Allegri: "Pirlo a riposo contro la Samp" | Video

Allegri: “Pirlo a riposo contro la Samp” (Video)

Allegri: “Pirlo a riposo contro la Samp” (Video)

Massimiliano Allegri non ha tenuto la consueta conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Juventus, ma è stato ospite del salotto di Sky Sport 24

Massimiliano Allegri non ha tenuto la consueta conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Juventus, ma è stato ospite del salotto di Sky Sport 24. Alla Juve manca un solo punto per la matematica certezza tricolore, ma c’è anche da tenere in conto che martedì sarà di scena allo Juventus Stadium il Real Madrid, nell’andata delle semifinali di Champions League. Ad oggi, però, l’attenzione è tutta rivolta alla Samp di Mihajlovic, un’avversaria tutt’altro che da sottovalutare, soprattutto per il fatto che la Signora viene da due sconfitte nelle ultime due trasferte:

A Marassi bisognerà avere un bell’atteggiamento – esordisce Allegri a Sky – , un atteggiamento propositivo, l’atteggiamento di una squadra che vuole fare una bella partita sul piano dell’intensità agonistica, ma soprattutto sul piano tecnico, come dobbiamo sempre fare, cercando di migliorare. Quindi domani bisognerà fare questo tipo di partita e soprattutto portare a casa i punti che ci servono per vincere lo scudetto.

I tifosi sognano il ‘triplete’ ma al momento si tratta indubbiamente di discorsi che lasciano il tempo che trovano: Allegri, infatti, frena.

Andiamo piano. Intanto vinciamo lo scudetto, poi vediamo se riusciamo ad arrivare in finale di Champions. E’ difficilissimo. Credo che i tifosi debbano essere contenti fino a questo momento per quello che stanno facendo i ragazzi. Stiamo facendo una grande stagione. Potrebbe diventare grandissima, però dobbiamo fare un passetto alla volta. Il Real? Partite perfette è impossibile giocarle. Però bisogna giocare una partita consapevoli de propri mezzi, perché se siamo arrivati fino a giocare una semifinale di Champions, credo che la squadra abbia dei meriti. Essere arrivati tra le quattro squadre più forti d’Europa – sottolinea – credo che sia un’altra straordinaria cosa, poi non è una questione di moduli, è questione di come si interpreta la partita, sapendo di avere di fronte una squadra straordinaria sul piano tattico, perché ha un allenatore che è Carlo Ancelotti, che ha vinto diverse Champions, e dei giocatori singoli veramente fortissimi.

Contro le Merengues la Juve riavrà Paul Pogba, ma solo al ritorno:

Le valutazioni dei dottori sono ottimistiche, c’è la speranza di averlo a disposizione a Madrid e soprattutto di averlo al meglio per la finale di Coppa Italia.

Ieri, intanto, il giudice sportivo ha chiuso per due turni la curva sud della Juventus, che a sua volta ha annunciato ricorso con un deciso comunicato stampa:

Qui ci vorrebbe una giornata intera e forse non basta. Io credo che in Italia bisogna cominciare a prendere delle decisioni forti. Quando prendi delle decisioni forti, qualcuno è sempre scontento, ma se vogliamo risolvere, se vogliono risolvere questi tipi di problematiche credo che non basti chiudere le curve, anche perché 10.000 persone pagano per pochi stupidi, soprattutto per pochi violenti e pericolosi. Poi è una questione anche sociale, perché portare un bambino in braccio ad assaltare un pullman, credo non sia molto educativo per i bambini. In Italia bisogna cambiare, non siamo un Paese al momento a cui piace cambiare le cose. Prendere le decisioni – conclude – è sempre molto difficile e importante.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi