[VIDEO] Allegri: "Juve-Milan sempre partita complicata"

Allegri: “Juve-Milan sempre partita complicata” [VIDEO]

Allegri: “Juve-Milan sempre partita complicata” [VIDEO]

Juventus-Milan, conferenza stampa Allegri: “Non sarà una gara facile, ancora non abbiamo vinto niente”

Juventus-Milan, conferenza stampa Allegri. Il tecnico della Juve campione d’Italia, Massimiliano Allegri, si è presentato in conferenza stampa alla vigilia dell’anticipo della terza giornata di ritorno. Tra Juve e Milan ci sono tanti punti di distacco in classifica, ma come ha precisato Tevez, “è un Clasico” e i valori in campo si azzerano. È d’accordo con questa affermazione anche l’allenatore toscano, che ai giornalisti dichiara:

E’ sempre Juve-Milan. Il Milan ha vinto l’ultima partita – esordisce – , arriva da un gennaio difficile ma ha fatto un ottimo mese di dicembre. E ha fatto un ottimo mercato, quindi è destinato a lottare per un posto in Europa. Non è che in un mese i rossoneri abbiano perso le loro qualità. Alla fine lo ritroveremo in Europa, ha tutte le qualità per farlo. Non sarà una gara facile. La Juve non ha vinto il campionato, per vincerlo ci vogliono 94 punti e ci servono ancora tante vittorie. La Roma è ancora in lotta per il titolo insieme al Napoli, che può fare una grande rincorsa. Cercheremo di fare una grande gara sul piano della tecnica per ottenere un risultato importante. Non sono in grado di giudicare Inzaghi: credo che abbia le qualità per fare l’allenatore. Gli screzi appartengono al passato, io guardo avanti.

Allegri riavrà Marchisio, rientrante da una squalifica, ma perde Lichtsteiner e quasi certamente anche Tevez. Ce la fanno, invece, Vidal ed Evra:

Caceres è in forte dubbio. La formazione la deciderò domattina. Problemi a destra non ce ne sono. Vidal è recuperato. Non ho deciso ancora chi giocherà accanto a Tevez tra Morata e Llorente.

Il mercato di gennaio si è chiuso senza botti, ma la rosa bianconera con De Ceglie, Matri e Sturaro è ben assortita in vista dei prossimi impegni:

Abbiamo fatto un ottimo mercato. Matri ha segnato 7 gol nel girone d’andata, un numero importante. La coppa? Il Borussia in campionato sta andando male ma in Champions ha fatto un girone strepitoso. In questo momento noi dobbiamo pensare alle partite che precedono quella sfida. Ci penseremo il 23, con l’obiettivo di andare avanti.

Infine una battuta sulla sua esperienza in bianconero: Allegri è arrivato alla Juventus tra le contestazioni dei tifosi, ora sono i sostenitori del Milan a rimpiangerlo:

Quando sono arrivato è normale ci fosse un po’ di contestazione nei miei confronti, poi ero stato allenatore della squadra antagonista. Il clima è cambiato perché poi il tempo aggiusta tutto come nella vita e nel calcio – conclude – contano i risultati. Quello che conta è la Juve.

Un commento

  1. Oggi segna su punizione Pirlo. FORZA JUVE e MILAN MERDA

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi