Allegri |  Intervista | JTV | 14 gennaio 2016

Allegri: “Il campionato si deciderà all’ultima giornata”

Allegri: “Il campionato si deciderà all’ultima giornata”

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, è stato oggi protagonista del Filo Diretto su JTV, canale tematico bianconero

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, è stato oggi protagonista del Filo Diretto su JTV, canale tematico bianconero. Dopo la grande rimonta compiuta dai campioni d’Italia, l’allenatore livornese fissa l’obiettivo nel primo posto, ma ribadisce che il campionato di Serie A sarà equilibrato fino all’ultima giornata: “Il campionato è molto equilibrato e lo sarà sino alla fine. Per me si deciderà all”ultima giornata”, puntualizza.

Come già dichiarato al rientro dalla sosta, per Allegri la partita più difficile da preparare è stata quella col Verona: dopo le feste bisognava ritrovare subito il ritmo e la Juve non si è fatta trovare impreparata:

“La partita più difficile da preparare? Più che prepararla a livello tecnico e tattico, direi che la partita della ripresa dopo le feste – le parole del ‘conte Max’ riportate da ‘Tuttosport’ – , è stata quella che mi dava un po’ più di preoccupazione perché venivamo da molte vittorie e soprattutto perché la prima dopo le feste è sempre quella più difficile. La partita della ripresa dopo le feste è come la prima partita di campionato, è come l’ultima prima delle feste. Storicamente la prima partita di campionato tira fuori delle sorprese, l’ultima prima delle feste lo abbiamo a Carpi, abbiamo rischiato all’ultimo minuto”.

Ora ci sarà da affrontare l’Udinese nel giorno in cui si inaugura ufficialmente il nuovo stadio Friuli: gli avversari, reduci dalla sconfitta di Carpi, avranno motivazioni altissime:

“Sarà una partita molto difficile, vengono da un buon momento nonostante la recente sconfitta. Loro inaugureranno lo stadio, noi abbiamo il dovere di fare bene”.

Allegri: “Pereyra ci manca tanto”

A Udine, tra l’altro, la Juventus si presenterà ancora senza Barzagli, Lemina e Pereyra: l’assenza dell’argentino sta pesando molto, poiché non consente ad Allegri di cambiare modulo:

“Iniziamo a farlo tornare. E’ un giocatore importante, indipendentemente dalla difesa. Speriamo di riaverlo presto. Difesa a quattro o a cinque, l’importante è che Pereyra torni a disposizione dell’allenatore e della Juventus perché – aggiunge – è una risorsa importante per questa squadra. In questo momento ci manca perché durante le partite può risultare un giocatore importante, un cambio importante, quindi prima ritorna e meglio è”.

Infine, una battuta sulla prossima sfida di Champions League contro il Bayern Monaco: secondo gli addetti ai lavori, la Juventus ha beccato l’avversaria peggiore possibile:

“Sapere cosa dirò è difficile, manca ancora molto. E’ l’ottavo più difficile rispetto a tutti gli altri. Sarà dura, ma abbiamo delle ottime possibilità. In queste gare, andata e ritorno, servirà un pizzico di fortuna. Dovessimo passare – conclude – , avremmo eliminato una delle più forti di questa Champions”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi