Adriano shock, naufraga di nuovo nell'alcol | JMania

Adriano shock, naufraga di nuovo nell’alcol

Il direttore sportivo del Flamengo ha ammesso che l’ex interista Adriano è ancora alle prese con i problemi legati all’abuso di alcol. “Quando comincia a bere non riesce più a smettere”, ha detto Marcos Braz ad una radio sudamericana. Il calciatore non si allena da venerdì scorso, praticamente da quando è stato protagonista di una …

adriano_leiteIl direttore sportivo del Flamengo ha ammesso che l’ex interista Adriano è ancora alle prese con i problemi legati all’abuso di alcol. “Quando comincia a bere non riesce più a smettere”, ha detto Marcos Braz ad una radio sudamericana. Il calciatore non si allena da venerdì scorso, praticamente da quando è stato protagonista di una furiosa lite con la sua fidanzata. “Aveva superato il suo problema, ma ha ricominciato non appena le sue vicende personali sono tornate ad essere leggermente più complicate. Ma dire che ha anche problemi con la droga è un’assurdità”.
Il Flamengo ha lasciato Adriano fuori squadra nell’ultima settimana e mercoledì scorso non si è recato in Venezuela per il match di Coppa Libertadores contro il Caracas. Il giocatore è atteso oggi dalla squadra alla ripresa degli allenamenti. L’allenatore Andrade non è affatto sconfortato e sostiene di aver tenuto a riposo il calciatore al suo rientro da Londra, perché tornato molto provato dall’amichevole vinta dal Brasile per 2-0 sull’Irlanda. In ogni caso, essendo questi i presupposti, prima di tentare di riportarlo in Italia, Milan, Roma o chi per loro (si parla anche di Juventus), ci penseranno su parecchie volte.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi