Siamo al primo snodo importante | JMania

Siamo al primo snodo importante

Siamo al primo snodo importante

Archiviata con molte difficoltà la partita con l’Udinese siamo finalmente giunti alla prima vera settimana cruciale di questa stagione…

Archiviata con molte difficoltà la partita con l’Udinese siamo finalmente giunti alla prima vera settimana cruciale di questa stagione. Allegri ci ha ”deliziato” con qualche chicca delle sue, turnover massiccio e diversi giocatori fuori posizione ma alla fine il risultato è arrivato lo stesso. Spiace per Hernanes che è ricaduto in un errore decisivo quando sembrava in ripresa e spiace per Buffon alla seconda papera di fila dopo quella in nazionale, notizia nella notizia.

Ma come giustamente qualcuno ha scritto anche Superman ogni tanto vestiva i panni del normale Clark Kent. Buffon con l’Udinese poi avrà da riscattarsi nel finale con molto profitto ma anche questa non è una buonissima notizia. Diciamo che dopo esser andati sotto e aver rimontato, tutti si aspettano che la Juventus contro l’Udinese non patisca più di tanto. Evidentemente non è andata così. Menomale c’è Alex Sandro abile a conquistarsi un rigore, fra l’altro il primo a favore della Juventus dopo 8 giornate e fa sorridere che qualcuno abbia ironizzato dicendo: ”Gli han dato il rigorino”, quando per altri rigori ad altri c’è stato un vero scempio. Fra l’altro il rigore su Alex Sandro è netto seppure se lo sia cercato, ma essere furbi e veloci di gambe e di pensiero è un abilità non certo un difetto. Il difensore piuttosto sapendo di esser in area non dovrebbe intervenire. E menomale c’è pure Dybala, due calci piazzati vincenti e anche questo direi che non è un caso, perché quando c’è assenza di gioco avere dei cecchini formidabili, e noi ne abbiamo almeno due con Pjanic, non è cosa da poco.

Ora siamo davvero alla prima settimana decisiva. La Juventus grazie alla contemporanea sconfitta del Napoli ha allungato sulle inseguitrici portandosi a 5 punti di distacco che a 8 giornate dall’inizio non è malaccio direi. Del Napoli confesso che me lo aspettavo. Nonostante quello che tutti dicono li ho visti giocare più volte e non mi fanno impazzire. Hanno più organizzazione di noi ma tolte pochissime individualità, Hamsik e pochi altri, non sono un granché.

Mi aspettavo invece il ritorno della Roma anche se mi stanno sorprendendo Dzeko e Salah due che non vorrei mai in una mia squadra. Uno è macchinoso peggio di Mazinga l’altro mi ricorda più o meno Krasic. Però in questo periodo bisogna dire girano forte. Per quel che concerne noi, seppure sono preoccupato per questi cali di tensione e per la mancanza di un gioco fluido, la classifica è sorridente. Certo senza Higuain facciamo un enorme fatica. E’ curioso come un giocatore appena arrivato sia già diventato così imprescindibile. Era accaduto anche con Tevez ma con Higuan la cosa pare ancora più netta.

Ora, in questa settimana ci sarà da andare assolutamente a vincere a Lione per metter una seria ipoteca sul passaggio del turno di Coppa, non complicandosi la vita, e andare possibilmente a non perdere a Milano contro il Milan, squadra che oggi è la vera rivelazione del campionato trovandosi seconda e immagino ad Agosto nessuno lo avrebbe detto. Il Milan non ha la coppa e può preparare meglio di noi la partita, inoltre è la squadra che al momento ha la miglior serie positiva non perdendo da 6 domeniche con 5 vittorie e un pareggio. Ha perso nelle prime due giornate due volte di cui una a Napoli. Sono aspetti che non sottovaluterei. E’ una trasferta da prendere con le pinze anche per il prestigio delle due società. Inoltre abbiamo visto come l’anno scorso che di fatto erano un disastro, ci hanno messo spessissimo in difficoltà giocando la partita della vita.

D’altronde vincere contro di noi sarebbe un ulteriore conferma che quello che stanno facendo non è casuale. La loro debolezza come d’altronde tutte le altre sta principalmente nella difesa e credo di poter dire che avremo lo stesso vantaggio a Lione. La Juventus in 8 partite di Campionato ha preso 5 gol quasi alla media di mezzo a partita. Roma, Napoli e Milan sono tutte oltre il gol a partita segno che hanno tutte qualche problemuccio dietro. In Italia al 90% il campionato si vince con la miglior difesa. Penso che Higuain possa esser decisivo in entrambe queste partite.

Foto: da video Sky

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi