Allegri: "Alla Juve ancora a lungo, Buffon out" [VIDEO] | JMania

Allegri: “Alla Juve ancora a lungo, Buffon out” [VIDEO]

Allegri: “Alla Juve ancora a lungo, Buffon out” [VIDEO]

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Bologna: ha dribblato le domande sul mercato, ma sul futuro è tranquillo

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Bologna. Tanti gli aspetti toccati dal tecnico toscano, che ha subito dribblato le domande sul calciomercato: “Sono contrario al mercato di gennaio perché tutte le voci creano instabilità. Meno se ne parla meglio è”, le parole riportate da Sportmediaset. “Dybala al Real? Non mi interessa perché Paulo è un giocatore della Juve e nei prossimi sei mesi sarà molto importante”.

La Juve riparte dalla delusione di Doha e dallo sfogo di Allegri ripreso dalle telecamere delle TV. Sull’episodio, l’allenatore bianconero spiega:

“È stato lo sfogo di un allenatore che tiene al suo lavoro. Ho elogiato tante volte la squadra – ammette – , per una volta consentitemi lo sfogo. Si può perdere la partita, ma noi dopo 35 minuti siamo usciti dal campo e questo mi ha fatto molto arrabbiare. Confronto con la squadra? Ci parliamo sempre anche quando vinciamo. A Doha abbiamo sbagliato approccio come è successo a Genova. Ora non abbiamo più tempo di sbagliare e non dobbiamo farlo. Ci mancano ancora tantissimi punti per la vittoria dello scudetto”.

Dopo quell’episodio si è parlato tanto di divorzio tra la Juve e Allegri, che smentisce seccamente.

“Sono contento alla Juventus e spero di rimanerci il più lungo a possibile. Se la società deciderà di cambiare farò le mie valutazioni”.

Domenica allo Stadium arriverà il Bologna di Donadoni, un avversario comunque ostico alla prima dell’anno:

LEGGI ANCHE  Allegri: "Torniamo al 3-5-2 con la Fiorentina"

“È una partita molto difficile perché il Bologna ci ha sempre fatto faticare – prosegue – . In più è la partita dopo la sosta ed è sempre stata complicata”.

Allegri e la formazione anti-Bologna

Quanto alla formazione che scenderà , in campo, Allegri ammette di avere ancora qualche dubbio:

“Evra gioca? Devo decidere tra lui e Asamoah. Attacco? Sicuramente gioca Dybala. Poi non ho scelto chi lo affiancherà. Rincon? Ha le caratteristiche che servono alla Juve. Può giocare da interno o davanti alla difesa. Si sta adattando e ci servirà molto. È un grandissimo giocatore e sono molto contento di averlo qui. Modulo 4-3-2-1? Ci può stare, quando c’è Higuain in campo è lui il punto più alto della squadra. Con Mandzukic si può giocare in altro modo. Pjaca? Sta meglio, è tra i convocati e può avere spazio. Tra domani e mercoledì con l’Atalanta sicuramente giocherà. Buffon? Non sarà convocato, gioca Neto contro il Bologna. Marchisio? Sta recuperando dall’infortunio, deve trovare la continuità. Barzagli? Sta bene, ma non so se giocherà. In settimana rientreranno Alex Sandro e Bonucci”.

Infine, sugli obiettivi stagionali della Juventus:

“Vincere il sesto scudetto per entrare nella leggenda. La Champions? Il Porto è una squadra ostica. Ci pensiamo fra un mese e mezzo”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi