Agnelli: "Barzagli l'uomo della svolta. Moggi? Il più bravo di tutti" | JMania

Agnelli: “Barzagli l’uomo della svolta. Moggi? Il più bravo di tutti”

Agnelli: “Barzagli l’uomo della svolta. Moggi? Il più bravo di tutti”

Si torna a parlare tanto di scudetto 2006 nelle ultime ore e non poteva non tornarci su proprio il Presidente della Juventus, Andrea Agnelli, colui il quale ha fatto di questa battaglia quasi una questione di vita o di morte (della giustizia): “E’ una questione di giustizia, cercheremo di portare avanti le nostre convinzioni in …

Si torna a parlare tanto di scudetto 2006 nelle ultime ore e non poteva non tornarci su proprio il Presidente della Juventus, Andrea Agnelli, colui il quale ha fatto di questa battaglia quasi una questione di vita o di morte (della giustizia): “E’ una questione di giustizia, cercheremo di portare avanti le nostre convinzioni in ogni sede“, spiega il numero uno della Signora nell’intervista rilasciata a ‘Studio sport XXL’ su Italia 1. “Togliere qualcosa a Inter e Milan come scherzo di Carnevale? Ai nerazzurri non leverei niente perché lo scudetto del 2006 era già nostro, al Milan la Champions del 2003. Lo scudetto del 2006 è una questione di giustizia, sono emersi fatti nuovi che hanno profondamente modificato quelli di 6 anni fa e perciò cercheremo di portare avanti le nostre convinzioni in ogni
sede possibile
“.

 

Tra gli argomenti toccati da Agnelli, anche il lavoro svolto da Luciano Moggi, ai tempi in cui era dg bianconero:

In quel periodo nel suo lavoro Moggi era il più bravo di tutti, come lo fu Allodi in passato. Mentre Giraudo per me è stato un punto di riferimento, come un padre, e come tale c’erano affetti e conflittualità“.

Poi si torna a parlare del presente, che narra di una Juve in testa alla classifica e con la possibilità di allungare sul Milan:

Chi ha cambiato alcuni dei nostri equilibri nell’ultimo anno è stato Barzagli. Del Neri aveva un compito difficilissimo, era l’inizio del rinnovamento; Conte invece lo conosco da 20 anni, è stata una scelta quasi naturale. Dieci anni fa i grandi club avevano gli stessi fatturati dei grandi club europei, oggi per colmare il gap tra noi e loro servirebbe un lasso di tempo tra i 5 e gli 8 anni. Nel nostro calcio ci sono tre cose vecchie: gli stadi, i diritti televisivi e la protezione dei marchi. Occorrono riforme. Sulla politica sportiva il Milan resta il nostro migliore alleato, sul campo il rivale più temibile. Ho chiesto alla Ferrari i contratti dei piloti di Formula 1 per applicarli al calcio. Un ritorno a Maranello? Sto bene dove sto. Il derby mi piace, ma vorrei un Torino forte che desse a quella sfida un’importanza di classifica ben al di là della rivalità cittadina. Il campione bianconero che preferisco? Montero, le figure ideali Torricelli e Nedved. Di chi sento la mancanza? Di mio fratello Giovanni“.

Chi sono gli uomini Juve? Nessun dubbio… Boniperti e Del Piero che “rappresentano al cento per cento il dna Juve“.

9 commenti

  1. Stefano - Uliveto Terme Pisa

    FINALMENTE QUELLO CHE I TIFOSI JUVENTINI VOLEVANO SENTIRE DIRE DAL PRESIDENTE AGNELLI….. LA DIMOSTRAZIONE CHE LA JUVENTUS HA PAGATO INGIUSTAMENTE E CHE DA ORA IN POI NESSUNO CRITICHERA’ L’OPERATO DELLA SOCIETA’ …. I GIORNALISTI DOPO LE DENUNCE AL TAR E VARIE QUERELE SI STANNO CALMANDO ED IL GIORNALE ROSA ORA CI STA LECCANDO PER RIVENDERE LE 10000 COPIE CHE HA PERSO GIORNALMENTE DAL 2006 AD OGGI

  2. Felice di aver difeso questo ragazzo che si stà dando grandemente da fare per far tornare la juve al posto che le compete. Non è facile cercare di far coniugare tutto. Ha molti nemici anche all’interno da cui guardarsi ma si stà rivelando un ottimo presidente e non per il cognome che porta ma per quello che sta facendo.

  3. speriamo che lo fanno entrare davvero in dirigenza…..se non fa la fine di Maldini…….

  4. Sono d’accordo con magic66, Barzagli è stato un colpo alla Moggi, la dirigenza c’ha visto lungo! Ma ad oggi in giro uno come Moggi non c’è, è stato un grande!! Come già detto altre volte Del Piero deve rimanere ancora un anno a giocare con noi e poi farlo entrare in dirigenza.

  5. Troppo tardi, Andrea, Agnelli, troppo tardi!!! Il DIRETTORE è stato e sarà massacrato e Lei non ha fatto nulla per impedirlo, nulla!!

    VERGOGNA!!

    W Il DIRETTORE!!!!

  6. Per Barzaglia, dobbiamo ringraziare Marotta per il gran colpo messo a segno….penso che allora in italia nessuno credeva in barzagli, noi tutti compresi credo….. ed invece il suo acquisto si e’ rivelato una grandissima operazione del nostro DG….FORZA JUVE

  7. Avrei tre proposte per il Presidente:
    – Quella meravigliosa frase “Alla Juve vincere non è importante, è l’unica cosa che conta!” la vorrei allo stadio all’uscita dagli spogliatoi per entrare in campo; tutti coloro che entrano nel campo della juve da avversari devono tremare per gli occhi dei giocatori e quella frase che li faccia sentire condannati a perdere;
    – Rinnoviamo Del Piero per un altro anno? In Coppa (si spera) ci sarà grandemente utile, e poi a 1 mln di euro l’anno, farlo andare in un’altra squadra sarebbe da matti;
    – Facciamo pressione per avere le squadre B che possano arrivare al massimo in serie B ? Così finiamo di dare i giocatori del vivaio in prestito a destra e a manca e crescono e si fanno le ossa nella Juve B

  8. comunque Barzagli è un grandissimo…….l’abbiamo comprato a neanche mezzo milione e adesso è il difensore centrale più forte della juve.Mi sembra simile alla storia di Fabio Cannavaro:arriva come scarso a un prezzo stracciatissimo e diventa pallone d’oro.Anche se Barzagli non è o non diventerà pallone d’oro(non si sa mai)è comunque un super calciatore…….

  9. Questa si che è una notiziona. Ci volevano più di cinque anni per sentire finalmente dare a Cesare quel che è di Cesare. Certo, la strategia difensiva dei legali della Juve al processo di Napoli è stata a dir poco pilatesca, se non proprio leggermente infame. Però, questa dichiarazione potrebbe celare un significato veramente importante. Un messaggio sotto banco al cuginetto, che ahinoi, avendo in mano i soldini è quello che purtroppo tira comunque le fila. Ma anche un ulteriore rafforzamento di quelle che sono le reali intenzioni nei confronti di farsopoli e dei vari ricorso presentati nei vari tribunali patri. Chissà. Forse sono in arrivo le motivazioni barzelletta della sentenza di Napoli, e si vuole riaprire subito la partita mediatica??

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi