Agnelli "Scudetto e Supercoppa già alle spalle, proiettati verso altre vittorie" | JMania

Agnelli “Scudetto e Supercoppa già alle spalle, proiettati verso altre vittorie”

Agnelli “Scudetto e Supercoppa già alle spalle, proiettati verso altre vittorie”

In vista della prossima assemblea degli azionisti, in programma il 26 ottobre, il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha indirizzato una lunga lettere agli azionisti. “È fondamentale che la Juventus torni a essere un modello non solamente sotto il profilo gestionale e sportivo, ma che essa possa nuovamente raggiungere un equilibrio economico-finanziario per garantire agli …

In vista della prossima assemblea degli azionisti, in programma il 26 ottobre, il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha indirizzato una lunga lettere agli azionisti. “È fondamentale che la Juventus torni a essere un modello non solamente sotto il profilo gestionale e sportivo, ma che essa possa nuovamente raggiungere un equilibrio economico-finanziario per garantire agli azionisti ed ai suoi milioni di tifosi una prospettiva di medio-lungo termine adeguata alla sua storia“, esordisce il numero uno di Corso Galileo Ferraris, che prosegue analizzando l’aspetto ricavi. “Il fronte dei ricavi – scrive Agnelli – dovrà essere maggiormente sviluppato al fine di garantire una competitività a livello continentale: l’accesso alla Uefa Champions League ci aiuterà nel raggiungimento di questo obiettivo, ma non dovrà essere l’unico. Crediamo infatti che le potenzialità del calcio e della Juventus siano elevate, ma dovranno essere sostenute anche da uno scenario mutato e rinnovato in profondità“.

Inevitabile il riferimento alla grave crisi che stanno attraversando le istituzioni sportive, le quali necessitano di profonde riforme:

Il tema delle riforme del sistema del calcio professionistico italiano ed europeo è assolutamente imprescindibile. Governance a livello di Lega di Serie A e a livello di Figc, tutela rigorosa dei marchi, costruzione o recupero degli impianti sportivi, riforma dei campionati e del calcio giovanile, legge sul professionismo sportivo e, infine, giustizia sportiva efficace e in grado di tutelare realmente sia chi investe nel calcio sia i valori inderogabili dello sport. Sono queste alcune delle tematiche in cui il vostro management sta profondendo uno sforzo quotidiano attraverso un dialogo vigoroso ma rispettoso con le Istituzioni. Ecco perché credo che la mia presenza nel board della European Club Association (ECA) possa dare un contributo al dibattito che da troppo tempo langue soprattutto nel nostro Paese“.

Lo Juventus Stadium, al centro di polemiche da parte della curva, ha comun que dato ottimi frutti per Agnelli:

Lo Juventus Stadium ha iniziato a dare i suoi frutti, contribuendo in maniera sensibile ai margini del conto economico sia per quanto concerne i ricavi da gare sia per quanto attiene ad un ritrovato appeal del marchio Juventus, che potete rilevare dall’aumento dei ricavi da sponsorizzazioni e pubblicità […] È impensabile, tuttavia, – aggiunge Agnelli – che il contesto italiano in cui la società opera non trovi la capacità di riformarsi e di trovare nuovo slancio. Sarebbe un errore capitale nei confronti di uno dei primari settori di attività in Italia in termini di fatturato e gettito fiscale. L’Italia purtroppo sta già perdendo collettivamente terreno come il ranking Uefa sentenzia con spietata chiarezza.

Dopo lo scudetto e la Supercoppa Italiana, ora la Juve è proiettata verso nuovi traguardi:

Non esiste soddisfazione più grande per tutti noi, tifosi, azionisti, manager, dipendenti e tesserati, di quella che abbiamo provato quando abbiamo visto i nostri colori bianconeri aggiudicarsi nuovamente il Campionato Italiano e, questa estate, la Supercoppa Italiana. Da troppi anni aspettavamo una vittoria sul campo ma il trentesimo scudetto e la Supercoppa sono ormai alle nostre spalle ed è più opportuno guardare al futuro, con la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta per la nostra società. Il calcio italiano deve cambiare, la Juventus lo sta già facendo.

Un commento

  1. Stefano - Uliveto Terme Pisa

    E’ inutile questa dichiarazione quando, a livello FIGC non contiamo NIENTE! Che inizi il signor Agnelli a non pagare più alla federazione la percentuale sui biglietti …..

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi