abituarci a giocare in modo diverso. Cuadrado? La rosa è all’altezza per lottare per lo scudetto, ci mancavano diversi giocatori, chi è andato in campo ha fatto una buona partita – conclude – , bisogna lavorare e avere pazienza.

2 commenti

  1. Questo atteggiamento da “prima o poi un gol lo facciamo” e’ il padre delle sconfitte e delle brutte prestazioni. Una squadra “operaia” come quella schierata ieri doveva basarsi su velocita’ e intensita’. Ai ritmi, e atteggiamento, visti ieri non andremo da nessuna parte.

  2. No I mugugni dei tifosi sono tutti verso questo allenatore: inadeguato ad allenare la Juventus. Quanti giocatori riuscirà a rovinare?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi